Simona Ventura, intervista esclusiva a Morgan dalla su web-tv

Simona Ventura.jpg

Morgan.jpg

Lo aveva già ancitipato qualche tempo fa ad alcuni quotidiani e settimanali, ed ora il suo progetto è finalmente diventato realtà: Simona Ventura ha lanciato una sua web-tv, un portale sul life style, in cui la nota conduttrice di “Quelli che…il calcio” fornirà informazioni su mostre, iniziative, design. E la web-tv della Ventura parte subito col botto, con una intervista esclusiva al cantautore e giudice di X Factor Morgan, escluso da questo discutissimo festival di sanremo, il quale, attraverso il portale della collega-amica, rivendica la sua paternità sul brano portato al Festival da Marco Mengoni, Credimi Ancora, ed in particolare il ritornello “Forse sì, forse no”. Morgan sostiene infatti che si tratti di un plagio di un brano sottoposto alla Sony per la finale di X Factor da far cantare proprio a Mengoni, pezzo rifiutato dalla casa discografica, ma misteriosamente portato con successo dal vincitore del talent di RaiDue al Festival di Sanremo. Ed effettivamente Morgan fa ascoltare alla Ventura un pezzo identico a quello sanremese di Mengoni: «Stessa velocità» dice il cantautore dalla web-tv, sovrapponendo le tracce. Morgan coglie l’occasione per presentare alla Ventura e ai telespettatori della nuova web-tv “La sera” brano che avrebbe dovuto cantare sul palco dell’Ariston.

Un progetto interessante quello di Simona Ventura, che noi di Cosmomusic continueremo a seguire con interesse. Nel frattempo rimandiamo per maggiori informazioni e per l’intervista integrale a Morgan al sito ufficiale della web-tv: www.simonaventura.tv

 

Morgan: intervista esclusiva a “Porta a Porta”

Morgan.jpg

Morgan concede un’intervista esclusiva alla trasmissione di RaiUno Porta a Porta. Il cantautore infatti parla, nel salotto di Bruno Vespa, dell’intervista scandalo pubblicata qualche giorno fa dal mensile Max, facendo dietro front su quanto candidamente ammesso dalle pagine del patinato magazine RCS: «Io ho tentato una risoluzione farmacologica alla mia depressione, ammettendo di nuovo, e qua lo ribadisco, che ho sbagliato perché quello è il modo sbagliato: giusto è – ha detto Morgan – psicoterapia, giusto è parlare, condividere quello è giusto». È così è stato, l’ex leader dei Bluvertigo, si confessa con coraggio in una sincera autocritica.

Durante la trasmissione di Vespa, è intervenuto telefonicamente Gianmarco Mazzi, direttore artistico del Festival di Sanremo, il quale ribadisce che la decisione di escludere il cantante dalla kermesse canora, è stata voluta in primis dalla RAI, che ha prontamente preso le distanze dalle scandalose dichiarazioni del cantautore milanese che sarebbero state travisate dal giornalista del patinato magazine.

«Sono molto dispiaciuto – ha poi detto il cantante milanese – per il fatto che sto passando per uno che insegna la droga, perché è talmente lontano da me l’idea che insegnare un non-valore valore come quello, che mi sono anche impegnato, molto prima che succedesse tutta questa cosa, con delle persone di grande portata umana e valore sociale a scrivere un manifesto che riguarda i valori della vita che io ho presente molto bene».

In rete, sulla piattaforma YouTube, sono già state caricate diverse parti dell’intervista esclusiva che Morgan ha concesso alla trasmissione di Bruno Vespa: noi proponiamo quello che forse è il frammento più significativo della confessione fatta dal cantante milanese, in cui interviene anche il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni. Per chi volesse invece rivedere l’intera intervista esclusiva, il canale RaiSatExtra, disponibile gratuitamente sul digitale terrestre, ne trasmette la replica venerdì 5 febbraio alle ore 15.00

La condotta di Morgan è senz’altro sbagliata, ma non imperdonabile: tanti gli artisti, anche nel mondo musicale, che durante il loro percorso sono inciampati perdendosi tra le dune della polvere bianca, da Whitney Houston a Robbie Williams, da Britney Spears a Vasco Rossi, eppure hanno saputo rialzarsi gettandosi tutto alle spalle, e riprendendo con successo la loro carriera. Morgan, a differenza di altri, ha ingenuamente ammesso di aver fatto uso di sostanze stupefacenti, ed oggi, riconoscendo ed ammettendo il suo errore, ha già fatto il primo step verso la guarigione ed una totale disintossicazione.  

