Amy Winehouse finalmente ritorna alla musica con “It’s my party”

Amy_Winehouse.jpg

Amy Winehouse ritorna finalmente a far parlare di sé per la sua musica e non per i suoi eccessi. La vincitrice di ben cinque Grammy Awards, sarà infatti la guest star d’eccezione nell’album tributo a Quincy Jones, Q: Soul Bossa Nostra, in uscita il prossimo 9 Novembre.

Dalle prime indiscrezioni riportate dal sito della CNN sembra che la cantante, insieme al produttore Mark Ronson, farà una cover di It’s my party, uno dei primissimi successi di Jones come produttore originariamente cantata da Lesley Gore nel 1963: «Sono contento che lei e Mark volessero essere parte di questo album – ha commentato Quincy in un comunicato stampa – amo il modo in cui abbiano fatto propria la canzone».

Ma il disco vede la partecipazione di molte altre stelle illustri della musica americana, da Usher a Ludacris, da Akon a Jennifer Hudson, passando per Mary J Blige e Jamie Foxx. Ma Jones sembra particolarmente soddisfatto del lavoro della Winehouse per il suo album, che ritorna finalmente alla musica dopo un periodo turbolento: «I talenti di Amy come artista sono indiscutibili, ed io sono stupito non soltanto dalla sua voce, ma dalla sua profonda conoscenza e il rispetto per la musica e la sua storia».