Cinquanta Cambiamenti di Grigio

Fifty-Shades-of-Grey-011.jpg

Mentre continua on-line il toto attori per chi interpreterà il fascinoso Mr. Gray e chi sarà invece l’angelica attrice a prestare il volto alla ingenua Ana, un’altra amletica domanda si pongono i fan della saga letteraria porno chic di E L James: chi sarà lo sceneggiatore che metterà su carta la storia di Christian Gray e della sua Camera Rossa delle Torture? Tra i papabili c’è Kelly Marcel.

Nel frattempo però trapelano on-line i primi cambiamenti che potrebbe subire la trasposizione cinematografica rispetto al romanzo originale, Cinquanta Sfumature di Grigio. A darne notizia la stessa Universal (acquirente dei diritti del libro) la quale in un comunicato annuncia quali saranno cinque i nodi sui quali verteranno i cambiamenti della pellicola: il SESSO. Inutile girarci intorno, il romanzo della James resta fondamentalmente una novella erotica, e pertanto le scene di sesso (non solo esplicito, ma sadomaso e violento) è il problema principale, poiché i produttori non vogliono che Cinquanta Sfumature sia un film pornografico. Marcel dovrà dunque trovare insieme ad un regista (ancora da definire) il giusto equilibrio tra ciò che potrà essere mostrato, ascoltato e cosa invece andrà nascosto.

La storia ruoterà dunque principalmente sul conflitto di Ana di firmare o meno il contratto di Christian Gray, e su questo punto pare che Marcel dovrà collaborare con la James.

Le EMAIL. Nel romanzo Christian e Ana hanno un corposo scambio di mail, che prende buona parte del romanzo, e pare che nel film invece questa parte sarà (per ovvie ragioni) notevolmente ridotta.

L’ANTIEROE. Christian Gray è di sicuro la figura dell’anti-eroe contemporaneo: abusato da bambino, adottato, e questi traumi l’hanno portato ad essere freddo e distaccato. Nonostante tutto milioni di lettrici nel mondo se ne sono innamorate. Ciò dipenderà anche e soprattutto dall’attore che andrà ad interpretarlo sul grande schermo, conferendogli un carattere salvifico, il personaggio che trascende il male per trasformarsi in eroe.

Ed infine il PUBBLICO. Il romanzo della James è senza dubbio orientato ad un pubblico femminile, mentre la pellicola dovrà cercare di abbracciare un più ampio raggio di pubblico, che vada al di là delle sole donne, per trasformarsi, naturalmente, in una hit da botteghino.

È ufficiale: Mariah Carey è incinta!

mariah-carey.jpgDopo tanti rumours e speculazioni, un’attesa conferma: Mariah Carey è incinta. Molto si è parlato in questo mesi delle sue forme particolarmente burrose e del sospetto di una gravidanza in corso, ma la cantante finora aveva sempre smentito. Poi l’annuncio ufficiale dalla stessa Mariah durante la trasmissione statunitense The Today Show: «Sì, aspettiamo un bambino. È vero» ha detto l’interprete di My All, quarantuno anni, in attesa del suo primo figlio dal secondo marito Nick Cannon. La confessione è una delle tre parti dell’intervista riportata da Access Hollywood: «È stato un lungo viaggio – ha continuato la cantante – è stata dura, perché ho cercato di mantenere un po’ di privacy».

Mariah ha naturalmente deciso di aspettare prima di dare conferma della notizia: «A questo punto non c’è scelta: o parlavo o dovevo ibernarmi».

Al settimo cielo Cannon, il quale ha così commentato l’arrivo di questo figlio: «Il dono più grande sulla terra è un bambino».