Geri Halliwell: l’ex Spice Girls quarto giudice di X Factor

Geri Halliwell X Factor.jpg

È scoppiata la giudice-mania. Sembra che l’ultima moda dei cantanti anglo-americani sia quella di riciclarsi nel ruolo di severi (?) giudici dei talent. E così, dopo Christina Aguilera, che si è seduta sulla sedia di The Voice, dopo Jennifer Lopez, al pannello di American Idol per due stagioni, e dopo Britney Spears, neo giudice di X Factor USA con un contratto da quindici milioni di dollari per una stagione, un’altra donna pare sia pronta a schierarsi nel pannello tra il pannello dei giudici del noto show inglese. Secondo quanto riporta oggi il Daily Mail, infatti, l’ex Spice Girl, Geri Halliwell, sarebbe il quarto giudice per il talent trasmesso in Inghilterra dalla rete ITV1. Inizialmente prevista come giudice-guest per una o più puntate, pare invece che la Halliwell dovrà sostituire l’ex Destiny’s Child, Kelly Rowland, che si era aggiunta allo show appena lo scorso anno, affiancando così Louis Walsh, Tulisa Contostavlos e il Take That Gary Barlow.

Ma non si tratta della prima volta per la trentanovenne Geri: due anni fa aveva infatti sostituito l’allora incinta Danni Minogue per le selezioni di Glasgow, al fianco degli ex giudici Simon Cowell, Cheryl Cole, e Louis Walsh: «Geri non è soltanto un giudice-guest, lei è il nostro giudice-in-attesa – ha rivelato una fonte al quotidiano britannico – vogliamo che lo faccia e lei vuole farlo. La stavamo già puntando come falchi a Liverpool e incrociamo le dita affinché tutto vada bene e lei firmi. Non siamo in trattative con nessun altro».

Dal canto suo Geri Halliwell si dice molto entusiasta. Che X Factor UK abbia già trovato il suo quarto giudice?

Madonna: il secondo singolo di “M.D.N.A.” è “Girls Gone Wild”

Madonna, M.D.N.A., Girls Gone Wild, singolo, secondo, album, disco, cd, 2012, copertina, foto, musica, pop, news, notizie

Madonna corre ai ripari. Il suo ultimo singolo, Give me all your luvin’, brano che ne ha segnato il ritorno alla musica dopo quattro anni di silenzio, e che anticipa il nuovo lavoro discografico M.D.N.A., proprio non è riuscito a far breccia nel cuore dei fan dell’artista, che l’hanno interpretato come un’insipida canzonetta per teenager. Il pezzo infatti ha debuttato al trentasettesimo posto nella classifica inglese per poi uscirne, secondo le statistiche, la settimana successiva, ed è a mala pena entrato nella top ten americana, mancando così il fatidico primo posto. E così Madonna anticipa l’uscita del suo secondo singolo. Sulla scia di “Luvin’ “, Madge lancia un’altra canzoncina di facile presa, Girls Gone Wild, già chiacchieratissima traccia per la possibile partecipazione di Britney Spears, secondo una retrocopertina del disco della Ciccone trapelata sul web. Ma nessun commento in merito è stato fatto dall’artista, che dalla sua pagina facebook ieri, insieme ad una foto promozionale dell’album ha semplicemente pubblicato: «Il video di “Girls Gone Wild”, secondo singolo di “M.D.N.A.”, si girerà questa settimana, e sarà diretto dai talentuosi Mert e Marcus».

Madonna: svelata la tracklist ufficiale di “M.D.N.A.”

Madonna, M.D.N.A., tracklist, ufficiale, official, cover, copertina, album, disco, cd, 2012, notizie, news

Continuiamo a parlare di Madonna, perché la regina del pop sa bene come catalizzare l’attenzione mediatica su di sé. Dopo aver presentato una preview di un minuto del suo videoclip, Give me all your luvin’, con M.I.A. e Nicki Minaj, Madonna ha svelato ieri, sul suo sito internet, madonna.com, la tracklist ufficiale del suo nuovo album, M.D.N.A., la cui uscita è fissata per il prossimo 26 Marzo 2012.

