Leona Lewis, “I Know who I am” per ragazze di colore

for colored girls-2.jpg

for colored girls.jpgIl suo ultimo album, Echo, non ha riscontrato il successo sperato, ma Leona Lewis nel frattempo non s’è persa d’animo e nel frattempo incide l’ennesima colonna sonora. Dopo il tema portante di Avatar, I see you, e un brano per il film Sex and the City 2 in coppia con Jennifer Hudson, Love is your color, per l’ex vincitrice dell’edizione britannica di X Factor continua il connubio con il cinema. Leona infatti ha appena inciso una nuova traccia per il film For Colored Girls, per ragazze di colore, in uscita negli USA il prossimo 5 Novembre, intitolato I Know who I am, so chi sono. Tutto afro-americano il cast, come d’altronde suggerisce il titolo della pellicola che segna il ritorno al grande schermo dell’attrice premio Oscar Whoopi Goldberg, con un cast d’eccezione tra cui Thandie Newton e Janet Jackson. “Tante voci. Un solo poema” recita il poster della pellicola in uscita. Un film corale, basato sulle poesie di Ntozake Shange, che narra la storia di donne diverse, ognuna delle quali rappresentata nella raccolta di venti componimenti For Colored Girls Who Have Considered Suicide When the Rainbow Is Enuf, per ragazze di colore che hanno considerato il suicidio quando l’arcobaleno finisce, che rivela diverse problematiche delle donne in generale e delle donne di colore in particolare.

Tra le altre interpreti della colonna sonora Estelle, Macy Gray e Janelle Monae.

Britney Spears dentista per “Glee”: la cantante in un cameo nell’episodio-tributo

Britney Spears.JPG

Prende forma l’episodio speciale di Glee dedicato a Britney Spears. Il creatore del seria-musical americano, Ryan Murphy, Britney, cui sarà dedicato l’intero tema musicale della puntata-tributo, ripercorrendo alcuni dei più grandi successi della cantante, comparirà anche in un cameo: «Britney, credo al 100% che sarà nel prossimo episodio dedicato alle sue hit» ha detto il co-creatore e produttore della serie ai microfoni di Ryan Seacrest, durante il suo show radiofonico di ieri mattina.

L’episodio della seconda serie si aprirà con i bambini del telefilm che eseguiranno alcuni numeri ispirati alla carriera della Spears durante una sequenza di fantasia in uno studio dentistico. Non è ancora stato delineato un ruolo per Britney, ma la cantante potrebbe interpretare l’assistente del dentista, per il personaggio di John Stamos.

Ma Murphy tiene a specificare che l’episodio non prenderà in giro la Spears, che, nonostante i tanti successi, ha avuto anche i suoi momenti di crisi: «L’episodio di Britney – dice Murphy – sarà così rispettoso e gentile verso di lei, e riguarderà la sua musica».

Da tempo Murphy desiderava in qualche modo ringraziare Britney: «Era da tanto tempo – prosegue il produttore – che volevo fare qualcosa che dicesse… grazie per quello che hai fatto, noi siamo qui per incoraggiarti per continuare ad essere fantastica come sei».

Christina Aguilera: sexy e scatenata in “Burlesque”

01_xina_sign-pg-horizontal.jpg

02_xina_plain-pg-horizontal.jpgCi vorrà ancora qualche mese prima di poter ammirare la prova d’attrice di Christina Aguilera, che debutterà in05_cher_xina_bar-pg-horizontal.jpg autunno sul grande schermo con il musical Burlesque insieme a Cher e Kristen Bell, ma nel frattempo la cantante ha postato sul suo sito ufficiale alcuni scatti tratti dalla pellicola Steve Antin. Dalle prime immagini Christina Aguilera appare bollente e molto sexy, come ai tempi del videoclip Lady Marmalade: «È sexy e sensuale – ha detto la stessa cantante a USA Today – l’intera idea del Burlesque mi ha sempre intrigata. L’arte di sedurre, la danza, le belle donne. Cos’altro aggiungere?».

In vista delle non esaltanti vendite dell’ultimo disco della Aguilera, Bionic, Burlesque potrebbe essere l’occasione giusta per rilanciare anche la propria carriera musicale: nel film infatti Christina presta corpo, e voce (partecipa anche alla colonna sonora), a Ali Marilyn Rose, ragazza dal difficile passato che da una piccola cittadina si trasferisce in una grande metropoli e finisce per lavorare in un locale gestito da Tess, interpretata dalla cantante e attrice premio Oscar Cher: «Non è semplicemente una ragazza che va a Los Angeles e deve crescere, ma è una ragazza che ha sofferto e sentito dolore, che è stata in sette famiglie adottive, ma che non lascia che il passato faccia di lei una vittima. E questo per me è davvero interessante».

