Kesha: «Sono attratta da uomini e donne»

1357138517_kesha-article.jpg

Iniziato appena da poche ore, il nuovo anno si apre con un gossip musicale. Protagonista è Kesha, dalla copertina di Seventeen di Febbraio. La cantante, già nell’occhio della bufera per la censura radiofonica del suo brano Die Young, morire giovani, in seguito alla sparatoria nella scuola del Connecticut, è la stessa cantante venticinquenne a lanciare la bomba: «Non mi piacciono gli uomini, mi piacciono le persone – ha detto la cantante alla rivista – non riguarda il genere, ma solo lo spirito che trasuda dalla persona con la quale sei».

Durante l’intervista la cantante concede qualche battuta sul bullismo nelle scuole: «Sono totalmente contro il bullismo verso i gay/lesbiche/transgender, ma riguarda anche mio fratello più piccolo. Ha tredici anni e viene deriso perché balbuziente. Tolleranza zero per le persone che prendono in giro gli altri» ha detto l’artista.

Come Madonna e Lady Gaga anche Kesha svela di essere stata vittima del bullismo e di critiche feroci: «Ricordo ogni persona che mi diceva che non avrei potuto fare qualcosa, o che fossi troppo brutta o troppo grassa. Ho una “lista di m***e” persone del mio passato senza cuore e giudicatrici. Anche dopo aver superato la mia fase goffa, ho gettato le mie bretelle e imparato come vestire il mio corpo, la gente dell’industria discografica facevano come per dirmi “Non riuscirai mai a farlo”». Ma naturalmente la cantante ha avuto la sua rivalsa: «I li guardo adesso e dico “Haha!” questa è una delle ragioni per cui ho intitolato il mio album Warrior [Guerriera, ndr]» ed infine Kesha chiude dicendo: «Si può essere una vittima e lasciare che mangino la propria anima, o si può dire “voi finirete sulla mia lista, ed io vi dimostrerò che sbagliate”».

Kesha: «Sono stata costretta a cantante “Die Young”

Kesha in lingerie-01-640x985.jpg

«Stiamo per morire giovani» dice il testo dell’ultimo singolo di Kesha, Die Young, bannato dai circuiti radiofonici dopo la terribile strage della scuola elementare del Connecticut, dove venti bambini hanno perso la vita per mano del killer-suicida Adam Lanza. Un testo che oggi sa di “macabro”, ragion per cui le radio statunitensi hanno deciso di sospenderne la diffusione: «Lo capisco – ha ammesso la stessa cantante in un tweet poi rimosso – io stessa ho avuto un problema personale con “Die Young” per questa ragione. Non ho voglia di cantare questi testi e sono stata COSTRETTA».

Anche Kesha, come molti altri artisti dunque, vittima delle major discografiche, che spesso dettano legge in merito a testi e direzioni musicali che un cantante deve o non deve prendere, limitando la vera capacità espressiva di un qualsiasi interprete: «Sono così dispiaciuta per chi è stato colpito da questa tragedia – ha aggiunto poi la cantante tramite twitter – ora capisco perché la mia canzone è inappropriata. Non ci sono parole per esprimerlo».

Addio dunque alla promozione del singolo, apripista dell’album Warrior, guerriera, che pur non essendo stato proprio una hit, aveva tuttavia il vanto di rappresentare un traguardo personale per la bella cantante, che aveva debuttato nella Billboard Chart al tredicesimo posto, per poi raggiungere la seconda posizione.

Nel frattempo però, Kesha lo scorso 16 Novembre, aveva lanciato il secondo singolo estratto da questo interessante lavoro discografico, C’mon, che lontano da temi macabri, potrà riportare felicemente l’artista in cima alle classifiche con un sorriso.

Kesha, la cantante ritorna oggi con “Die Young” e sembra Nicki Minaj

Kesha - Die Young (cover).jpg

La nuova Kesha è più simile alla Nicki Minaj di Starship che non a se stessa. La cantante di Tik Tok pubblica infatti oggi il singolo Die Young che anticipa l’uscita del suo nuovo lavoro discografico, Warrior, guerriera, che sarà pubblicato il prossimo 30 Novembre. E se il titolo del brano fa subito pensare ai Black Sabbath, nulla ha a che fare con il pezzo della band heavy metal anni ‘70. Die Young infatti ricorda piuttosto un brano rap della cantante Nicki Minaj, e poco o nulla rimane della Kesha che qualche anno fa si destreggiava tra l’elettronica di Blow e la dance di We r who we r. Non ci credete? Ascoltare per credere…

