Sanremo 2013: la deludente e noiosa prima serata di Fazio

logo-sanremo-2013.jpg

L’ultima volta che mi sono annoiato così era durante il discorso di fine anno del Presidente della Repubblica. Il Festival di Fabio Fazio delude. Il sessantatreesimo festival della canzone italiana, anziché dare spazio ai cantanti, assomiglia all’appendice musicale di un tour di propaganda. Persino l’ospite comico della serata, Crozza, delude con una scadente imitazione di Berlusconi in chiave francese, fischiato dal pubblico in sala che prima incita ad evitare la solita solfa sulla satira politica e poi grida “fuori!”, subito dopo la fine del suo stacchetto musicale.

A dispetto delle due canzoni che ogni cantante aveva l’opportunità di proporre quest’anno, non è la musica a far da padrona, ma un impacciatissimo Fabio Fazio, il cui momento migliore arriva con la sua imitazione di Bruno Vespa, ed una divertita e divertente Luciana Littizzetto, vera colonna di questo Sanremo.

La qualità musicale di quest’anno è scarsa: non bastano i grandi autori musicali, come Nannini, Pacifico, Gragnaniello e tanti altri, né le voci fresche e nuove come Chiara e Simona Molinari (che sembra quasi la sosia di Ambra Angiolini sul palco). Di questa prima serata del festival resterà poco o nulla negli annali della storia RAI e sanremese: non ci sono farfalline da sfoggiare quest’anno, né vallette sexy, né super ospiti internazionali. La spending review pare abbia colpito i contenuti più che le reali risorse economiche, per un festival di sanremo di cui, almeno per ora, ce ne dimenticheremo presto. Speriamo migliori nella seconda serata.

“Ti lascio una canzone”: cominciano i casting per i talenti della prossima edizione

Ti lascio una canzone logo.jpg

Sono tanti i genitori che ci inviano delle mail o lettori che lasciano commenti sotto i nostri post per iscriversi ai programmi di piccoli talenti come Ti lascio una canzone e Io Canto, presentati rispettivamente da Antonella Clerici e Gerry Scotti sulle reti ammiraglie RAI e Mediaset. Ma cosmomusic.it, sebbene per tanti sia diventato nel tempo un vero e proprio punto di riferimento per news e aggiornamenti musicali, non è in alcun modo legato alle suddette trasmissioni. Tuttavia siamo finalmente lieti di annunciare quella che per molti di voi sarà una bella notizia: la macchina dello show di RaiUno si è già messa in moto, ed è alla ricerca dei piccoli protagonisti per la quinta edizione del programma della conduttrice de La Prova del Cuoco. A darne notizia la pagina facebook ufficiale, che comunica ai suoi fan l’indirizzo web cui poter inviare, attraverso diverse modalità, il proprio audioprovino registrato in formato mp3. Per maggiori informazioni vi basterà andare su www.tilasciounacanzone.tv leggere il regolamento e seguire le istruzioni per potersi candidare e sperare di essere tra i protagonisti del prossimo anno. Nel frattempo cosmomusic.it fa un grande in bocca al lupo a tutti i suoi lettori, grandi e piccini, che continuano a leggerci con affetto, augurandovi di essere i nuovi protagonisti di Ti lascio una canzone.

Carmen Masola, quando i sogni diventano realtà: a fine giugno l’album “Vissi d’Arte”

Carmen Masola.jpg

La prima edizione di Italia’s got Talent è ormai storia vecchia: come ormai saprete, il programma di Canale 5, che ritornerà la prossima primavera, è stato vinto dalla cantante lirica Carmen Masola, la giovane donna che sognava di vivere della sua musica, e con un nome come il suo, Carmen, non poteva essere altrimenti. Il suo talento non è passato inosservato, la perseveranza e la passione, a dispetto delle delusioni e sacrifici, alla fine sono state premiate, e la Masola è riuscita a conquistare e commuovere il pubblico con la sua voce, trasmettendoci le sue emozioni. Tra qualche settimana quel sogno di vivere cantando potrà finalmente diventare realtà: il 29 Giugno esce infatti il primo album della Masola, dal titolo Vissi d’Arte. Il disco è prodotto da Celso Valli, e conterrà alcune tra le più famose arie liriche, dalla Casta Diva, con cui la Masola si è fatta conoscere nel talent Mediaset, tratta dalla Norma di Bellini, a O mio babbino caro dall’opera Gianni Schicchi di Puccini, fino a classici come l’Adagio di Albinoni.