Morgan: «Fumo Crack quotidianamente». Su Max l’intervista shock del cantautore

Morgan.jpg

Non c’è Sanremo che si rispetti senza il tradizionale pulviscolo di polemiche pre-festivaliere: alle polemiche sulla canzone di Povia, incentrata sul delicato tema dell’eutanasia ed ispirata al noto caso di cronaca di Eluana Englaro, ai ripensamenti di Pupo che, insoddisfatto del testo finale della sua patriottica Italia amore mio (che dovrebbe cantare insieme al Principe Filiberto di Savoia), ne vorrebbe invece rimaneggiare il testo, poiché starebbe meditando il ritiro, ad aggiungere ora altra benzina sul fuoco è l’esclusiva intervista rilasciata dal cantautore Morgan al mensile patinato Max. Il giudice di X Factor infatti, che partecipa alla sessantesima edizione del festival con il brano La sera, avrebbe dichiarato di far un regolare uso di droga: «Non uso la cocaina per sballo – avrebbe detto il cantante al magazine – a me lo sballo non interessa. La uso come antidepressivo». Ma il cantante ha ulteriormente alzato il tiro dicendo: «Avercene di antidepressivi come la cocaina. Fa bene». Morgan avrebbe inoltre specificato anche le modalità di assunzione della droga: «Io la fumo in basi (assunzione nota come crack, fa notare Raffaele Panizza, autore dell’intervista) perché non ho voglia di tirare su l’intonaco delle narici. Me ne faccio di meno ma almeno è pura». Il cantante avrebbe poi detto: «Ne faccio un uso regolare e quotidiano». Immediate le risposte della Rai: il direttore di rete Mauro Mazza, d’accordo con Mauro Masi, direttore generale, e Gianmarco Mazzi, direttore artistico del festival, hanno comunicato di aver escluso il cantautore dalla lista dei partecipanti.

Naturalmente Morgan ha prontamente smentito, dicendo, come riporta oggi un articolo on-line di Repubblica, che si è trattato di un tranello, ed infine, ai microfoni di Radiogioventù, Morgan si è confrontato direttamente con il Ministro Giorgia Meloni, dicendo di aver iniziato un percorso di disintossicazione e che la “vita è bella anche senza droga”.

Per Marco Morgan Castoldi, questo il vero nome dell’artista, sembra che il sipario dell’Ariston, almeno per quest’anno, non si alzerà.

Nella lunga intervista concessa a Max, Morgan parla anche del suo futuro come giudice del talent di RaiDue: «Tornare a X Factor? – ha detto l’artista – Solo se accetteranno la mia richiesta: voglio essere sia giudice che direttore artistico. Ma credo che sia una proposta a perdere. Io sono un artista, e quindi ingestibile. Loro non vogliono artisti. Sono gente di potere». Insomma Morgan non le ha mandate certo a dire, e probabilmente con queste dichiarazioni si è fatto non pochi nemici.

Ancora non è dato sapere se al suo posto subentrerà un altro big all’ultimo minuto, ma di sicuro i fan del talent di RaiDue hanno perso l’occasione per asssistere ad una bella sfida tra il “Maestro Morgan” ed i suoi allievi (televisivi), Marco Mengoni, vincitore della terza edizione di X Factor, e Noemi, vincitrice morale della passata edizione del programma.

Dalla pagina on-line di  Max è possibile leggere la replica di Morgan, dopo l’uscita dell’intervista, e quella del direttore del magazine.