Madonna: in anteprima il video di “Girl Gone Wild”

Madonna girl gone wild.jpg

Superate le incertezze e le delusioni di Give me all your luvin’, in coppia con M.I.A. e Nicki Minaj, Madonna finalmente ritorna (musicalmente) più in forma che mai. Se il secondo singolo estratto dall’imminente M.D.N.A. in uscita il 26 Marzo, Girl Gone Wild, ci aveva comunque lasciati un po’ freddi, non si può dire altrettanto per la versione finale, accompagnata da una clip “iconica”. Dopo le varie Lady Gaga, Britney Spears e Christina Aguilera, questa volta è la stessa Madonna a celebrare se stessa, reinventando quell’iconografia degli anni ’90 che ne ha fatto il mito che è oggi: da Erotica a Justify my love, da Human Nature a Vogue, in un video “analogico” ed un ammiccante bianco e nero. La regina del pop si dimena in una scatenata coreografia, composta da soli ballerini (alcuni dei quali con tacco dodici) che non si risparmiano in scene gay. E mentre il suo album è già trapelato da qualche ora in rete, e Girl Gone Wild lascia intendere che possa contenere ben altri tesori, Madonna è finalmente tornata, al punto tale che una domanda è lecita: ma quella collaborazione per teenagers era proprio necessaria? 

Madonna: in “M.D.N.A.” un cameo della figlia Maria Lourdes

Madonna, M.D.N.A., album, disco, cd, 2012, uscita, Superstar, Maria Lourdes, tracklist, vevo, youtube, Girl Gone Wild, foto, leak, leaked

Se più di una volta Maria Lourdes, primogenita di Madonna, ha espresso la volontà di non voler far parte dello show business e di volersi concentrare sugli studi, è anche vero il fatto che, ad oggi, grazie a sua madre, la piccola Ciccone (in realtà Leon) ha già fatto le sue prime apparizioni in diversi settori, dalla moda, disegnando proprio con Madge la Material Girl per i magazzini Macy’s, al cameo nel videoclip Celebration (del 2009) interpretando proprio la sposina vergine di Like a virgin, che consacrò sua madre come nuova icona del pop. A queste due collaborazioni però, secondo quanto riporta oggi etonline.com, ve ne sarebbe anche una terza: la bella Marilu infatti avrebbe prestato la sua voce a sua madre per i cori del brano Superstar, contenuto nell’attesissimo album M.D.N.A., la cui uscita è fissata per il prossimo 26 Marzo. Un’anteprima di un minuto è stata caricata on-line dalla stessa Madonna qualche giorno fa, sul suo canale YouTube ufficiale, mentre alcune tracce del disco stanno un po’ per volta trapelando in rete, come Love Spent e Gang Bang.

Nel frattempo Madonna ha reso noto la data di pubblicazione ufficiale del video di Girl gone wild, secondo singolo estratto dall’album, senza dubbio più felice del primo Give me all your luvin’, e che sarà pubblicato il 20 Marzo. Nella clip Madonna rende omaggio a se stessa e allo stile che la cantante adotto negli anni ’90.

Madonna: abuso di Photoshop per il poster di “Truth or Dare”

Madonna, Truth or Dare, profumo, fragranza, uscita, Give me all your luvin’, Girl gone wild, M.D.N.A., poster, foto, 2012, uscita, vendita, Macy’s, photoshp, ritocco

Continua un uso, o forse è meglio dire un abuso, di Photoshop per Madonna. A cinquantatré anni suonati, la cantante di Give me all your luvin’ è oggi apparsa sul poster promozionale della sua prima fragranza, in vendita dal primo aprile da Macy’s, Truth or Dare by Madonna (verità o sfida), più giovane che mai. Dopo la copertina di Girl gone wild, il secondo singolo estratto dall’attesissimo M.D.N.A., in uscita a fine mese, sulla quale la cantante somiglia ad un magrissimo manichino di plastica, Madge si fa levigare ancora per una bellezza senza tempo.

Il primo profumo firmato da Madonna è un mix di gardenia, tuberose e neroli, con un retrogusto di vaniglia, ambra e muschio. E così, in uno scatto in bianco e nero che ricorda ancora i fasti di Erotica e Justify my love, la regina del pop appare con labbra scure e pelle liscissima, senza dubbio più giovane dei suoi anni, mentre si guarda languida allo specchio: «Sono sempre stata ossessionata dai profumi – ha detto l’artista a Women’s Wear Daily lo scorso novembre – e per anni volevo creare qualcosa di personale che fosse una mia espressione, ma che potesse riguardare anche altre persone: qualcosa di onesto, ma audace».

Madonna pubblica “Girl Gone Wild”, ma proprio non convince

Madonna - Girl Gone Wild.jpg

Colpo di scena, Madonna ha oggi pubblicato il lyric video, ovvero il video-testo, del suo nuovo singolo Girl Gone Wild, secondo singolo estratto da M.D.N.A. che prova a sopperire all’insuccesso di Give me all your luvin’, il quale, a tre settimane dall’uscita, staziona già al trentanovesimo posto della Billboard Chart.

