La verità sull’amore di Pink

Pink.jpg

Pink - The Truth about Love (cover).jpgA quattro anni da Funhouse, e una gravidanza dopo, Pink ritorna sulla scena musicale con The Truth about love, la verità sull’amore, già anticipato dal singolo Blow me (one last kiss). Ma il brano, subito nella top ten US, e ai vertici delle classifiche di tutto il mondo, non è l’unico pezzo meritevole di quest’album che, nella Deluxe Edition con bonus track, vanta ben diciannove inediti. Scorrendo la tracklist del sesto album da studio della cantante dal capello rosa, merita una menzione Try, secondo estratto di questo ottimo lavoro discografico, che vede una Pink in splendida forma, come non la si vedeva da tempo, e che nella bellissima Just give me a reason duetta con Nate Ruess. Ma quello con il vocalist dei FUN non è il solo duetto, nell’album infatti trovano posto l’orecchiabile True Love, in coppia con Lily Allen, e Here Comes the Weekend, in coppia con il rapper bianco Eminem. Sorprende invece nelle ballad Beam me up e The Great Escape, quasi versione acustiche, e Run, dove mostra il suo lato più malinconico e riflessivo. Un disco davvero riuscito, con pezzi forti ed orecchiabili, che segnano il ritorno di una grande Pink e della sua originaria ritrovata verve.

 

Lily Allen scriverà i brani per il musical su “Bridget Jones”

lily-allen.jpg

Portato felicemente al cinema da Renee Zellweger nel 2001, al punto da determinarne un sequel nel 2005, Il Diario di Bridget Jones, tratto dall’omonimo romanzo di Helen Fielding, incentrato sulla single cicciottella e pasticciona in cerca di un uomo che da il titolo all’opera, arriverà anche sul palcoscenico, sotto forma di musical. A scrivere le musiche per questa ennesima trasposizione del libro sarà Lily Allen. La cantante britannica, interprete di successi come Not fair e di 22, secondo quanto riporta il Daily Star si è detta onorata di essere riconosciuta, con questo prestigioso incarico, come autrice di canzoni. Secondo il magazine inglese, la cantante avrebbe già scelto dieci delle sue canzoni per questa nuova produzione, basate sulla commedia interpretata dal premio Oscar Renee Zellweger: «Tutti pensano che si tratti solo di una o due canzoni – ha detto la cantante in merito allo spettacolo al Sunday Mirror – ma hanno già accettato dieci brani». La Allen, come ha riportato il Sunday Mirror, si è detta inoltre felice per i tre premi per autori Ivor Novello: «Sono davvero orgogliosa di ciò, ed è qualcosa per cui ho lavorato davvero duro – ha detto la cantante – ma è essere riconosciuta come autore e paroliere che mi eccita davvero».

Professor Green: il nuovo Eminem britannico

Professor Green.jpg

Eminem relapse 2009_2.jpg

Lo stile è fondamentalmente lo stesso: capelli corti castani, tatuaggi in vista, e un irriverente rap bianco, pur essendo fino ad una decade fa “roba da neri”. Parliamo di Professor Green, rapper emergente britannico, che tanto ci ricorda il più noto collega Eminem (nella foto a sinistra) agli esordi, che ha già collezionato una collaborazione con Lily Allen, Just be good to Green, e che adesso impazza nelle rotazioni musicali radiofoniche e televisive con I need you tonight, featuring Ed Drewett, su un campionamento della quasi omonima Need you tonight degli INXS. Il brano è il primo singolo estratto dal secondo album del cantante, Alive Till I’m Dead, vivo finché non sarò morto. Oltre ai due album da studio, attualmente la breve discografia del cantante annovera anche un EP. Ecco tutte le produzioni per conoscerlo meglio e comprenderne appieno l’evoluzione artistica e musicale:

 

2006 Lecture#1

2006 The Green (EP)

2010 Alive Till I’m Dead