Kesha la “guerriera” ritorna con il singolo “Die Young”

kesha-warrior-cover-art-release-date.jpg

kesha-die-young-single-artwork.jpgDopo la riedizione del suo album di debuto Animal, Animal Cannibal, Kesha sembra finalmente pronta per un nuovo progetto di inediti. A darne notizia la stessa cantante, la quale dice che il suo prossimo album, Warrior, guerriera, arriverà sugli scaffali il prossimo 4 dicembre, pubblicando al contempo anche la copertina dell’album, in cui, in uno scenario apocalittico-futuristico, compare vestita più come una “novella Barbarella” piuttosto che vera e propria guerriera. Ma se i fan storcono il naso per la lunga attesa della release del disco, possono tirare un sospiro di sollievo già a partire dal prossimo martedì: il 25 Settembre infatti uscirà Die Young, primo singolo estratto ad anticipare il secondo (quasi terzo) lavoro discografico della cantante di Tik Tok.

Britney Spears remixa “Till the world ends” con Kesha e Nicki Minaj

Spears-Kesha-Minaj.jpg

Reduce dal successo della sua ultima collaborazione con Rihanna, per il remix di S&M, brano contenuto nell’ultimo disco della cantante delle Barbados, Britney Spears rompe ancora una volta la monotonia di una carriera costruita per lo più in solitaria, se si escludono il duetto con Madonna del 2003 e poche guest benefiche, per aprire le porte del suo studio di registrazione ad una collaborazione ancora una volta tutta al femminile. L’occasione è questa volta un suo remix, del brano Till the world ends, secondo singolo estratto dal fortunatissimo Femme Fatale, che l’ha riportata all’apice delle classifiche musicali di tutto il mondo e in quello delle chart dei brani più ballati nei club. E sono ben due le voci che vanno ad aggiungersi a quelle della Spears, quella di Kesha, autrice della hit e una delle cantanti più in voga del momento, e la rapper americana Nicki Minaj.

Il risultato è forse meno brillante della collaborazione della Spears con Rihanna, ma ugualmente efficace, e da un nuovo slancio al brano della cantante della Louisiana.

Till the World Ends (Remix) (feat. Nicki Minaj & Ke$ha) by SGMoran

Ke$ha torna a marzo con un nuovo album di remix

kesha.jpeg

Negli ultimi giorni Britney Spears e Lady Gaga hanno monopolizzato la scena musicale, ma sono in tanti ad aspettare qualche buona nuova dalle altre artiste un po’ in ombra. La prima a mettersi di nuovo sotto i riflettori è Ke$ha. Dopo il lancio del suo EP Cannibal, seguito di nove tracce dell’album Animal dello scorso anno, la cantante dei party, come l’hanno definita oltreoceano, ritorna a far scatenare i suoi fan sulla pista da ballo. Il prossimo 22 Marzo infatti la cantante pubblicherà il suo primo album di remix, I Am the Dance Commander + I Command You to Dance: The Remix. Per questo progetto discografico Ke$ha, che lancerà nel frattempo il singolo Blow, ha coinvolto i migliori Dj del momento, che hanno remixato per lei i suoi successi e tracce dei lavori finora pubblicati. Il sito mtv.com svela anche alcune delle tracce che andranno a comporre il disco, tra cui ci sarà appunto il remix di Blow (Cirkut Remix), The Sleazy Remix (con la partecipazione di Andre 3000), Tik Tok Untold Remix, F— Him He’s a DJ (live version), Animal Switch Remix, Your Love Is My Drug Dave Audé club remix, We R Who We R Fred Falke club remix, Take It Off Billboard remix, Tik Tok Chuck Buckett’s Veruca Salt remix, e il brano con i 3OH!3, Blah Blah Blah DJ Skeet Skeet radio remix.

Kesha annuncia la tracklist ufficiale di “Cannibal”

kesha.jpg

Dopo il successo del suo primo album, Animal, come già annunciato in qualche post fa, Kesha si prepara adesso alla prova del nove, al lancio del seguito del suo fortunatissimo album di debutto. Seguendo la filosofia di Lady Gaga per il suo The Fame Monster, Kesha ha deciso infatti di lanciare un EP, un extended play a metà strada tra un singolo e un mini-album. Otto i brani inediti di Cannibal, questo il titolo dell’album, più un remix, che sarà possibile acquistare come disco singolo o come parte di una Deluxe Edition del suo precedente lavoro discografico che per l’occasione diventa Cannibal Animal. Tra i brani anche We R who we R, singolo prodotto da Max Martin, Benny Blanco e Bangladesh.

La tracklist ufficiale dell’album, riportata dal sito news mtv.com, smentisce seccamente i rumours che fino a qualche settimana fa volevano una collaborazione con Drake per una traccia. Tra le tracce di rilievo Can u next Tuesday, che si preannuncia molto interessante.

