Gli inediti di Queen B: il ritorno in sordina di Beyoncé

Beyonce-H-M-beyonce-34260161-1920-1200.jpg

A distanza di un anno sono tante le incisioni che continuano a girare sul web, a cominciare da Grown Woman e Bow Down/I been on, pezzi che hanno mostrato l’evoluzione musicale dell’ex leader delle Destiny’s Child, più simile a Run the world di quanto invece potesse maturare davvero, che non hanno una vera e propria melodia musicale, ma sono composti per lo più da “suoni” che accompagnano la voce di Queen B, in un trip tribaleggiante. Ma per fortuna Beyo è andata oltre, prendendo parte alla colonna sonora, prodotta dal marito Jay-Z, de Il Grande Gatsby, incidendo una versione ancora più “dark” di Back to Black, brano-simbolo della cantante inglese Amy Winehouse. Ma se volete di più, Beyoncé ha partecipato ad un’altra soundtrack, registrando il tema principale del lungometraggio animato Epic. Il pezzo si intitola Rise Up, ed è una bellissima ballad quasi acustica in cui Beyoncé sfodera la sua voce con un ritornello a dir poco ipnotico. Adesso sì, che siamo impazienti di ascoltare il suo prossimo lavoro di inediti. Ma nel frattempo ci accontentiamo di queste chicche con cui l’artista continua a sperimentare e innovarsi per la gioia dei fan e non.

Cubomusica: un mondo di contenuti esclusivi a portata di social network!

 

Gli utenti Telecom Italia la conoscono ormai da tempo: cubomusica è quella piattaforma che, attraverso la banda internet, consente di ascoltare e acquistare musica in formato digitale di altissima qualità. Concerti, backstage, streaming in anteprima e tutta una serie di gustose anteprime esclusive, che un amante della musica non può di certo lasciarsi scappare.

Consapevole delle nuove tendenze e che il futuro della comunicazione è sempre più “orizzontale”, ma, soprattutto “social”, cubomusica è proprio sui canali social che ha deciso di puntare, per comunicare nuovi trend musicali, nuovi stili, ma anche per consentire l’incontro con i propri artisti preferiti: Facebook, certo, ma anche Twitter e Google+, strumenti ormai indispensabili per “esserci”.

#WeLikeMusic and You? Recita il nuovo slogan del circuito musicale più esclusivo del web. Come la stessa piattaforma d’origine, anche il circuito social sarà davvero ricchissimo di eventi e novità, con gli hangout con gli artisti, concerti, meet&great, nuove uscite discografiche (come l’anteprima esclusiva del nuovo inedito Tour di Laura Pausini), grandi festival musicali e molto altro ancora.

Impossibile dunque per il cultore della buona musica, italiana e internazionale, non subire il fascino di questo straordinario strumento che, comodamente da casa, vi mette in contatto con un mondo, quello musicale, che viene a declinarsi sul vostro schermo in tutte le sue sfumature. Grazie a cubomusica sarete sempre aggiornati su tutte le notizie musicali, grazie all’immediatezza e alla semplicità dei vostri social network e canali internet preferiti.

Alla base di questa nuova avventura di cubomusica, c’è il semplice concetto di “Humanizing Music”, una musica a misura di chi l’ascolta, con contenuti esclusivi con gli artisti più amati e ricercati, con la possibilità di interagire direttamente con il proprio artista preferito e poterlo conoscere al di là del palco o della musica che canta o produce. Un mondo di musica, un mondo di novità, un mondo di artisti che vi aspetta in un cubo, anzi in cubomusica. E allora cosa aspettate? Il vostro artista preferito potrebbe aspettarvi in chat o riservarvi gustose sorprese. Un ottimo motivo per seguire tutti i canali social di cubomusica!

Social Url:

http://bit.ly/tw_cubomusicaofficial

http://bit.ly/fb_cubomusicaofficial

http://bit.ly/google_cubomusicaofficial

Articolo sponsorizzato

Sanremo 2013: Fabio Fazio e gli italiani che non accettano la sconfitta

Fabio-Fazio.jpg

È ormai consuetudine RAI, e non solo, giustificare gli alti compensi dei presentatori del Festival di Sanremo facendoli firmare anche come autori della kermesse canora. E così, da qualche anno a questa parte, ogni conduttore vuole apportare la propria impronta personale, tentando di rivoluzionare quello che invece è (o forse dovremmo dire era) uno dei programmi e dei concorsi canori più autorevoli d’Italia. Se Bonolis riportò i duetti, consentendo ai partecipanti di presentare i brani in gara con una veste alternativa, Fabio Fazio, che ritorna al timone del programma a distanza di dodici anni, ha intenzione di ribaltare la situazione: «Abolirò l’eliminazione dei big – ha spiegato il conduttore di Che tempo che fa la sua “rivoluzione” al TV Sorrisi e Canzoni n° 32 – ogni cantante presenterà non una, ma due canzoni inedite. In pratica, in ciascuna delle prime due serate si esibiranno 7 big e ognuno presenterà due canzoni inedite. Saranno dei veri e propri mini-concerti. Finita l’esibizione, il pubblico dovrà votare quale delle due canzoni preferisce e quella resterà in gara». Ma più che rivoluzione si dovrebbe invece parlare di una involuzione, perché pare che gli italiani proprio non riescano a mandarla giù una gara a eliminazione diretta, ma che abbiano sempre bisogno o di un ripescaggio, o della sicurezza di non mostrare il proprio nome nella classifica o, come il prossimo anno, della certezza di arrivare in finale.

Insomma sembra siano finiti i tempi degli Zucchero e dei Vasco Rossi che, incuranti degli ultimi posti ottenuti, riscuotevano successi in radio e tv, o quelli delle “classifiche provvisorie” che, come quella del campionato di calcio, ti faceva sperare che il tuo cantante preferito arrivasse al primo posto. Le etichette discografiche si vergognano che il proprio protetto possa fare la “figuraccia” di arrivare ultimo. E allora che si fa? Si alzano le alette laterali come al bowling per i bambini, dando alla palla la possibilità di arrivare comunque fino in fondo. La domanda dunque è lecita: sarà un festival di qualità o di quantità?