Kesha, la cantante ritorna oggi con “Die Young” e sembra Nicki Minaj

Kesha - Die Young (cover).jpg

La nuova Kesha è più simile alla Nicki Minaj di Starship che non a se stessa. La cantante di Tik Tok pubblica infatti oggi il singolo Die Young che anticipa l’uscita del suo nuovo lavoro discografico, Warrior, guerriera, che sarà pubblicato il prossimo 30 Novembre. E se il titolo del brano fa subito pensare ai Black Sabbath, nulla ha a che fare con il pezzo della band heavy metal anni ‘70. Die Young infatti ricorda piuttosto un brano rap della cantante Nicki Minaj, e poco o nulla rimane della Kesha che qualche anno fa si destreggiava tra l’elettronica di Blow e la dance di We r who we r. Non ci credete? Ascoltare per credere…

Alicia Keys: tre versioni diverse per “Girl on Fire”

Alicia Keys - Girl on fire.jpg

Alicia Keys ritornerà a fine anno con il nuovo album Girl on Fire. L’artista ne ha infatti pubblicato qualche giorno fa la copertina sulla sua pagina facebook. Oggi Alicia ha rivelato una nuova sorpresa ai fan. La regina del soul infatti ha rivelato ai suoi fan di aver confezionato ben tre versioni diverse del brano omonimo del suo quinto album da studio. Oltre alla versione dell’album, Girl on fire avrà una Inferno Version che vede il featuring della rapper di colore Nicki Minaj, subito in regalo per chi pre-ordina l’album dalla piattaforma digitale iTunes, e la Blue Light version.

Madonna si trasforma in Iside per il super show del Super Bowl 2012

1592659-madonna-super-bowl-13-617-409.jpg

super_bowl_2012_madonna_la_regina_del_pop_video.jpgUna faraonico mini-concerto è stato quello di Madonna durante l’intervallo del Super Bowl, l’evento sportivo americano più seguito dell’anno, con un audience media di cento milioni di telespettatori. Come una novella Iside in trono, Madonna ha fatto rivivere l’antico Egitto, trasformando lo stadio statunitense in un circo massimo. Una performance di (quasi) un quarto d’ora, in cui la regina del pop ha ripercorso i momenti più importanti della sua trentennale carriera, da Vogue, storica hit, con la quale ha aperto l’ampio medley a Music featuring gli LMFAO, passando naturalmente per la nuovissima Gimme all your luvin’ (con le rapper Nicki Minaj e M.I.A.), portando in scena straordinari artisti circensi ed uno spettacolo che resterà negli annali della musica contemporanea. Madonna è sapientemente passata dall’Antico Egitto al circo, dalle cheerleader alle majorette, facendo saggiare al pubblico un simple di Express Yourself (facendo un po’ il verso alla rivale Lady Gaga), e chiudendo la con una bellissima interpretazione di Like a Prayer cantata insieme a Cee Lo Green, lanciando un bellissimo messaggio d’amore, ma, soprattutto di pace.

Madonna – Super Bowl Halftime Performance from Zephyr Alexxx on Vimeo.

Britney Spears remixa “Till the world ends” con Kesha e Nicki Minaj

Spears-Kesha-Minaj.jpg

Reduce dal successo della sua ultima collaborazione con Rihanna, per il remix di S&M, brano contenuto nell’ultimo disco della cantante delle Barbados, Britney Spears rompe ancora una volta la monotonia di una carriera costruita per lo più in solitaria, se si escludono il duetto con Madonna del 2003 e poche guest benefiche, per aprire le porte del suo studio di registrazione ad una collaborazione ancora una volta tutta al femminile. L’occasione è questa volta un suo remix, del brano Till the world ends, secondo singolo estratto dal fortunatissimo Femme Fatale, che l’ha riportata all’apice delle classifiche musicali di tutto il mondo e in quello delle chart dei brani più ballati nei club. E sono ben due le voci che vanno ad aggiungersi a quelle della Spears, quella di Kesha, autrice della hit e una delle cantanti più in voga del momento, e la rapper americana Nicki Minaj.

Il risultato è forse meno brillante della collaborazione della Spears con Rihanna, ma ugualmente efficace, e da un nuovo slancio al brano della cantante della Louisiana.

Till the World Ends (Remix) (feat. Nicki Minaj & Ke$ha) by SGMoran