Beyoncé regina dei Grammy 2010

Beyoncé Grammy 2010.jpg

Non avrà vinto la nomination come miglior album dell’anno, andata per un soffio alla promettente Taylor Swift (vincitrice anch’essa di quattro premi), ma Beyoncé è stata ugualmente la vera regina della serata, trasformando in grammofoni d’oro ben sei nomination: la sua Single Ladies, cui rende omaggio anche il film d’animazione Alvin 2 in questi giorni nelle nostre sale, ha conquistato la statuetta come miglior brano R&B, miglior performance vocale R&B e canzone dell’anno, mentre l’intensa Halo, la straordinaria ballad del suo ultimo album, presentata recentemente anche al concerto benefico Hope for Haiti, è stata eletta miglior performance pop femminile. Infine il suo album, I’m… Sasha Fierce è diventato il miglior album R&B dell’anno. Ma Beyoncé vince anche per un’incisione fatta per la colonna sonora del film Cadillac Records, di cui è anche interprete: si tratta della cover At last, di Etta James, che ha vinto il premio di miglior performance vocale R&B tradizionale. Premi che rendono onore al merito di aver confezionato un album straordinario, che unisce le due anime dell’artista, quella pop, più propriamente dance, e quella romantica, con intense ballad. Beyoncé è l’unica artista ad aver ricevuto in una sola note sei premi, record che rende giustizia al suo talento.  

Come già annunciato, la cinquantaduesima edizione dei Grammy Awards è contesa e vinta dalle voci femminili della musica mondiale, anche Lady Gaga ha di che consolarsi: Poker face, vero tormentone estivo anche in Italia è stato il miglior brano dance, così come The Fame, eletto miglior album dance dell’anno.