Sono quindici i brani che vanno a comporre questo lavoro discografico, tra i quali, oltre al già citato pezzo, già in rotazione radiofonica da oggi, ci sarà anche, com’era d’altronde prevedibile, Masterpiece, tema portante del film W.E., in uscita oggi nelle sale cinematografiche statunitensi, di cui Madonna è anche regista, e anche l’ormai chiacchierata B-day song.

Com’è ormai consuetudine del mercato discografico, l’album avrà anche una Deluxe Edition con ben diciotto brani, che già può essere pre-ordinata on-line sul portale iTunes.

Ecco la tracklist:

– Girls Gone Wild

– Gang Bang

– I’m Addicted

– Some Girls

– I Don’t Give A

– Turn Up the Radio

– Give Me All Your Luvin’

– B-day Song

– Superstar

– I’m a Sinner

– Masterpiece

– Falling Free

– Love Spent

– I Fucked Up

– Beautiful Killer

 

I record di Adele: la cantante affonda “Titanic”

Adele.jpg

La nuova donna dei record è lei, Adele: ad oltre quattordici anni di distanza, e a pochi mesi dal ritorno sul grande schermo in 3D, la cantante britannica è riuscita letteralmente ad affondare “Titanic”, colonna sonora dell’omonimo film di James Cameron, scritta da James Horner, e che conteneva il noto brano My heart will go on cantato magistralmente da Celine Dion.

La cantante di Someone like you è riuscita, con il suo secondo album, 21, a realizzare un altro record: dopo che il suo disco è stato proclamato l’album più venduto degli Stati Uniti, con oltre tre milioni di copie vendute nei soli States, le sue sedici settimane non consecutive in testa alla Billboard Chart non solo hanno tolto il primato alla colonna sonora del kolossal cinematografico del 1997, ma hanno battuto anche il record dei Planet Funk e dei Beatles, fermi a sole quindici settimane.

Paga del successo finora ottenuto, Adele, che ha recentemente ritrovato la felicità al fianco di Simon Konecki, ha detto di non avere fretta di dare un seguito al suo fortunatissimo disco: «Immagino che avrò venticinque o ventisei anni quando uscirà il mio prossimo disco – ha detto la cantante ora ventitreenne – non ho nemmeno ancora pensato al mio prossimo album» ed infine la cantante, dalle pagine del sito americano MTV, chiosa: «Scomparirò e ritornerò con un disco solo quando sarà abbastanza buono. Non ci sarà nuova musica finché non sarà abbastanza buona e fin quando io non sarò pronta».

Lady Gaga: «Il mio prossimo album sta già fiorendo»

tony-bennett-lady-gaga-e1315233924425.jpg

Finita o quasi la promozione di Born this way, dal quale potrebbe essere estratta ancora qualche hit promettente, Lady Gaga già pensa al suo prossimo lavoro discografico, e dopo la notizia di aver fatto ascoltare un brano ad Elton John per farne un duetto, il solo, pare, di questo nuovo progetto, la cantante di Merry the Night continua a parlarne dalle pagine di MTV News: «Ho iniziato a scriverlo – ha confidato l’artista – e ho già in mente un titolo, e tutti i concetti stanno cominciando a fiorire e prendere forma».

Ascoltando le performance live di Gaga, solo voce e piano, e le versioni acustiche dal vivo di alcuni suoi brani più famosi è facile intuire che probabilmente Miss Germanotta stia meditando di cambiare completamente stile e pelle, e virare verso nuovi orizzonti musicali, sempre in linea con la sua prorompente personalità. La prova, di questo probabile cambiamento, starebbe anche nel felice duetto con Tony Bennett, in cui Gaga sfoggia finalmente le sue vere doti vocali e la sua verve ironica, dimostrando di non essere solo la trasgressiva cantante dance che tutti abbiamo imparato a conoscere e apprezzare.  

Il sito news americano ha inoltre fermato Fernando Garibay, già a lavoro con Gaga per il suo Born this way, il quale ha condiviso la sua visione per il prossimo album della cantante: «Ho un po’ d’ansia a pensarci in questo momento – ha detto il produttore, in merito alla pianificazione del disco – vogliamo provare solo a superare noi stessi, le nostre canzoni». Ha detto il produttore. «Sono canzoni incredibili» ha aggiunto infine il produttore, confermando che il disco è nelle primissime fasi: «c’è ancora tanta strada per crescere».

