Michael Jackson, a fine anno un nuovo disco di inediti

Michael Jackson This is it.jpg
Michael Jackson è morto da quasi un anno, eppure il compianto artista sembra vendere più da morto che da vivo: secondo quanto riporta oggi il sito americano TV Guide, dallo scorso giugno 2009, Michael ha venduto oltre trenta milioni di copie di tutti i suoi lavori discografici, diventando così l’artista che ha venduto di più nel solo anno passato, di cui i due terzi delle vendite provengono da oltreoceano. Alla luce di tali dati e del recente successo al botteghino di This is it, film-documentario sul backstage di quello che doveva essere il tour d’addio dell’artista, e dell’omonimo disco con le musiche della pellicola cinematografica più qualche rarità, la Sony Music, ultima casa discografica di Michael, ha deciso di investire oltre duecento milioni di dollari (cifra che intascheranno gli eredi del cantente) in una serie di dieci progetti che comprendono, oltre al film e il doppio album già pubblicati lo scorso anno, ripubblicazioni di brani riarrangiati e remix, e almeno due album di soli inediti, di cui il primo sarà rilasciato il prossimo Novembre, e sarà il primo disco postumo dell’artista composto da soli brani originali, mai pubblicati in passato. Ma la Sony intende anche ripubblicare il disco Off the wall, che Michael pubblicò nel 1979: quest’ultimo progetto sembra che fosse già fortemente voluto dallo stesso Jackson. La casa discografica vuole inoltre produrre un DVD che raccolga tutti i videoclip girati dall’artista, ma non sono solo i progetti discografici ad essere in programma: la Sony infatti intende realizzare un vasto mercadising che potrebbe comprendere anche videogame e media vari, per la gioia dei fan e degli eredi del cantante.