Britney Spears diventa scrittrice

Britney Spears book.png

Britney Spears ha spesso cambiato pelle, passando da teen idol di successo a cantante più matura e riflessiva, dai grandi successi ai flop, alternando momenti di sovraesposizione mediatica a quelli del buio delle rehab e dei problemi con alcol e droga. Nella sua carriera la cantante di …baby one more time ha pubblicato ben sette album, trasformandosi al contempo in una donna d’affari con il lancio di nove fragranze dal 2004 ad oggi, e tentando con il lancio (fallito) del suo ristorante newyorkese, Nyla. Smessi, provvisoriamente, gli abiti di principessa del pop, Britney Spears potrebbe presto aggiungere al suo curriculum un altro, ennesimo, lavoro: quello di scrittrice. Secondo quanto riporta oggi mtv.com la cantante sarebbe in trattative con la casa editrice HarperCollins per scrivere il suo primo romanzo. Il sito di musica on-line ha chiesto maggiori informazioni ad un portavoce dell’artista, il quale ha confermato dicendo: «Secondo la mia conoscenza c’è una contrattazione in corso ma nulla di confermato».

Non sarebbe proprio la prima volta della Spears nel mondo dell’editoria: negli anni 2000 infatti la cantante aveva partecipato alla co-scrittura del romanzo di sua madre “Britney Spears: Heart to Heart”, cuore a cuore, in cui si parlava di momenti della vita reale di Britney, dagli esordi alla fama.

Secondo le prime indiscrezioni raccolte da The Hollywood Reporter, anche questo nuovo libro potrebbe avere degli elementi di vita vera di Britney, e dovrebbe seguire lo stile della stellina di MTV Lauren Conrad.

Ancora non è dato sapere quando Britney potrebbe iniziare la scrittura di questo lavoro letterario, poiché pare che, per il momento, la Spears è altamente concentrata sul suo lavoro di giudice alla trasmissione FOX, X Factor USA, rivelando a Extra TV che le piacerebbe ritornare per la prossima stagione.

Cinquanta Cambiamenti di Grigio

Fifty-Shades-of-Grey-011.jpg

Mentre continua on-line il toto attori per chi interpreterà il fascinoso Mr. Gray e chi sarà invece l’angelica attrice a prestare il volto alla ingenua Ana, un’altra amletica domanda si pongono i fan della saga letteraria porno chic di E L James: chi sarà lo sceneggiatore che metterà su carta la storia di Christian Gray e della sua Camera Rossa delle Torture? Tra i papabili c’è Kelly Marcel.

Nel frattempo però trapelano on-line i primi cambiamenti che potrebbe subire la trasposizione cinematografica rispetto al romanzo originale, Cinquanta Sfumature di Grigio. A darne notizia la stessa Universal (acquirente dei diritti del libro) la quale in un comunicato annuncia quali saranno cinque i nodi sui quali verteranno i cambiamenti della pellicola: il SESSO. Inutile girarci intorno, il romanzo della James resta fondamentalmente una novella erotica, e pertanto le scene di sesso (non solo esplicito, ma sadomaso e violento) è il problema principale, poiché i produttori non vogliono che Cinquanta Sfumature sia un film pornografico. Marcel dovrà dunque trovare insieme ad un regista (ancora da definire) il giusto equilibrio tra ciò che potrà essere mostrato, ascoltato e cosa invece andrà nascosto.

La storia ruoterà dunque principalmente sul conflitto di Ana di firmare o meno il contratto di Christian Gray, e su questo punto pare che Marcel dovrà collaborare con la James.

Le EMAIL. Nel romanzo Christian e Ana hanno un corposo scambio di mail, che prende buona parte del romanzo, e pare che nel film invece questa parte sarà (per ovvie ragioni) notevolmente ridotta.

L’ANTIEROE. Christian Gray è di sicuro la figura dell’anti-eroe contemporaneo: abusato da bambino, adottato, e questi traumi l’hanno portato ad essere freddo e distaccato. Nonostante tutto milioni di lettrici nel mondo se ne sono innamorate. Ciò dipenderà anche e soprattutto dall’attore che andrà ad interpretarlo sul grande schermo, conferendogli un carattere salvifico, il personaggio che trascende il male per trasformarsi in eroe.

