Adele regina del 2011

Adele.jpg

In barba a Lady Gaga e al suo Born this way, che si preannunciava come il vero fenomeno del 2011, è Adele invece la cantante che ha venduto di più negli States durante l’anno appena passato. A renderlo noto SoundScan, il sistema di informazione e tracciatura delle vendite musicali, che rivela che il secondo album della talentuosa cantante britannica, 21, in testa alla classifica americana per oltre quattordici settimane, ha venduto solo oltre oceano quasi sei milioni di copie. Ma non è soltanto l’album dell’artista a detenere il prestigioso record, anche la prima traccia estratta, Rolling in the Deep, è il singolo più venduto dell’anno appena passato.

Paga di questo successo, Adele ha fatto sapere in un’intervista di non avere fretta di dare un seguito a questo suo secondo lavoro discografico: «Immagino che avrò venticinque o ventisei anni quando uscirà il mio prossimo disco – ha detto infatti Adele oggi ventitré anni dalle pagine di Mtv News – ma ancora non ho pensato al mio terzo album». Adele nel frattempo ha lanciato il suo nuovo cd/dvd live al Royal Albert Hall, e pubblicato in America il terzo singolo (per noi secondo) Set fire to the rain.

Ma Adele non ha avuto solo un successo commerciale, con le sue sei nomination ai prossimi Grammy Awards, che si disputeranno il a, la cantante di Someone like you, è infatti riuscita a conquistare anche il favore della critica, ambendo ai premi più importanti tra i quali disco dell’anno e registrazione dell’anno per “rolling”. Un bel successo ed una bella rivincita, per la cantante che candidamente aveva ammesso che il suo lavoro era frutto di una delusione amorosa.