03_xina_couch-pg-horizontal.jpg

Kim Cattrall: «Sex and the City 3? Spero si farà». L’attrice parla di un terzo film

Kim Cattrall (Samantha Jones).jpg

Sale la febbre da “Sex and the City” e, ad un solo giorno dall’uscita del secondo film tratto dalla serie omonima dell’HBO, già si parla di una terza trasposizione, per quello che si è rivelato uno dei franchising cinematografici più redditizi degli ultimi anni. Il secondo capitolo promette di bissare il successo del primo film, con scenari esotici da sogno e colpi di scena: oltre al ritorno dell’ex fiamma della giornalista Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker), Aidan Shaw (interpretato ancora una volta da John Corbett), pare infatti che la disinibita pierre, Samantha Jones (Kim Cattrall), venga arrestata negli emirati arabi per il suo comportamento troppo libertino per le usanze locali.

Sei stagioni televisive e un film dopo, la giornalista modaiola è riuscita a sposare il suo amatissimo Mr. Big, ma in questo secondo capitolo cinematografico pare che la coppia di neo-sposini dovranno vederla con la crisi globale, lasciando l’attico da sogno mostrato nel primo film e trasferirsi di ben dodici piani più sotto.

E se anche questo secondo film non dovesse bastarvi, non temete, a dare una speranza ai fan che le due pellicole si trasformino presto in una trilogia Kim Cattrall, la quale dalle pagine di Mtv.com ha detto che la sola persona che può realmente decidere per le sorti di questa saga sexy-glamour è il regista-sceneggiatore Michael Patrick King, dando la propria disponibilità per reinterpretare ancora una volta la trasgressiva pierre newyorkese: «Credo che l’unico modo per continuare è che Michael senta che ci sia ancora qualcosa da dire. Io credo che quando cominceremo a ripeterci, allora sarà il tempo di dire addio. Forse sarà tra cinque, forse tra dieci anni. Chi può dirlo? Io spero che riusciremo a farlo fin quando ci sarà ancora un pubblico e i nostri personaggi siano ancora interessanti e in continua evoluzione».

A sentire le parole della Cattrall dunque si potrebbe sperare per un “Sex and the City 3”, che mostri magari le gioie della maternità per la giornalista glamour e, chissà, magari un matrimonio per la mangiauomini Samantha Jones: «Non so se ci sarà un terzo film – continua l’attrice – io spero che ci sarà, io credo che ci siano ancora altre storie da raccontare».

Avatar 2, James Cameron parla dell’atteso seguito del kolossal dei record

Avatar Poster.jpg

Anche se da tempo è ormai uscito dalle sale cinematografiche, Avatar, l’ultimo film di James Cameron, già regista di Titanic, continua a mietere successi: è infatti stato pubblicato solo lo scorso giovedì il DVD e il Blue-Ray del film, in occasione dell’Earth Day, il giorno della terra, che già è record di vendite: sembra infatti che il kolossal fantascientifico hollywoodiano, vincitore di tre premi Oscar, tra cui migliori effetti speciali, in appena quattro giorni abbia già venduto quasi sette milioni di DVD, nel solo mercato americano e canadese, incassando oltre 130 milioni di dollari, mentre la versione in Alta Definizione, il Blue-Ray, ha invece prodotto 2,7 milioni di dollari.

Nel frattempo per i fan folgorati dalla pellicola in 3D ci sono buone notizie: Cameron, che già da tempo ha confermato la sua volontà di farne una trilogia, da qualche anticipazione al Los Angeles Times sul secondo capitolo della saga: «Parte del mio obiettivo principale nel prossimo capitolo – dice il regista premio Oscar – sarà quello di creare un ambiente diverso, una ambientazione diversa da Pandora». Ma non spaventi chi a Pandora vorrebbe andare ad abitarci e teme di non rivederla più. Il regista infatti ha subito aggiunto: «Questo non significa che non ammireremo ciò che abbiamo già visto; vedremo anche dell’altro».

Cameron infatti intende concentrarsi su di una zona ben localizzata del fantastico mondo di Pandora: «Mi concentrerò sullo spazio di Pandora, che sarà ugualmente ricco, vasto, insolito e fantasioso, e non una semplice foresta pluviale».