Al testo si accompagnano delle immagini dell’artista, che vogliono probabilmente richiamare i fasti di Confessions, il cui fotoritocco è al limite della fantascienza, e mostrano una irreale quanto giovanissima Madonna. Come il precedente brano, anche Girl Gone Wild non convince del tutto. Il ritornello è senza dubbio di facile presa, ma ancora una volta si tratta di una canzonetta non degna della grande artista che ha sorpreso il mondo intero con una faraonica performance durante lo scorso Super Bawl.

Madonna: il secondo singolo di “M.D.N.A.” è “Girls Gone Wild”

Madonna, M.D.N.A., Girls Gone Wild, singolo, secondo, album, disco, cd, 2012, copertina, foto, musica, pop, news, notizie

Madonna corre ai ripari. Il suo ultimo singolo, Give me all your luvin’, brano che ne ha segnato il ritorno alla musica dopo quattro anni di silenzio, e che anticipa il nuovo lavoro discografico M.D.N.A., proprio non è riuscito a far breccia nel cuore dei fan dell’artista, che l’hanno interpretato come un’insipida canzonetta per teenager. Il pezzo infatti ha debuttato al trentasettesimo posto nella classifica inglese per poi uscirne, secondo le statistiche, la settimana successiva, ed è a mala pena entrato nella top ten americana, mancando così il fatidico primo posto. E così Madonna anticipa l’uscita del suo secondo singolo. Sulla scia di “Luvin’ “, Madge lancia un’altra canzoncina di facile presa, Girls Gone Wild, già chiacchieratissima traccia per la possibile partecipazione di Britney Spears, secondo una retrocopertina del disco della Ciccone trapelata sul web. Ma nessun commento in merito è stato fatto dall’artista, che dalla sua pagina facebook ieri, insieme ad una foto promozionale dell’album ha semplicemente pubblicato: «Il video di “Girls Gone Wild”, secondo singolo di “M.D.N.A.”, si girerà questa settimana, e sarà diretto dai talentuosi Mert e Marcus».

Britney Spears e Madonna di nuovo insieme per “M.D.N.A.”… forse

mdna.jpg

Dopo la sua esibizione del 5 Febbraio scorso al SuperBowl, Madonna ha letteralmente catalizzato l’attenzione dei media. Non solo per la “faraonica” esibizione nello Stanford Stadium, ma anche per il singolo, Give me your luvin’, la cui accoglienza non è stata forse quella sperata. Ma oggi un’altra notizia manda in fibrillazione i fan della cantante, e non solo: secondo un leaked jacket dell’album M.D.N.A., la cui uscita è prevista per la fine di marzo, quella con Nicki Minaj e M.I.A. non sarebbe l’unica collaborazione di Madonna per il suo dodicesimo disco da studio, ma ce ne sarebbe un’altra ancora più interessante. Secondo l’immagine apparsa sul fan site britneyheavy.com, ripresa oggi anche dal sito news mtv.com, per il brano Girls gone wild, che aprirebbe il disco, Madge duetterebbe con Britney Spears. L’indiscrezione potrebbe trovare conferma, o comunque un indizio, nell’intervista in cui Madonna asserisce che Britney sia un’artista migliore di Lady Gaga, conferendo così maggior valore alla traccia. Questa per le due regine del pop non sarebbe la prima volta. Madonna e Britney si erano già ritrovate insieme per il brano Me against the music, traccia, e singolo apripista dell’album della Spears, In the Zone del 2003. Verità o bufala per accrescere l’attesa del disco?

Madonna, Give me all your luvin’ non decolla

Madonna - Give me all your luvin' cover copertina - Copia.jpgIl nuovo singolo di Madonna non decolla. Se con la sua performance “faraonica” Miss Ciccone ha polverizzato ogni record di ascolto, con quasi 113 milioni di telespettatori, di cui due solo in streaming on-line, Give me all your luvin’ proprio non va e, pubblicato ormai da una settimana, il brano, che anticipa l’uscita di “M.D.N.A.”, dodicesimo album dell’artista, nella sua settimana di debutto non solo non ha conquistato la prima posizione, ma proprio non è riuscito a rientrare nella top five, fermandosi appena al settimo posto della classifica digitale di iTunes.

I più, come sottolineato più volte anche da noi di cosmomusic, che ne avevamo ascoltato il demo, accusano la cantante di aver presentato un pezzo troppo da teenager, che proprio non si addice ad un’artista con quasi trent’anni di carriera.

Poco originale anche il video con cui Madge si propone che, tra cheerleader e Desperate Housewives cerca, tra l’altro senza riuscirci di (auto)celebrare i fasti del suo percorso artistico, rievocando Vogue, Like a Virgin e Material Girl, come d’altronde tenta di fare la stessa copertina del disco.

Insomma se è vero che Hollywood vuole solo giovinezza e bellezza, la smania di apparire come una ragazzina non ha di certo giovato alla cantante, quasi cinquantaquattrenne, che forse questa volta avrebbe dovuto curare un po’ meno l’immagine a concentrarsi solo sulla sua musica.

