X Factor 4: è guerra tra i giudici Anna Tatangelo e Elio

annatatangelo03gra.jpg

Il prossimo 7 dicembre partirà la quarta edizione di X Factor, talent su RaiDue che ha felicemente lanciato nel mondo della musica interpreti come Giusy Ferreri, Noemi e Marco Mengoni. Le novità di questa quarta edizione quest’anno riguardano tutte il parterre dei giudici, che da tre diventano quattro e vedono l’uscita di ben due volti “storici” della trasmissione, l’ex leader dei Bluvertigo Morgan, che con questa esclusione paga ancora pegno per l’intervista shock sulla cocaina, e Claudia Mori (a sua volta subentrata a Simona Ventura), che non ha invece voluto prendere parte alla nuova edizione trovando ingiusto l’allontanamento del cantautore milanese. Ad affiancare Mara Maionchi, unico giudice della vecchia guardai riconfermato, ci saranno quest’anno Enrico Ruggieri, Elio (delle storie tese) e la giovanissima Anna Tatangelo, rea, secondo Elio di essere troppo giovane per rivestire tale ruolo: «Ha 23 anni e sembra che ne abbia 37 – ha detto il cantante dalle pagine di Vanity Fair – esprime un mondo che non m’interessa conoscere».

Non è tardata la risposta della cantante di Sora, compagna di Gigi d’Alessio, da qualche tempo più donna di spettacolo e gossip, che interprete della canzone italiana: «Ci sono rimasta male. Mara Maionchi, almeno, mi ha detto che inizialmente aveva avuto pregiudizi nei miei confronti, ma che poi, conoscendomi, aveva cambiato idea. Lui, invece, niente. E certi commenti, tipo che non comprerà mai un mio disco, poteva risparmiarseli. Io non vado in giro dicendo che non conosco le sue canzoni». Un’edizione dunque che, stando alle prime dichiarazioni dei neo-giudici sui magazine, promette scintille, ma, guardando agli ascolti dell’ultima edizione, di gran lunga inferiore alla seconda, qualche sospetto c’è: mossa pubblicitaria o reale antipatia?

L’appuntamento dunque è per martedì 7 settembre in prima serata su RaiDue, al timone del programma per la quarta volta ci sarà Francesco Facchinetti. E se non siete fan del genere, tra gli ospiti della prima serata ci sarà il vincitore della passata edizione Marco Mengoni e la cantante americana Katy Perry.

La parodia di Tony Maiello, vincitore di Sanremo Giovani 2010

Tony Maiello.jpg

Ex concorrente della prima edizione di X Factor, di cui pochi in realtà ne ricordano la partecipazione, il ventenne partenopeo Tony Maiello è in realtà diventato famoso con la sua partecipazione all’ultimo Festival di Sanremo, trionfando nella categoria “nuove proposte” con il brano Il linguaggio della resa, in cui canta i sentimenti per una donna che sembra invece non corrispondere più il suo amore. Dietro il progetto discografico, omonimo del singolo sanremese, non poteva che esserci lei, Mara Maionchi, la discografica giudice del talent show di RaiDue in cui Maiello ha mosso i primi passi. Il risultato è un CD pop leggero con una tracklist composta da dieci tracce.

Come ogni grande successo, di critica o semplicemente di pubblico, dal Grande Fratello alla satira politica, non poteva mancare una parodia, che già imperversa su YouTube e che in pochi giorni ha totalizzato quasi sessantacinquemila visite.

Valerio Scanu, rifiutato dalla Maglionchi a X Factor

Valerio Scanu.jpg

È l’ultimo vincitore del Festival di Sanremo e secondo classificato della scorsa edizione di Amici, dove invece vinse l’amica-rivale Alessandra Amoroso, il sardo Valerio Scanu è il cantante del momento e ne approfitta, dalle pagine del settimanale Chi, per togliersi qualche sassolino dalla scarpa: «Avevo fatto il provino il primo anno a X Factor e Mara Maionchi, fra me e Tony Maiello (attuale vincitore della categoria Nuove Proposte di Sanremo 2010 ndr) alla fine ha scelto lui».

Mara Maionchi quest’anno ha portato a Sanremo proprio Maiello, e forse non sapremo mai se si sia pentita di aver detto NO a Scanu per il talent di RaiDue; tuttavia la discografica bolognese si starà godendo la vittoria (e forse anche rivincita) del suo pupillo al Festival di Sanremo, che ha sbaragliato la concorrenza tra le nuove proposte di questa passata edizione con il brano Il linguaggio della resa.