In attesa dell’album di debutto, sarà possibile rivedere Carmen domenica 6 Giugno all’Arena di Verona, per Arena di Verona 2010 – Lo spettacolo sta per iniziare, condotto da Antonella Clerici in diretta su RaiUno.

Ti lascio una canzone: prima puntata

Ti lascio una canzone logo.jpg

Noi che… la musica non ci basta mai, nemmeno durante un tranquillo sabato sera casalingo. Figli della generazione Io Canto e di quelli che pensando “quando la copia è meglio dell’originale”, abbiamo provato a vincere la diffidenza verso una stagione televisiva, questa, che straborda di bambini, da Chi ha incastrato Peter Pan? a Io Canto, e ci siamo sintonizzati fiduciosi su RaiUno per Ti lascio una canzone, l’omologo (originale) del programma del sabato sera di Canale 5 condotto da Gerry Scotti.

Presentato ancora una volta da Antonella Clerici, che, dopo Sanremo, vive una seconda giovinezza artistica, il programma è giunto con successo, ed una media di sette milioni di telespettatori, per la terza edizione: un programma qualitativamente inferiore rispetto alla “copia”. Molti i bambini, ma pochi i veri talenti e nessuna voce che fuoriesca dal coro. La terza edizione del programma Rai è di fatto al di sotto delle aspettative, al di sotto di un livello posto dallo stesso programma con le passate edizioni.

Al palco dell’Ariston si sostituisce quest’anno l’Auditorium Rai di Napoli e subito si passa alla “sceneggiata”: i bambini della Clerici infatti appaiono vagamente costruiti, mettendo in scena, tra un’esibizione e l’altra, veri e propri sketch con la conduttrice quale spalla d’eccezione, vestiti con un forte retrogusto anni ’50.

Tra gli ospiti della serata Claudio Baglioni, neo-prezzemolino della TV italiana che da Io Canto a Questo sono io (di Gigi D’Alessio) è ormai onnipresente, e non perde occasione per riproporsi ad un pubblico giovane, cantando tutte le canzoni del suo repertorio: da Questo piccolo grande amore a Strada facendo.

A duettare invece con il gruppo femminile denominato “Le Tagliatelle” Sylvie Vartan, che ha invece ripercorso velocemente la storia delle sigle TV. Ospite a sorpresa invece Valerio Scanu, che ha cantato con una concorrente, sulla falsariga di Alessandra Amoroso, la sua canzone vincitrice di Sanremo, Per tutte le volte che…, annunciando anche il suo primo tour, con tappa a Napoli il 16 Maggio al Palapartenope.

Tra i giurati fissi l’ex Pooh Stefano D’Orazio e la bellissima Barbara De Rossi nella sera ritrovata forma fisica, più sensuale e meno burrona.

In chiusura, cantante d’eccezione della serata Claudia Gerini, già giurata della prima puntata, che si è esibita insieme ad una piccola concorrente.

Bizzarra invece l’idea di mandare nello spazio, in un viaggio shuttle, l’incisione della canzone che vincerà il programma, chi potrebbe mai ascoltarla? A dispetto delle tante, troppe voci, che non conquistano e che non vengono fuori dal coro.

Premio speciale della giuria, esclusivamente assegnato ai concorrenti delle passate edizioni, a Gabriele e Veronica, che hanno interpretato Ti lascerò, brano vincitore di Sanremo ’89 di Fausto Leali e Anna Oxa.

Ma a vincere invece il televoto da casa, il brano La prima cosa bella, cantato dal gruppo I Fantastici Quattro, forte forse della seconda giovinezza che vive grazie alla cover di Malika Ayane, colonna sonora dell’omonimo film di Virzì. Per noi di Cosmomusic la canzone vincitrice della serata era Tutt’al più di Patty Pravo, cantata da Grazia Buffa. Insomma, qualche aspettativa è stata già delusa, ma noi di Cosmomusic, siamo ancora fiduciosi e, nonostante tutto, sabato prossimo ci sintonizzeremo su RaiUno, per la seconda puntata.

Sanremo 2010: il trionfo del Tarocco?