Madonna si trasforma in Iside per il super show del Super Bowl 2012

1592659-madonna-super-bowl-13-617-409.jpg

super_bowl_2012_madonna_la_regina_del_pop_video.jpgUna faraonico mini-concerto è stato quello di Madonna durante l’intervallo del Super Bowl, l’evento sportivo americano più seguito dell’anno, con un audience media di cento milioni di telespettatori. Come una novella Iside in trono, Madonna ha fatto rivivere l’antico Egitto, trasformando lo stadio statunitense in un circo massimo. Una performance di (quasi) un quarto d’ora, in cui la regina del pop ha ripercorso i momenti più importanti della sua trentennale carriera, da Vogue, storica hit, con la quale ha aperto l’ampio medley a Music featuring gli LMFAO, passando naturalmente per la nuovissima Gimme all your luvin’ (con le rapper Nicki Minaj e M.I.A.), portando in scena straordinari artisti circensi ed uno spettacolo che resterà negli annali della musica contemporanea. Madonna è sapientemente passata dall’Antico Egitto al circo, dalle cheerleader alle majorette, facendo saggiare al pubblico un simple di Express Yourself (facendo un po’ il verso alla rivale Lady Gaga), e chiudendo la con una bellissima interpretazione di Like a Prayer cantata insieme a Cee Lo Green, lanciando un bellissimo messaggio d’amore, ma, soprattutto di pace.

Madonna – Super Bowl Halftime Performance from Zephyr Alexxx on Vimeo.

Madonna: svelata la tracklist ufficiale di “M.D.N.A.”

Madonna, M.D.N.A., tracklist, ufficiale, official, cover, copertina, album, disco, cd, 2012, notizie, news

Continuiamo a parlare di Madonna, perché la regina del pop sa bene come catalizzare l’attenzione mediatica su di sé. Dopo aver presentato una preview di un minuto del suo videoclip, Give me all your luvin’, con M.I.A. e Nicki Minaj, Madonna ha svelato ieri, sul suo sito internet, madonna.com, la tracklist ufficiale del suo nuovo album, M.D.N.A., la cui uscita è fissata per il prossimo 26 Marzo 2012.

Sono quindici i brani che vanno a comporre questo lavoro discografico, tra i quali, oltre al già citato pezzo, già in rotazione radiofonica da oggi, ci sarà anche, com’era d’altronde prevedibile, Masterpiece, tema portante del film W.E., in uscita oggi nelle sale cinematografiche statunitensi, di cui Madonna è anche regista, e anche l’ormai chiacchierata B-day song.

Com’è ormai consuetudine del mercato discografico, l’album avrà anche una Deluxe Edition con ben diciotto brani, che già può essere pre-ordinata on-line sul portale iTunes.

Ecco la tracklist:

– Girls Gone Wild

– Gang Bang

– I’m Addicted

– Some Girls

– I Don’t Give A

– Turn Up the Radio

– Give Me All Your Luvin’

– B-day Song

– Superstar

– I’m a Sinner

– Masterpiece

– Falling Free

– Love Spent

– I Fucked Up

– Beautiful Killer

 

Madonna: «Britney Spears è meglio di Lady Gaga»

Madonna, Britney Spears, Lady Gaga, vs, Born this way, Give me all your luvin’, M.D.N.A., contro, Guerra, The Advocate

Continua la crociata personale di Madonna contro Lady Gaga. Se negli ultimi anni Miss Germanotta ha beneficiato di un trono (apparentemente) vacante e di due eredi, Britney Spears e Christina Aguilera, non proprio al massimo della loro forma (fisica e musicale), diventando di fatto il vero nuovo mito per la generazione contemporanea, ispirando milioni di ragazzini e non nel mondo, adesso le cose sono un tantino cambiate: la regina del pop, Madonna, è ritornata per reclamare il suo legittimo posto. Reduce da quattro anni lontana dalle scene musicali, per dedicarsi alla settima arte, con la regia del film W.E., Madge ha interrotto il silenzio, quello musicale, ed è ritornata con il (non molto convincente) brano Give me all your luvin’ (che anticipa l’album M.D.N.A.), che vede il featuring di Nicki Minaj e M.I.A., proposto ai fan con una massiccia promozione: un leak sospetto, un’anteprima del video in uno dei programmi più visti degli Stati Uniti, American Idol (in cui appare come una novella “Desperate Housewives”), ed un’altra durante l’intervallo in quello che è considerato, con i suoi cento milioni di telespettatori, l’evento dell’anno, il SuperBowl.

Dopo la frecciatina di qualche settimana fa al brano “Born this way” di Gaga, che, secondo Madonna, sarebbe stato un omaggio alla sua Express Yourself, asserendo implicitamente che si tratti di un plagio, intervistata da un altro prestigioso magazine, The Advocate, la cantante, in merito all’entusiasmo dei giovani gay per la Germanotta, ha detto: «Sembra genuino, sembra naturale ed io posso capire perché lei ha tanto seguito tra i gay. Posso capire che si connettono al suo essere non convenzionale. Sì, voglio dire, non è Britney Spears. Lei non è costruita come il mattone di una casa».