Ma il regista parla già di un terzo capitolo, e se nel 2012, in occasione del centenario dall’affondamento, Cameron vuole lanciare di nuovo nelle sale Titanic, ma in 3D, del terzo ideale capitolo di Avatar dice: «Ci allargheremo all’interno dell’ambiente e aggiungeremo altri dettagli alla storia, non necessariamente nel secondo film, nel terzo soprattutto».

Noi di Cosmomusic non potevamo non parlare anche della colonna sonora del film, il cui tema principale è cantato dalla bravissima e bellissima Leona Lewis, che ci regala I see you, una romantica ballad, scritta da James Horner, già compositore premio Oscar delle musiche di Titanic che ha accompagnato anche questa fantastica avventura ambientalista-digitale.

“Sex and the City” diventa un gruppo musicale?

Sex and the City 2 - soundtrack (cover).jpg

Sex and the city 2 - poster.jpg

Nuove indiscrezioni dal film Sex and the City 2. Oggi infatti parliamo della colonna sonora del secondo capitolo cinematografico, tratto dall’omonimo serial cult della HBO, che vede riconfermato tutto il cast originale della serie sexy chic del piccolo schermo. Come già anticipato in qualche post precedente, le quattro protagoniste del film, Sarah Jessica Parker, Kim Cattrall, Kristin Davis e Cynthia Nixon, alias Carrie, Samantha, Charlotte e Miranda, si cimenteranno in una sorta di karaoke, ma se prima non eravamo in grado di dire cosa avrebbero cantato, oggi, grazie ad un articolo di ET magazine, possiamo già anticiparvi che si tratta della cover di Helen Reddy, il classico I Am Woman, e che le quattro protagoniste probabilmente canteranno durante una vacanza. La traccia sembra che farà parte dell’album della colonna sonora originale del film. Farà piacere ai veri cultori di musica sapere che anche Liza Minnelli, guest star musicale della pellicola nelle vesti di sé stessa, farà parte dell’original sountrack, interpretando la cover di Beyoncé, Single Ladies.

Jennifer Hudson, cantante ed attrice premio Oscar, che nel primo film aveva interpretato l’assistente di Carrie Bradshaw, ritorna quest’anno nelle vesti di interprete, occupando un posto nella tracklist del disco, insieme ad Alicia Keys che, come si evice dal trailer, probabilmente regalerà la sua Empire state of Mind, e Dido. L’uscita del disco è prevista, in concomitanza con quella del film, per il 28 Maggio 2010. 

Sex and the City 2: il nuovo trailer… con sorpresa!

Sex and the City 2.jpg

Sarah Jessica Parker (Sex and the City 2).jpgOggi parliamo di SATC2: no, non preoccupatevi, non è una nuova formula chimica, ed i veri fan avranno già capito dove vogliamo andare a parare: è stato diffuso in rete il nuovo trailer di Sex and the City 2, e benché la trama sia ancora blindatissima e nulla è dato sapere a riguardo, possiamo già fare le prime congetture e cercare di capirci qualcosa: nel primo capitolo cinematografico della serie, Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker), dopo una serie di peripezie, sei stagioni ed un film dopo, è finalmente riuscita a sposare il suo Mr. Big (Chris Noth), insieme a lei le sue inseparabili amiche Samantha (Kim Cattrall), Miranda (Cynthia Nixon) e Charlotte (Kristin Davis). Dalle pochissime informazioni che è possibile reperire dal web, si sa soltanto che questa seconda pellicola tratta dal serial cult omonimo, dovrebbe affrontare la crisi “ai tempi del lusso”. Nel frattempo però il trailer conferma alcune indiscrezioni: confermata la presenza dell’attrice spagnola premio Oscar, Penelope Cruz, dove sarà Lydia, e Liza Minnelli, che invece interpreterà sé stessa. Ma la Minnelli non sarà l’unica guest star musicale della pellicola: dopo Jennifer Hudson nel primo film, per il secondo è stata assoldata la talentuosa Miley Cyrus, la nuova Hilary Duff, che alterna alla carriera cinematografica quella musicale, o viceversa, e che nel film sarà semplicemente sé stessa.

Il trailer mostra il ritorno di Aidan Shaw (ancora una volta interpretato da John Corbett): gli appassionati della serie sanno bene che è uno dei grandi amori di Carrie. Sembra infatti che i due si incontreranno casualmente durante un esotico viaggio ad Abu Dhabi, che la protagonista fa con le sue amiche, e che potrebbe portare la giornalista-antropologa e scrittrice Carrie ad una sbandata ed una conseguente crisi con il suo neo-marito Big: «Ci siamo imbattuti l’un l’altro a metà strada all’altro capo del mondo, credo che significhi qualcosa» dice Carrie all’amica Charlotte, raccontando l’incontro con Aidan, ma l’amiche le risponde: «Io credo che stai giocando con il fuoco».