Morta Amy Winehouse, interprete del disagio del nostro tempo

Amy Winehouse.jpg

Il suo “imminente” album era già stato più volte rinviato. I problemi di tossicodipendenza ed alcolismo, l’hanno portata in un cono d’ombra dal quale di tanto in tanto provava con scarso successo ad uscire. La sua ultima apparizione pubblica a Belgrado, dove si è esibita praticamente ubriaca, tra i fischi dei ventimila presenti, resterà forse una delle tante macchie scure nella sua breve carriera, iniziata solo nel 2003 con l’album Frank. Amy Winehouse è stata trovata morta ieri, 23 luglio 2011, nella sua casa londinese di Camden Square. L’artista britannica aveva solo ventisette anni, forse un cocktail letale di quei farmaci e droghe di cui Amy non riusciva più a fare a meno. Più volte entrata in cliniche per disintossicarsi, la cantante secondo alcuni amici era ormai dipendente dalla bottiglia di vodka, che beveva fino a perdere i sensi, come ha rivelato uno di loro al Daily Telegraph. Dopo una serie di performance erratiche, l’artista britannica aveva annullato tutti i suoi impegni per il mese di giugno, continuando a rinviare l’uscita di quello che sarebbe stato il suo terzo album da studio. La sua ultima incisione ufficiale, resta dunque la cover di Lesley Gore, It’s my party, pubblicata nel novembre del 2010, trasformatasi nella più famosa reinterpretazione del brano. Con due album all’attivo e sette singoli ufficiali, Amy Winehouse resterà per sempre la straordinaria interprete del disagio del nostro tempo.

 

Album studio

 

2003 – Frank

2006 – Back to Black

 

Singoli

 

2003 – Stronger Than Me

2004 – Pumps / Help Yourself

2006 – Rehab

2007 – You Know I’m No Good

2007 – Back to Black

2007 – Tears Dry on Their Own

2007 – Love Is a Losing Game

Justin Timberlake: «L’erba mi fa smettere di pensare»

Justin Timberlake, erba, fuma, droga, droghe, Playboy, musica, notizie, disco, 2011, nuovo

“In bene o in male purché se ne parli” diceva Oscar Wilde, e sembra proprio questa la filosofia che stanno seguendo gli artisti statunitensi, non importa se le loro dichiarazioni possono suscitare qualche polemica negativa, anzi, l’importante è che si parli di loro. Ultimo ad aggiungersi alla lista delle dichiarazioni shock Justin Timberlake, che, reduce dal film “Amici di letto” in coppia con Mila Kunis, pare non abbia per il momento nuove proposte cinematografiche, così l’ex N*sync, tenta di attirare l’attenzione su di sé in vista di un possibile ritorno alla musica. Ed è alla rivista Playboy che il cantante-attore risponde alla domanda se è un fumatore di erba: «Assolutamente – ha risposto candidamente il cantante – l’effetto che l’erba ha su di me è quello di farmi smettere di pensare.  Qualche volta il mio cervello ha bisogno di essere spento».

Ma chi spera che il cantante ritorni presto in studio per registrare il terzo ed attesissimo lavoro discografico, pare che dovrà aspettare ancora: «Sento di essere in un momento della mia vita – aggiunge Justin – dove mi sto guardando intorno, sto girando, c’è tanto da godersi, se posso stare fermo, realmente fermo e prendere più tempo».

Fermo (musicalmente) ormai dal 2006, Timberlake non è ancora pronto per un suo ritorno alle sette note e ammette: «Non ho ancora alcuna canzone pronta da lanciare. La gente continua a chiedermi quando una nuova canzone o un album saranno in uscita, e non so cosa dire. La musica non è il mio obiettivo principale al momento. Un giorno può darsi. Potrebbe accadere tra un mese o tra un anno, ma al momento non è una mia priorità».