Valerio Scanu Sanremo 2010.jpgIl sipario è ormai calato da qualche giorno su questo sessantesimo festival di sanremo, eppure le polemiche sembrano non placarsi: la Guardia di Finanza di Sanremo sembra infatti che abbia aperto un’inchiesta al fine di verificare che i voti che hanno decretato vincitori e vinti non siato stati commissionati da alcuna agenzia pagata proprio dai cantanti in gara al fine di ottenere il piazzamento più alto. Ma a gettare altra benzina sul fuoco ci ha pensato Striscia la Notizia, il programma di Antonio Ricci che è andato ad analizzare e pizzicare le battute finali della kermesse canore, ovvero il momento del verdetto. Nonostante infatti Antonella Clerici annunci che la vittoria di Valerio Scanu sia “un a sorpresa”, in realtà almeno i tre finalisti, Marco Mengoni, Pupo-Filiberto-Canonici e lo stesso Scanu, già conoscevano il proprio piazzamento prima dell’apertura della glitterata busta rossa. Gli indizi ci sono tutti: il Principe Emanuele Filiberto, al suo ingresso sul palco dell’Ariston accenna a qualcuno con la mano, tentando forse goffamente di nascondere il gesto, un segno “due”, indice forse del secondo posto ottenuto, Marco Mengoni invece ha un misterioso broncio, indice del suo terzo posto, mentre Valerio Scanu ha già le cuffie ed il microfono in mano per cantare la canzone vincitrice secondo consuetudine sanremese.

Per vedere il video basta collegarsi al sito www.striscialanotizia.mediaset.it è cliccare sul video in home page “Il Trionfo del Tarocco”.

Sanremo 60: scenografico e internazionale con Susan Boyle e J.Lo

Sanremo 60.jpg

Jennifer Lopez.jpgManca poco più di una settimana alla sessantesima edizione del Festival di Sanremo, ma le polemiche, le notizie, le indiscrezioni e le polemiche circolano ormai da un bel po’: per un cantante che va un altro che viene e se da una parte è stata confermata dal direttore artistico Gianmarco Mazzi l’esclusione dalla gara di Morgan, Pupo invece durante la sua trasmissione I Raccomandati ha invece dissipato ogni dubbio su un suo ripensamento: parteciperà al festival con la patriottica Italia amore mio che, come già appreso da media e notiziari, canterà insieme al Principe Filiberto di Savoia, neo-prezzemolino televisivo.

Sfumata la presenza di Lady Gaga, sul fronte ospiti internazionali sembra ci siano ancora importanti trattative in corso: ad aggiungersi infatti a Susan Boyle, rivelazione del programma inglese Britain’s got talent, e i Tokio Hotel, potrebbe essere l’attrice-cantante Jennifer Lopez, per la quale un’apparizione sul palco dell’Ariston trasmessa in eurovisione potrebbe essere un toccasana, in vista dell’uscita del suo album Love?, per la sua carriera musicale che adesso sembra stenti a ritornare ai fasti degli esordi. Al parterre di ospiti internazionale potrebbe addirittura aggiungersi Bill Clinton, benché la sua partecipazione è data ancora per improbabile, mentre le trattative sono in corso anche per Sandra Bullock, fresca di nomination all’Oscar per il film The Blind Side.

Altri ospiti italiani e non si aggiungeranno anche nella serata di venerdì 19 Febbraio, durante la quale i dodici artisti rimasti in gara presenteranno una versione rivisitata dei loro brani in coppia con ospiti d’eccezione: continua infatti la scalata degli “Amici di Maria De Filippi” sulle reti Rai e sul palco di Sanremo in particolare. Valerio Scanu, ex concorrente del talent di Canale 5 e big in gara nella kermesse, potrebbe duettare con Alessandra Amoroso, vincitrice di Amici lo scorso anno, sulle note del suo brano, Per tutte le volte che…, brano scritto per lui da Pierdavide Carone, uno dei concorrenti in gara nell’attuale edizione del talent della De Filippi.

Come già in edizioni passate, non ci sarà la tradizionale scala, ma una pedana al centro della scena di otto metri; l’orchestra occipa invece il golfo mistico sottostante. Intorno linee curve e colorate, pareti mobili con fondali e schermi che proporranno immagini e giochi di luce. La scenografia anche quest’anno è stata affidata a Gaetano Castelli, che la firma per la diciassettesima volta, e che promette sorprese e “magie”: un’enorme macchina in grado di cambiare forma e volume artista dopo artista: «È scenotecnica quest’anno più che scenografia – ha detto Castelli – la tecnologia permette di “muovere” tutto e dare dinamicità al festival».

