Stewart parla dell’autenticità dei brani di “Michael”: «È Michael Jackson al 100%»

TrickyStewart.jpgChristina Aguilera presto di nuovo al top. Ad esserne convinto il produttore-autore Christopher “Tricky” Stewart, già al lavoro con la Aguilera su diversi brani per Bionic, ultimo album della cantante che non ha riscosso molto successo e che parla dalle pagine on-line di Entertainment Weekly: «Sembrava che non fosse il momento giusto – ha rivelato il produttore – e le cose ottenute fossero un po’ fuori sincrono per lei su quel progetto». Ma Stewart è stato anche consulente musicale esecutivo per i brani del film di debutto cinematografico della Aguilera, Burlesque, in uscita il 24 Novembre nelle sale americane: «Questo film la sta riportando proprio dove ha bisogno di essere. Quando inizierà a concentrarsi su di un nuovo progetto, penso che sarà incredibile!».

Il produttore non crede che la Aguilera abbia necessariamente bisogno di cambiare direzione per il suo prossimo progetto discografico: «Credo che Christina sia sempre stata bene musicalmente, più che altro riguarda se possa essere commercializzata in modo corretto. Quando io ascolto Bionic sono sicuramente un suo fan. Più che altro è stato sponsorizzato male».

Ma è impegnatissimo Stewart che nel frattempo ha prodotto ben due brani del primo album postumo di Michael Jackson, Michael (in uscita a metà dicembre), sul quale non ha dubbi sull’autenticità messa in discussione in questi giorni: «Non so da dove sia venuto fuori, ma nei brani che ho prodotto è Michael Jackson al 100%». Tricky è anche impegnato con l’album natalizio di Jessica Simpson, Happy Christmas, la cui uscita è invece prevista per il 22 Novembre: «Secondo me è uno dei migliori album di cui abbia fatto parte – ha rivelato dalle pagine di EW.com – sono davvero molto, molto orgoglioso di questo disco… quando sono ritornato e ho ascoltato il suo album country, mi ha davvero colpito come cantante. E sono assolutamente convinto che lei sia sottovalutata».

Amy Winehouse finalmente ritorna alla musica con “It’s my party”

Amy_Winehouse.jpg

Amy Winehouse ritorna finalmente a far parlare di sé per la sua musica e non per i suoi eccessi. La vincitrice di ben cinque Grammy Awards, sarà infatti la guest star d’eccezione nell’album tributo a Quincy Jones, Q: Soul Bossa Nostra, in uscita il prossimo 9 Novembre.

Dalle prime indiscrezioni riportate dal sito della CNN sembra che la cantante, insieme al produttore Mark Ronson, farà una cover di It’s my party, uno dei primissimi successi di Jones come produttore originariamente cantata da Lesley Gore nel 1963: «Sono contento che lei e Mark volessero essere parte di questo album – ha commentato Quincy in un comunicato stampa – amo il modo in cui abbiano fatto propria la canzone».

Ma il disco vede la partecipazione di molte altre stelle illustri della musica americana, da Usher a Ludacris, da Akon a Jennifer Hudson, passando per Mary J Blige e Jamie Foxx. Ma Jones sembra particolarmente soddisfatto del lavoro della Winehouse per il suo album, che ritorna finalmente alla musica dopo un periodo turbolento: «I talenti di Amy come artista sono indiscutibili, ed io sono stupito non soltanto dalla sua voce, ma dalla sua profonda conoscenza e il rispetto per la musica e la sua storia».

David Guetta adesso vuole Rihanna

rihanna-rihanna.jpg

davidguetta.jpgLa maggior parte delle hit che negli ultimi tempi ascoltiamo alla radio sono sue, di David Guetta, il Dj e produttore francese che da When love takes over a Wavin’ flag, ha collezionato prestigiose collaborazioni con alcuni tra gli artisti più importanti del panorama musicale internazionale, da Madonna, per la quale ha remixato Revolver, all’ex Destiny’s Child Kelly Rowland con la quale ritorna nuovamente in coppia in Commander.

Ma all’ambizioso e talentuoso Guetta tutto ciò non basta, il Dj infatti vorrebbe allargare ulteriormente la rosa delle sue collaborazioni, e produrre qualcosa di nuovo insieme alla bella Rihanna. La bella Miss Fenty infatti, prima di diventare più dark e trasgressiva con l’album Rated R, ha fatto scatenare tutto il mondo sulle piste da ballo: «Beh, sapete, io sono un Dj – ha detto David Guetta a MTV News all’E3 di Los Angeles – e faccio beat che fanno venir voglia di ballare. Credo che lei [Rihanna ndr] sia stata una delle prime a farlo nel mondo urban, e sapete, penso che sarebbe un bene per lei farlo ancora».

Il Dj sembra già avere un po’ di materiale pronto per la bella Rihanna: «Stiamo pensando di fare qualcosa insieme – ha rivelato Guetta – dobbiamo solo essere sicuri che tutto sia OK».

La collaborazione si preannuncia esplosiva, e con il talento e la freschezza di David Guetta, e la carica sensuale e voce di Rihanna, il successo allora è davvero assicurato.