 

Britney Spears pubblica la copertina del terzo singolo: “I Wanna Go”

Britney Spears, I Wanna Go, singolo, disco, cd, album, Femme Fatale, 2011, notizie, informazioni, cover, copertina, facebook

Lo avevamo annunciato già qualche settimana fa, quand’era ancora soltanto un’indiscrezione musicale, poi confermata qualche ora dopo dalla diretta interessata, ed oggi Britney Spears ha pubblicato su twitter la copertina ufficiale di quello che sarà il suo terzo singolo estratto dal fortunato Femme Fatale, I Wanna Go. La traccia sin dal primo ascolto del disco (si veda la recensione in merito) era già una delle più orecchiabili di tutto il settimo album da studio della cantante. Come i precedenti pezzi estratti, Hold it against me (paradossalmente il brano meno riuscito) e Till the world ends, decisamente migliore, non a caso di maggior successo e ancora nella top ten della Billboard Chart, anche I Wanna Go è un pezzo dance, tutto da ballare in cui la bella cantante della Louisiana da sfogo alla sua energia e vitalità. Sulla copertina del singolo la Spears ricorda forse più Avril Lavigne che non se stessa, con ciocche di capelli (digitalmente) colorate ed una t-shirt/top sdrucita molto grunge. Nulla è ancora dato sapere sul video che accompagnerà il pezzo, che pare sia stato girato dall’artista durante le ultime settimane di maggio a Los Angeles. Ma nel frattempo per chi non l’ha ancora ascoltato, eccolo!

Justin Timberlake e Jessica Biel si separano

Justin Timberlake and Jessica Biel.jpgOrmai saturi delle notizie musicali che riguardano Britney Spears e Lady Gaga, ci avviamo al fine settimana con un po’ di gossip. Dopo la notizia di un suo imminente ritorno alla musica, Justin Timberlake, che pare ritornerà in studio di registrazione la prossima estate, torna a far parlare di sé per la sua vita personale. Archiviate le storie d’amore con Britney Spears prima e Cameron Diaz poi, l’ex Nsync pare abbia detto addio anche all’eterna fidanzatina Jessica Biel, alla quale il cantante era legato da oltre quattro anni: «Non c’è alcun risentimento – ha detto una fonte in esclusiva a People – è stato completamente reciproco, ed entrambi hanno deciso che era tempo di andare avanti».

La fonte ha inoltre aggiunto che Jessica ha mantenuto la sua casa a Los Angeles, e che lei e Timberlake, insieme ormai dal 2007, sono rimasti amici.

Nessuna guerra dei Roses, né rotture tragiche insomma, al contrario di quanto la stampa scandalistica vorrebbe, tutto è avvenuto nella maniera più pacifica e tranquilla possibile: «Per quanto concerne le speculazioni dei media sulla relazione tra Jessica Biel e Justin Timberlake – hanno detto i portavoce della coppia – vi confermiamo che hanno comunemente deciso di separarsi, ma restando amici e continuando ad avere il più alto livello di amore e rispetto l’uno per l’altra».

Britney Spears: “Femme Fatale” non è ancora finito

Britney Spears.jpg

Qualche giorno fa Britney Spears ha ufficialmente presentato titolo e copertina del suo nuovo album, Femme Fatale, ma il settimo album da studio della principessa del pop ben lungi dall’essere già stato ultimato. Secondo quanto rivela lo stesso Dr. Luke, uno dei produttori del disco e delle firme dell’ultimo successo della cantante Hold it against me, l’album, a cinque settimane dal lancio, non sarebbe ancora finito. Dalle pagine di mtv.com si legge infatti che Britney è ancora al lavoro al fianco dei vari produttori esecutivi del disco, tra cui lo stesso Dr. Luke e Max Martin, per dare gli ultimi ritocchi a questo attesissimo lavoro discografico: «Siamo nel bel mezzo in questo momento – ha rivelato il produttore al sito news rollingstone.com  – in questa fase non posso nemmeno dire con certezza quali canzoni sono in lavorazione e quali no».

Il produttore rivela che l’album non ha ancora un concept di fondo: «Stiamo lavorando con molti produttori – ha aggiunto Luke – lo stiamo supervisionando con la sua casa discografica e il suo management, e stiamo cercando di fare qualcosa di “coerente”».

Ma per chi teme che questo possa causare una proroga sulla pubblicazione del disco, la cui uscita è fissata per il prossimo 15 Marzo, Dr. Luke assicura: «Britney è davvero veloce, e ce la farà».