 

1. “Cannibal”

2. “We R Who We R”

3. “Sleazy”

4. “Blow”

5. “The Harold Song”

6. “Crazy Beautiful Life”

7. “Grow a Pear”

8. “C U Next Tuesday”

9. “Animal (Billboard remix)”

Terzo singolo per Kesha e il video è tra le dune

kesha.jpg

Partirà il 13 Aprile con Rihanna in tour, ma Kesha ha trovato il tempo di girare il video del terzo singolo estratto dal suo album di debutto Animal, your love is my drug, titolo e tema non proprio originali, che già fecero scalpore quando a cantare un qualcosa di simile fu la Premiere Dame Carla Bruni Sarkozi. Il video è stato girato dalla cantante questa settimana, tra martedì e mercoledì, nel deserto della California a Lancaster. Il video vedrà protagonista Kesha in un divertente viaggio in un mondo animato. La cantante ballerà tra le dune indossando un costume da bagno color kaki, ma sarà avvolta anche in quella che potrebbe essere una rete da pesca.  La ragazza sarà sola nelle scene diurne, ma sembra che il video comprenderà anche qualche scena girata dopo il tramonto, in cui la cantante accenderà un falò e bacerà un ragazzo.

Sembra che la cantante abbia scritto il pezzo insieme a sua madre, già collaboratrice di diverse tracce del suo album di debutto. La cantante ha descritto il brano come una introspezione profonda nei sordidi dettagli della sua vita amorosa: «Ho scritto un paio di canzoni con mia madre, che è una scrittrice malinconica, e mi ha insegnato tutto ciò che so sulla composizione – ha detto la cantante – mia madre è la mia migliore amica, in un modo assolutamente naturale. Mi ha insegnato a scrivere la mia prima canzone. Posso anche essere completamente onesta con lei. Siamo migliori amiche e per noi non ci sono argomenti proibiti».

Rihanna: “l’ultima ragazza sulla Terra” in Tour

Rihanna - Last girl on Earth.jpg

Si intitola “L’ultima ragazza sulla Terra”, Last girl on Earth, il nuovo tour di Rihanna che animerà l’estate in giro per gli Stati Uniti per promuovere l’ultimo disco Rated R. Ma se la star sulla terrà sarà l’ultima ragazza, sul palco l’artista originaria delle Barbados, è invece in buona, anzi ottima, compagnia: a giudicare infatti dai supporter, anzi dalle supporter d’eccezione che saranno sul palco insieme all’interprete di “Rude Boy”, quello di Rihanna si preannuncia come un super tour, che offre ben tre star al prezzo di una. Insieme a Rihanna infatti ci sarà anche l’ultima stella nascente del pop, Ke$ha, che ha animato le classifiche con Tik Tok, diventando una delle protagoniste assolute della Billboard chart, ma anche la rapper americana Niki Manaj. Il tour investirà almeno per il momento soltanto gli Stati Uniti, nessuna tappa europea, né tanto meno italiana, è ancora in programma. I biglietti potranno essere acquistati dal 9 Aprile sul sito www.livenation.com queste invece le tappe del tour nordamericano:

 

July 2 – Seattle, WA @ White River Amphitheatre

July 4 – Vancouver, BC @ General Motors Place

July 6 – Calgary, AB @ Pengrowth Saddeldome

July 9 – Sacramento, CA @ ARCO Arena

July 10 – Mountain View, CA @ Shoreline Amphitheatre at Mountain View

July 14 – Albuquerque, NM @ Hard Rock Casino Albuquerque presents The Pavilion

July 15 – Denver, CO @ Comfort Dental Amphitheatre

July 17 – Las Vegas, NV @ Mandalay Bay Events Center

July 21 – Los Angeles, CA @ Staples Center

July 22 – Phoenix, AZ @ Cricket Wireless Pavilion

July 28 – Atlanta, GA @ Philips Arena

July 30 – Tampa, FL @ Ford Amphitheatre

July 31 – Miami, FL @ American Airlines Center

August 3 – Indianapolis, IN @ Verizon Wireless Music Center Indianapolis

August 5 – Toronto, ON @ Molson Canadian Amphitheatre

August 7 – Montreal, QC @ Bell Centre

August 8 – Boston, MA @ Comcast Center

August 11 – Uncasville, CT @ Mohegan Sun Arena

August 12 – New York, NY @ Madison Square Garden

August 15 – Wantagh, NY @ Nikon at Jones Beach Theater

August 18 – Camden, NJ @ Susquehanna Bank Center

August 20 – Bristow, VA @ Jiffy Lube Live

August 21 – Hershey, PA @ Hersheypark Stadium

August 22 – Detroit, MI @ DTE Energy Music Theatre

August 25 – Chicago, IL @ United Center