A giudicare dalle prime immagini pubblicate in rete sembra che il film celebrerà in qualche modo gli anni ’80, con Sarah Jessica Paker-Carrie nelle vesti di Madonna, mentre le quattro protagoniste si diletteranno in uno spettacolo di karaoke (?). Per saperlo però bisogna aspettare il prossimo 27 maggio, mentre gli italiani dovranno pazientare fino al 4 Giugno. Nel frattempo, ecco a voi il trailer.

 

P.S. La colonna sonora del trailer è la straordinaria Empire state of Mind di Alicia Keys, mai canzone fu più azzeccata per un trailer o un film, cui protagonista silente è il meraviglioso stato di New York!

Lady Gaga interpreta sé stessa in “The Hills”

Lady Gaga palco.jpg

Se amate Lady Gaga e siete pazzi della serie di MTV The Hills, allora questa è l’occasione giusta per voi: prima di diventare una nuova icona di pop e stile, anche Lady Gaga ha fatto qualche cameo in serial di successo per proporre la propria immagine a l apropria musica. Quello della nuova erede di Madonna non è l’unico caso in cui musica e serial si sposano felicemente, da Ally McBeal a One Tree Hill, il mondo dei telefilm di successo e non è pieno di esempi in cui cantanti affermati o artisti emergenti compaiono come guest star musicali d’eccezione in uno o più episodi. Qualcuno il successo l’ha trovato proprio grazie ad un semplice passaggio televisivo. Uno dei casi più famosi, e forse poco noto ai più, è quello di una esordiente Christina Aguilera che partecipa in un episodio di una delle ultime stagioni di Beverly Hills 90210, di Michael Bolton in un episodio de La Tata o i Cardigans in uno del serial Streghe.

La maggior parte sono esordienti oppure vogliono promuovere l’ultimo lavoro discografico sfruttando il successo dei serials seguiti da milioni di telespettatori nel mondo. Anche la cantante di Bad Romance, fedele a questa tradizione per lo più americana, compare, interpretando sé stessa, in un episodio di The Hills, telefilm-reality trasmesso da MTV che l’ha poi distribuito attraverso tutte le sue emittenti nel mondo, tra cui l’Italia. L’episodio in questione, che sarà trasmesso oggi, 19 Gennaio 2010, alle ore 19 su MTV Italia vede di ritorno da un viaggio a Las Vegas Lauren, che avrà un’accesa conversazione con Audrina, la quale metterà a dura prova la loro amicizia. Non mancate.

Mariah Carey, bruna e brutta in «Precious»

mariah_carey.jpg

Sono state molte le dive che imbruttendosi hanno ricevuto l’Oscar, da Charlize Theron a Nicole Kidman, ma poche cantanti recitando sono riuscite a portare a casa l’ambita statuetta, eccetto Cher: adesso Mariah Carey prova a fare entrambe le cose interpretando una assistente sociale smunta e con i tacchi bassi nel film «Precious». Non è la prima volta che Mariah approda al cinema, ci aveva già provato da protagonista con scarsi risultati nelle pellicole Glitter, di cui firmò anche una disastrosa colonna sonora, e Scelte d’Onore insieme a Mira Sorvino. Messi da parte il divismo e voglia di apparire, Mariah interpreta Mrs. Weiss, e per farlo ha dovuto imbruttirsi di brutto, ed è già odore di Oscar come attrice non protagonista.

Prodotto da Ophra Winfrey, il film vede protagonista della storia è Claireece Precious Jones, ragazza obesa interpretata da Gabourey Sidibe, che ha dovuto affrontare difficoltà enormi nel corso della sua esistenza, dagli abusi della madre alle violenze del padre, crescendo povera, arrabbiata, illetterata e, soprattutto, non amata. La trama è tratta da un romanzo di Sapphire, ed insegna a conoscere una ragazza problematica attraverso il suo difficile linguaggio.

Mariah è giunta nel frattempo a Capri, alla tradizionale rassegna cinematografica di fine anno «Capri Hollywood», l’anteprima italiana del film che ha già incassato venti milioni di dollari al boxoffice americano.

Durante le interviste la diva americana approfittando dell’aureo momento cinematografico, che sopperisce forse allo scarso successo del suo ultimo album, lancia immediatamente l’esca e dice: «Mi piacerebbe lavorare con Scorsese o Woody Allen». Prima che Mariah accantoni del tutto la musica, ecco il trailer del film.