Beyoncé: «Al SuperBowl canterò rigorosamente dal vivo»

beyoncé live.jpg

A soli due giorni dal Super Bowl, l’evento sportivo più atteso degli Stati Uniti, la protagonista indiscusse è lei, Beyoncé, che quest’anno avrà l’onore e l’onore di intrattenere il pubblico durante l’intervallo del match più atteso dell’anno, raccogliendo il testimone di Madonna, che lo scorso anno sbalordì con la sua performance in stile egizio.

Alla conferenza stampa per parlare del suo show, Beyoncé ha detto: «Canterò rigorosamente dal vivo. Sono ben collaudata e questo è quello per cui sono nata per fare».

L’affermazione è in risposta alla polemica per aver cantato in playback alla cerimonia di elezione di Obama: «Sono una perfezionista, e dovete sapere che mi alleno fino a quando i miei piedi non sanguinano – ha detto l’ex Destiny’s Child – non ho avuto il tempo di provare con l’orchestra, a causa del tempo, del ritardo e del non perfetto soundcheck, e non mi sentivo tranquilla correndo il rischio».

Insieme alla bella Beyoncé pare che potrebbero ritrovarsi anche le sue ex colleghe di band, le Destiny’s, le quali canteranno probabilmente anche Nuclear, l’inedito che ha anticipato il semi-antologico Love Songs, uscito a fine gennaio: «Non posso darvi alcun dettaglio. Mi spiace».

La performance potrebbe naturalmente essere il preludio per un nuovo capitolo discografico dell’artista, la quale ha confermato di stare lavorando ad un nuovo album, avvalendosi della collaborazione di The Dream, Justin Timberlake, Timbaland e Pharrell Williams.

Michael Jackson è ancora vivo e Obama lo confermerà ufficialmente

Michael Jackson.jpg

Michael Jackson è vivo e Obama lo dichiarerà ufficialmente il prossimo 21 Giugno, facendo aprire la tomba del Re del Pop per dimostrarlo. È questo l’ultimo messaggio virale che sta facendo il giro di facebook, che fan speranzosi condividono, sperando che Jackson possa essere ancora vivo. Ma perché un presidente degli Stati Uniti dovrebbe interessarsi ad un caso del genere? Non si sa, quel che è certo che inserendo in un testo come questo la carica istituzionale per eccellenza, la presidenza degli Stati Uniti, si conferisce maggiore credibilità al messaggio e più possibilità che il testo sia condiviso dal maggior numero di persone, speranzose o credulone che siano. Effettivamente, facendo però un punto della situazione, il corpo di Michael Jackson non è mai stato visto dopo la morte, nonostante gli americani siano gli amanti per eccellenza delle bare “aperte”, e i tanti misteri intorno alla morte del cantante, l’auto del coroner, il fantasma del cantante e la notizia che Michael potrebbe andarsene in giro travestito da un suo vecchio amico ustionato, non hanno certamente aiutato a sedare le voci di una finta morte, magari una colossale trovata pubblicitaria per rilanciare la carriera dell’artista un po’ in ombra, o forse l’ennesima leggenda metropolitana per un cantante che nella leggenda ha davvero trovato l’immortalità.

Michael Jackson: ancora vivo e ustionato

michael-jackson.jpg

Michael Jackson, vivo e nei panni di un ustionato. È l’ultimo ennesimo gossip sulla morte di Michael Jackson che sta scatenando la fervida fantasia del popolo della rete: blogger e siti dedicati al cantante, scomparso lo scorso 25 Giugno, ne sono assolutamente convinti, dietro il volto ustionato di Dave Rothenberg, amico di vecchia data del cantante, ci sarebbe lo stesso Michael Jackson. Rothenberg è infatti apparso in TV al Larry King Live il giorno stesso della morte di Jackson: ad insospettire inizialmente i fan quella voce, così maledettamente simile a quella di Jackson, ma anche un sospetto cambio di colore degli occhi dell’uomo, che da azzurro-verdi sono diventati scuri come quelli di Michael: «Ha preso i panni di un suo amico» ha affermato con certezza un blogger in rete.

Sin dal primo momento, la morte di Michael Jackson non ha mai convinto del tutto i suoi fan: prima il fantasma avvistato all’interno di Neverland a poche ore dalla morte, poi il video con un’auto del coroner che avrebbe fatto scendere il cantante in un luogo non precisato, ed infine il sospetto che Michael possa andarsene liberamente in giro per il mondo travestito da un ustionato. A riportare oggi la notizia il sito de il Corriere.

La blogger olandese Souza, amministratrice di michaeljacksonhoaxforum.com ne è assolutamente convinta: «Fin dall’inizio, la stampa ci ha raccontato due storie diverse sulla morte – al detto al brittanico Sun –  secondo TMZ.com, sarebbe morto sei minuti prima che il medico ne decretasse il decesso, mentre la CNN continuava a ripetere che era in coma. Cosa sia davvero successo resta, però, ancora un mistero».

Brian Oxman, avvocato di Rothenberg, naturalmente smentisce categoricamente la possibilità che Dave possa in realtà essere un travestimento di Michael. La verità probabilmente non la sapremo mai, e come molte altre grandi star, diventate leggenda, da Elvis Presley a Marylin Monroe, la sua morte sarà avvolta nel mistero regalandogli l’immortalità.