Ed infine il PUBBLICO. Il romanzo della James è senza dubbio orientato ad un pubblico femminile, mentre la pellicola dovrà cercare di abbracciare un più ampio raggio di pubblico, che vada al di là delle sole donne, per trasformarsi, naturalmente, in una hit da botteghino.

“Summer and the City”, il ritorno di Carrie Bradshaw

candace-bushnell diari di carrie.jpgForse non ci sarà un terzo capitolo cinematografico di Sex and the City, ma i cultori della serie, da cui sono stati tratti i due film, possono ben sperare di rivedere comunque, o almeno per il momento immaginare, le quattro protagoniste del serial cult, e scoprire quello che erano prima di diventare delle fashion donne in carriera newyorkesi. People magazine ha infatti pubblicato in anteprima esclusiva la copertina del nuovo libro di Candace Bushnell, autrice del romanzo che ha ispirato il telefilm originale della HBO. Inizialmente annunciato come un diario adolescenziale della giornalista Carrie Bradshaw, protagonista del romanzo e del telefilm, il libro s’intitola in realtà Summer and the City, L’Estate e la Città, “A Carrie’s Diaries Book”, un libro dei Diari di Carrie, lasciando presupporre che a questo nuovo progetto editoriale potrebbero seguire degli altri volumi. E chissà che anche questo nuovo romanzo della Bushnell non ispiri una nuova serie pepata e glamour in stile Gossip Girl. Nel nuovo libro, rivela l’editore, i lettori potranno seguire Carrie alla scoperta della Grande Mela, durante questa “estate di novità assolute”. Inizierà la storia d’amore tra Carrie e New York, facendo nuove amicizie e incontrando gli affascinanti ragazzi che hanno caratterizzato la sua infanzia. L’appuntamento nelle librerie statunitensi è per il 26 Aprile 2011.

Justin Timberlake parla di “The Social Network”

the-social-network-justin-timberlake-jesse-eisenberg.jpg

Ha fatto il suo debutto nelle sale americane questa settimana, ma per vederlo in Italia bisognerà aspettare fino all’11 Novembre prima che The Social Network, film biografico sulla vita del giovanissimo Mark Zuckenberg, creatore e fondatore di una delle maggiori rivoluzioni del web degli ultimi anni, facebook. A interpretare l’imprenditore informatico l’attore Jesse Eisenberg, mentre nei panni dell’amico Sean Parker il cantante Justin Timberlake, passato da qualche anno dalla musica al cinema. Occhiali neri da secchione e giacca scura in stile New York, Justin ha parlato alle telecamere di mtv.com di questa nuova esperienza attoriale: «C’è stata una proiezione a Los Angeles e i miei amici sono stati molto contenti di vedere un film in cui c’ero io – ha detto Timberlake ad MTV News – così ho prenotato alcuni biglietti per la proiezione ed ho preso tutti loro, eravamo in otto».

Nel film Timberlake interpreta il fondatore di Napster, primo sito di filesharing gratuito. La pellicola è basata sul libro di Ben Mezrich The Accidental Billionaires (Miliardari per caso, edito anche in Italia da Sperling & Kupfer).

Nell’intervista Timberlake continua a parlare dell’entusiasmo dei suoi amici per il film, alla fine la pop-star ha concluso dicendo che ognuno aveva una propria opinione a riguardo, schierandosi ognuno con un personaggi diverso del film: «Ed ho pensato “Wow” – continua l’ex Nsync – questo è ciò che farà la gente quando vedrà il film».