Morgan: intervista esclusiva a “Porta a Porta”

Morgan.jpg

Morgan concede un’intervista esclusiva alla trasmissione di RaiUno Porta a Porta. Il cantautore infatti parla, nel salotto di Bruno Vespa, dell’intervista scandalo pubblicata qualche giorno fa dal mensile Max, facendo dietro front su quanto candidamente ammesso dalle pagine del patinato magazine RCS: «Io ho tentato una risoluzione farmacologica alla mia depressione, ammettendo di nuovo, e qua lo ribadisco, che ho sbagliato perché quello è il modo sbagliato: giusto è – ha detto Morgan – psicoterapia, giusto è parlare, condividere quello è giusto». È così è stato, l’ex leader dei Bluvertigo, si confessa con coraggio in una sincera autocritica.

Durante la trasmissione di Vespa, è intervenuto telefonicamente Gianmarco Mazzi, direttore artistico del Festival di Sanremo, il quale ribadisce che la decisione di escludere il cantante dalla kermesse canora, è stata voluta in primis dalla RAI, che ha prontamente preso le distanze dalle scandalose dichiarazioni del cantautore milanese che sarebbero state travisate dal giornalista del patinato magazine.

«Sono molto dispiaciuto – ha poi detto il cantante milanese – per il fatto che sto passando per uno che insegna la droga, perché è talmente lontano da me l’idea che insegnare un non-valore valore come quello, che mi sono anche impegnato, molto prima che succedesse tutta questa cosa, con delle persone di grande portata umana e valore sociale a scrivere un manifesto che riguarda i valori della vita che io ho presente molto bene».

In rete, sulla piattaforma YouTube, sono già state caricate diverse parti dell’intervista esclusiva che Morgan ha concesso alla trasmissione di Bruno Vespa: noi proponiamo quello che forse è il frammento più significativo della confessione fatta dal cantante milanese, in cui interviene anche il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni. Per chi volesse invece rivedere l’intera intervista esclusiva, il canale RaiSatExtra, disponibile gratuitamente sul digitale terrestre, ne trasmette la replica venerdì 5 febbraio alle ore 15.00

La condotta di Morgan è senz’altro sbagliata, ma non imperdonabile: tanti gli artisti, anche nel mondo musicale, che durante il loro percorso sono inciampati perdendosi tra le dune della polvere bianca, da Whitney Houston a Robbie Williams, da Britney Spears a Vasco Rossi, eppure hanno saputo rialzarsi gettandosi tutto alle spalle, e riprendendo con successo la loro carriera. Morgan, a differenza di altri, ha ingenuamente ammesso di aver fatto uso di sostanze stupefacenti, ed oggi, riconoscendo ed ammettendo il suo errore, ha già fatto il primo step verso la guarigione ed una totale disintossicazione.  

Gerry Scotti: «conduco lo stesso show della Clerici»

Gerry Scotti.jpgDebutterà questa sera in prime time il nuovo programma di Canale 5 Io Canto, show televisivo in cui dei bambini si sfideranno a suon di musica e canzoni, condotto da Gerry Scotti. Immediate le polemiche che da subito lo hanno accostato al successo della scorsa stagione di RaiUno, Ti lascio una canzone condotto da Antonella Clerici e che dovrebbe ritornare il prossimo 27 Marzo, ma Gerry Scotti, da anni vero mattatore della rete non ama le polemiche e, tagliando corto dice subito: «Non è somigliante – fiferendosi al programma – è quello». Mediaset infatti, spiega il conduttore, ha chiuso un contratto in esclusiva con Roberto Cenci, già autore e regista del programma della Clerici, il quale naturalmente ha portato con sé tutto il suo lavoro già svolto in Rai, compresi i provini dei piccoli divi che si esibiranno, unica “gentilezza” nei confronti della Rai, spiega Scotti dalle pagine di tgcom, è stata quella di cambiargli il nome, benché nulla ne avesse vietato l’uso.

A scontrarsi con Gerry Scotti, nella nuova sfida del sabato sera, ci sarà l’ormai storico programma ben collaudato di Milly Carlucci, che ritorna dopo la parentesi di Miss Italia a Settembre, con il suo Ballando con le Stelle: «È un peccato scontrarsi – dice Gerry in merito allo show della Carlucci – sono convinto che il loro programma avrà la meglio». Lo spettacolo di Scotti infatti ha ben tre blocchi pubblicitari da smaltire e, lavorando con dei minori, deve necessariamente chiudere entro le ventiquattro, mentre lo show della Carlucci va ben oltre la mezzanotte e con uno spacco pubblicitario in meno: «Mi accontenterei di perdere con onore» chiude Scotti. Questa sera ai telespettatori l’ardua sentenza.