Katy Perry parla del nuovo album: «Sarà più cupo dei precedenti»

katy_perry_2012_new_gothic_loo.jpg

Sono stati due anni davvero straordinari per Katy Perry, che con il secondo album Teenage Dream (del 2010) ha infranto ogni record di vendite e di popolarità, rivaleggiando con dive del calibro di Lady Gaga e Rihanna. Adesso la cantante di wide awake svela quale potrebbe essere la direzione che prenderà il suo prossimo lavoro di inediti: «Sarà un album più cupo rispetto ai precedenti – ha detto l’artista, che lo scorso anno ha divorziato dal marito Russell Brand – era inevitabile dopo ciò che ho passato». La Perry, che a luglio sarà nelle sale con un film-documentario-musicale, Part of me, ha poi aggiunto: «Se avessi una macchina del tempo e potessi ritornare indietro, lo farei. Ma non posso, così scoprirete un’altra parte di me».

Dopo questa sovraesposizione mediatica, tra singoli, album, concerti e interviste, Katy Perry ha deciso di prendersi una pausa per scrivere la sua musica e riprendere in mano la sua vita: «Ho intenzione di nascondermi – ha aggiunto la cantante di California Girls – voglio andare a scrivere le mie canzoni in un bosco o qualcosa del genere, voglio staccare la spina, togliere le extensions ai capelli, sentire di nuovo la mia testa. Voglio staccare la spina e ricaricarmi, se ciò ha un senso. Vado via, e sono sicura che voi sapete che è tempo per me che vada».

Lady Gaga, un sound più british per il prossimo album con Elton John e Chris Martin

Lady Gaga, Chris Martin, Elton John, musica, 2011, album, nuovo, disco, prossimo, Merry the night

Ancora sulla cresta dell’onda per il successo del suo ultimo album, Lady Gaga non perde tempo, e già pensa al seguito di Born this way, e sul nuovo sound che avrà il suo prossimo disco: «Credo che il mio prossimo duetto sarà con Elton John – ha detto la cantante durante lo show britannico Chatty Man – sono già a lavoro sul mio prossimo album, e gli ho suonato una canzone che ho scritto e gli è davvero piaciuta. E non voglio dare via nient’altro».

Questa non sarebbe la prima collaborazione che vedrebbe Sir Elton John e Miss Germanotta, che avevano già registrato la traccia Hello Hello per la colonna sonora del film d’animazione Gnomeo & Juliet.

Ma il baronetto non è il solo cantante inglese sul quale Gaga ha messo gli occhi. La cantante di Merry the night, nuovo singolo estratto, vorrebbe infatti collaborare con il leader dei Coldplay, Chris Martin: «Lo ammiro immensamente come musicista – ha detto la cantante al Sun – è brillante, è stato qualche volta al mio Monster Ball e ho sempre guardato a lui».

Christina Aguilera: «In studio per registrare il prossimo album»

christina-aguilera-burlesque-5.jpg

Tra qualche settimana sarà nei cinema statunitensi con il suo primo film, Burlesque, ma Christina Aguilera non dimentica la musica e così, archiviato il flop di Bionic, il suo primo album dopo quattro anni di silenzio, è già ritornata in studio per il suo prossimo lavoro discografico, ripartendo da lì dove il suo successo planetario era iniziato, ovvero dalle sonorità e l’introspezione di Stripped, letteralmente “svestita”, album del 2002 che, ad oggi, rappresenta il suo maggior successo commerciale. Eppure Bionic ne aveva di cartucce da sparare, come la traccia elettro-latina Desnudate, che alle sonorità spagnoleggianti da spiaggia miscela un’elettronica di facile presa, e avrebbe senza dubbio potuto portare avanti con maggior coerenza il discorso della trasgressione e disinibizione pura iniziato con il primo singolo Not myself tonight, anziché ripiegare  sulla ballad You lost me. Ma Christina, a causa forse del peggior risultato mai realizzato (con sole 200.000 copie nelle prime cinque settimane di vita del disco), preferisce accantonare del tutto questa infelice parentesi musicale, e guardare avanti, riesumando tra l’altro il suo look vagamente retrò: «Attualmente sono in studio per registrare il prossimo album, il quale avrà una sonorità diversa – ha confidato la cantante al magazine InStyle – credo che adesso siamo ritornati più in profondità, con lo stesso umore con cui ho registrato il mio album Stripped, che era molto personale e più introspettivo».