Ritorno alla musica per Justin Timberlake

justintimberlakewallpaper07.jpg

Archiviando la sua prova d’attore più importante, interpretando lo spregiudicato Sean Parker in The Social Network, dopo una serie di film minori, Justin Timberlake avrà probabilmente ricordato di essere innanzitutto un cantante. Dopo aver affermato di essere troppo impegnato sul set per ritornare in studio, Justin Timberlake, in vista di un’agenda filmica praticamente vuota, ha rivelato che potrebbe essere finalmente pronto a ritornare a registrare qualcosa di nuovo: «Penso che potrei passare un po’ di tempo in studio questa estate» ha detto il cantante attore a E! durante la serata degli Oscar: «Sono disoccupato adesso – ha continuato il cantante – non sono stato ingaggiato per nulla, e così posso assumere me stesso per scrivere un po’ di musica… ed è proprio dietro l’angolo».

Pur avendo collezionato una serie di collaborazioni illustri, da Madonna a Rihanna passando per Ciara e Drake, Justin Timberlake manca dalle scene musicali con un proprio progetto dal 2006, quando pubblicò FutureSex/LoveSounds, e sembra sia finalmente giunto il momento per Justin di ritornare.

Oscar 2011: trionfo per Natalie Portman e Colin Firth

show_franco-hathaway_lrg.jpg

Nessuna sorpresa all’ottantatreesima premiazione degli Oscar che si è svolta ieri, come ogni anno al Kodak Theatre di Los Angeles, presentata quest’anno da James Franco e Anne Hathaway (nella foto). A trionfare su tutti Il Discorso del Re, che porta a casa quattro statuette tra cui quella di miglior film e miglior attore protagonista per Colin Firth, per il suo ruolo del balbuziente Giorgio VI. È Natalie Portman la miglior attrice di quest’anno, che con la sua ballerina Nina de Il Cigno Nero aveva già vinto anche il Golden Globes, tra la delusione di Michelle Williams che con il suo Blue Valentine un po’ forse ci sperava. Vincono, nei ruoli secondari, ovvero quelli di attori non protagonisti Christian Bale e Melissa Leo per The Fighter, mentre va a Toy Story 3 l’Oscar per il miglior film d’animazione dell’anno. Sono invece di Inception i premi tecnici con quattro statuette, per il sonoro e gli effetti speciali. The Social Network forse non avrà trionfato come sperato, ma ha di che consolarsi con i suoi tre premi per la miglior colonna sonora, miglior sceneggiatura non originale e miglior montaggio.

Esclusa la miglior canzone dell’anno per i Golden Globes, il brano di Cher You haven’t seen the last of me della colonna sonora del film Burlesque, secondo l’Academy Awards la miglior canzone è quella del lungometraggio Disney Toy Story 3, We belong together, scritta da Randy Newman.

Ecco il link per la lista completa di vincitori e vinti.

Justin Timberlake: «Canto tutti i giorni sotto la doccia»

Justin_Timberlake.jpgReduce dal successo di The Social Network, film che ripercorre la nascita di facebook, Justin Timberlake, sempre più attore e meno cantante, è ora impegnato sul set di Now, pellicola fantascientifica ambientata in un futuro non troppo lontano dove l’umanità è riuscita a fermare il processo di invecchiamento, ma l’ex Nsync non ha appeso il microfono al chiodo, e rassicura i suoi fan che riprenderà un giorno la sua carriera musicale, messa momentaneamente da parte solo perché non avrebbe potuto destreggiarsi in due attività parallele allo stesso tempo.

Justin è stato acclamato dalla critica per il suo ruolo del fondatore di Napster, Sean Parker, in The Social Network, ma Timberlake tiene a precisare che non ha finito con la musica e vuole registrare un nuovo album in futuro: «Sono un uomo – ha recentemente detto durante il talk americano di Ellen DeGeneres – e non ho la capacità di fare due cose allo stesso tempo, ma canto tutti i giorni… in macchina, sotto la doccia».