Lady Gaga provoca ancora, carne cruda addosso e intanto esce una biografia shock

orig_C_0_articolo_490278_listatakes_itemTake_0_immaginetake.png

Lady Gaga.jpgEnnesima provocazione di Lady Gaga, che ha posato senza veli per l’edizione giapponese di Vogue uomo, che così titola un articolo a lei dedicato “La nuda verità”, o forse sarebbe il caso di dire “la cruda verità”, sì perché è così questa volta che si è fatta ritrarre la provocatrice Gaga dal controverso fotografo Terry Richardson, con della carne cruda addosso a mo’ di costume a coprire le pudenda. Ma dispetto di questa ennesima provocazione della cantante di Alejandro, oggi Lady Gaga fa notizia per una biografia non autorizzata, scritta da Maureen Callahan, che svelerebbe retroscena inediti della celebre cantante, al secolo Stefani Germanotta, prima di diventare una delle nuove icone della musica contemporanea, rivelando una adolescenza più normale, quasi noiosa, di quanto la stessa Gaga non voglia far credere. «Non si drogava, o se lo faceva lo nascondeva bene. Era troppo concentrata sulla sua musica per potersi distrarre». Il ritratto che viene fuori da Poker face: the rise and rise of Lady Gaga, l’ascesa e l’ascesa di Lady Gaga, in uscita il 14 Ottobre negli Stati Uniti, è quello di una comune adolescente americana, insicura e con problemi di peso, distante anni luce dalla cantante magrissima e sexy, che sfoggia con sicurezza il suo corpo, ma già determinata a sbarcare il lunario. Secondo il libro di Callahan, che sin dalle prime pagine si domanda “Who is Lady Gaga?”, la cantante in realtà sarebbe una ventiquattrenne disturbata, che parla di se stessa in terza persona, volubile e con la paura di rimanere da sola anche un solo minuto. Basata su decine di interviste fatte ad amici, collaboratori ed esperti di musica, la lettura già promette di diventare il nuovo caso editoriale di fine anno.

Madonna da record!

madonna.jpgEnnesimo record per Madonna. Durante la sua carriera musicale (e non solo), Madonna ha tagliato diversi traguardi, tra cui quello di artista femminile ad aver guadagnato più di tutte, ad aver venduto di più in tutti i tempi e, secondo il magazine americano Rolling Stone nel 2004, è la seconda artista femminile ad aver avuto il piazzamento più alto (la prima è stata Aretha Franklin) nella lista dei cento migliori artisti di tutti i tempi. L’ultimo record di Miss Ciccone, che entra di diritto nell’edizione 2011 del Guinness World Records, aggiornato fino al dicembre del 2009, è quello di artista femminile ad aver venduto più album, con 75 milioni di dischi nei soli Stati Uniti e 200 milioni nel resto del mondo.

Guinness.jpg

Miley Cyrus e Nicholas Sparks insieme

Nicholas Sparks Miley Cyrus.jpg

The Last Song.jpgCosa ci fanno Nicholas Sparks e Miley Cyrus insieme? Lui è uno scrittore di best-seller di successo, ha regalato ai suoi fan romanzi come I Passi dell’Amore, Le pagine della nostra vita, Le parole che non ti ho detto, e le conseguenti trasposizioni cinematografiche; lei è senza dubbio la vera erede di Hilary Duff e, come la sua più illustre collega, è stata protagonista di una serie Disney di successo e si divide tra il mondo della musica e l’amore per il cinema e, a breve girerà, un film al fianco di Demi Moore, nelle vesti di sua figlia. A metterli insieme The Last Song, l’ultima canzone, nuovo ennesimo romanzo di Sparks che approderà anche sul grande schermo, di cui Miley è protagonista. «Non scrivo romanzi d’amore – ha detto l’autore a USA Today, che l’ha fotografato insieme alla giovane attrice nella libreria Book Soup  – ma storie d’amore, che è un genere molto diverso».

La pellicola, la cui uscita è prevista nelle sale cinematografiche americane il 31 Marzo, vede Miley nei panni di Veronica, diciassettenne la cui vita viene travolta quando i suoi genitori divorziano e la ragazza si trasforma in un’adolescente arrabbiata, ma la sua vita cambierà radicalmente quando trascorrerà l’estate con suo padre, in una tranquilla cittadina della Georgia. Al fianco della Cyrus il giovane attore Liam Hemsworth (vero ragazzo dell’attrice), che interpreta il ventenne Aussie, che s’innamora perdutamente di lei. Il film uscirà nelle nostre sale il prossimo 30 Aprile, ma per chi volesse invece conoscere meglio la giovanissima Miley, può seguire le simpatiche avventure della serie Dinsey Hanna Montana su Dinsey Channel, o la clip, in rotazione anche sulle nostre emittenti televisive musicali, Party in the  U.S.A.