Justin Timberlake parla di “The Social Network”

the-social-network-justin-timberlake-jesse-eisenberg.jpg

Ha fatto il suo debutto nelle sale americane questa settimana, ma per vederlo in Italia bisognerà aspettare fino all’11 Novembre prima che The Social Network, film biografico sulla vita del giovanissimo Mark Zuckenberg, creatore e fondatore di una delle maggiori rivoluzioni del web degli ultimi anni, facebook. A interpretare l’imprenditore informatico l’attore Jesse Eisenberg, mentre nei panni dell’amico Sean Parker il cantante Justin Timberlake, passato da qualche anno dalla musica al cinema. Occhiali neri da secchione e giacca scura in stile New York, Justin ha parlato alle telecamere di mtv.com di questa nuova esperienza attoriale: «C’è stata una proiezione a Los Angeles e i miei amici sono stati molto contenti di vedere un film in cui c’ero io – ha detto Timberlake ad MTV News – così ho prenotato alcuni biglietti per la proiezione ed ho preso tutti loro, eravamo in otto».

Nel film Timberlake interpreta il fondatore di Napster, primo sito di filesharing gratuito. La pellicola è basata sul libro di Ben Mezrich The Accidental Billionaires (Miliardari per caso, edito anche in Italia da Sperling & Kupfer).

Nell’intervista Timberlake continua a parlare dell’entusiasmo dei suoi amici per il film, alla fine la pop-star ha concluso dicendo che ognuno aveva una propria opinione a riguardo, schierandosi ognuno con un personaggi diverso del film: «Ed ho pensato “Wow” – continua l’ex Nsync – questo è ciò che farà la gente quando vedrà il film».

Justin Timberlake, ringiovanito per il film The Social Network

60273_429600142097_5718732097_5264410_637663_n.jpg

justin-timberlake-1-300x400.jpgDa tempo più uomo di spettacolo che di musica (il suo ultimo album risale ormai al 2005), Justin Timberlake, nuovo volto maschile per la campagna Givenchy donna, accanto alla bell’attrice di New Moon, Noot Seear, sarà protagonista a fine anno del film The Social Network, pellicola che ripercorrerà le vicende che hanno portato all’invenzione di quello che è il più celebre servizio di social networking al mondo, facebook. A vestire i panni dell’ormai celebre Mark Zuckerberg, ideatore e inventore di facebook, ci sarà Jesse Eisenberg, già visto in film come Il Club degli Imperatori e The Village, Justin invece sarà Sean Parker, co-fondatore del celebre programma Napster, primo servizio di file-sharing gratuito, da qualche anno convertito in negozio virtuale di musica on-line, e ex presidente della facebook, Inc.

Timberlake ha pubblicato da qualche ora sul suo profilo ufficiale, manco a dirlo, facebook, i primi scatti tratti dal film, in uscita nelle sale americane ad ottobre, e l’11 Novembre (dati IMDb) in Italia.

Come la sua storica ex fidanzata, Britney Spears, dalle prime immagini pubblicate on-line sembra che anche Justin Timberlake sia ringiovanito di almeno dieci anni: sbarbato e nuovamente riccio, Justin sembra ritornato nuovamente ai tempi di quando cantava con il gruppo Nsync. Secondo quanto traspare da questi primi scatti il suo Parker, a prima vista, sembra sarà spavaldo e riflessivo, ma per vederlo in questa terza prova d’attore.

40967_429600177097_5718732097_5264412_5318461_n.jpg

Justin Timberlake, su facebook. Vi piace?

Justin Timberlake facebook.jpg

Avete amato Justin Timberlake nel thriller Alpha Dog? Pensate che l’ex Nsync abbia più talento come attore piuttosto che come cantante? Beh… questo forse è un po’ difficile, ma non temete, Mr. Timberlake non ha alcuna intenzione di abbandonare il mondo del cinema, e così dopo una pellicola con la sexy Sharon Stone, un doppiaggio per la trilogia Shrek e la commedia The Love Guru, Justin ritorna sul grande schermo nel film The Social Network. Come si intuisce dal titolo, il cantante indagherà il mondo di internet, ed in particolare quello della rete sociale facebook, interpretando Sean Parker, inventore di Napster, primo software di file sharing gratuito che scatenò le ire delle major discografiche, e co-fondatore, insieme a Mark Zuckerberg del social network più famoso al mondo, facebook. Ed è proprio sui due inventori del noto sito web, e del loro rapporto di odio-amore, che si baserà la storia del film, in uscita nelle sale americane alla fine del 2010.