Jessica Simpson, nuda col pancione per la copertina di “Elle”

1331154948_jessica-simpson-lg.jpg

Per la cantante-incinta la foto nuda in copertina col pancione è ormai un passaggio di rito. Se a dare inizio alla tradizione fu Demi Moore, nell’ormai lontano agosto del 1991 per Vanity Fair per l’obiettivo di Annie Leibovitz, oggi invece sono tantissime le star del mondo dello spettacolo che si fanno ritrarre in dolce attesa, da Britney Spears a Mariah Carey, da Christina Aguilera a Victoria Bekham. Ultima ad aggiungersi alla lista è Jessica Simpson. La cantante infatti si è fatta ritrarre proprio nella posa che fu di Demi, ed è apparsa sul nuovo numero della rivista Elle, alla quale svela di essere in attesa di una bambina. 

Stewart parla dell’autenticità dei brani di “Michael”: «È Michael Jackson al 100%»

TrickyStewart.jpgChristina Aguilera presto di nuovo al top. Ad esserne convinto il produttore-autore Christopher “Tricky” Stewart, già al lavoro con la Aguilera su diversi brani per Bionic, ultimo album della cantante che non ha riscosso molto successo e che parla dalle pagine on-line di Entertainment Weekly: «Sembrava che non fosse il momento giusto – ha rivelato il produttore – e le cose ottenute fossero un po’ fuori sincrono per lei su quel progetto». Ma Stewart è stato anche consulente musicale esecutivo per i brani del film di debutto cinematografico della Aguilera, Burlesque, in uscita il 24 Novembre nelle sale americane: «Questo film la sta riportando proprio dove ha bisogno di essere. Quando inizierà a concentrarsi su di un nuovo progetto, penso che sarà incredibile!».

Il produttore non crede che la Aguilera abbia necessariamente bisogno di cambiare direzione per il suo prossimo progetto discografico: «Credo che Christina sia sempre stata bene musicalmente, più che altro riguarda se possa essere commercializzata in modo corretto. Quando io ascolto Bionic sono sicuramente un suo fan. Più che altro è stato sponsorizzato male».

Ma è impegnatissimo Stewart che nel frattempo ha prodotto ben due brani del primo album postumo di Michael Jackson, Michael (in uscita a metà dicembre), sul quale non ha dubbi sull’autenticità messa in discussione in questi giorni: «Non so da dove sia venuto fuori, ma nei brani che ho prodotto è Michael Jackson al 100%». Tricky è anche impegnato con l’album natalizio di Jessica Simpson, Happy Christmas, la cui uscita è invece prevista per il 22 Novembre: «Secondo me è uno dei migliori album di cui abbia fatto parte – ha rivelato dalle pagine di EW.com – sono davvero molto, molto orgoglioso di questo disco… quando sono ritornato e ho ascoltato il suo album country, mi ha davvero colpito come cantante. E sono assolutamente convinto che lei sia sottovalutata».

Jessica Simpson: digitalmente magra per “Lucky Magazine”

Jessica Simpson - Lucky mag.jpg

1281013658_jessica-290.jpgNon è stata di certo attenta alla linea Jessica Simpson, che di recente è stata fotografata su alcuni red carpet lievemente ingrassata. Sempre più donna di spettacolo e meno cantante, la Simpson è recentemente impegnata nel nuovo programma di MTV, The Price of Beauty, il prezzo della bellezza, show itinerante in cui la bella cantante (?) texana, insieme alle sue migliori amiche, Ken Paves e CaCee Cobb, girando il mondo per studiare le diverse culture e considerazioni sulla bellezza e ciò che sono disposte a fare le donne dei vari paesi pur di ottenerla. La polemica che da qualche giorno sta facendo il giro della rete, riguarda alcuni scatti sospetti della Simpson per il magazine americano Lucky, reo di aver ritoccato digitalmente le foto dell’artista, facendola apparire più tonica e magra, subito confrontate da US Magazine con scatti recenti tratti da alcune apparizioni pubbliche di Jessica. E le immagini non lasciano spazio ai dubbi, per gli occidentali bellezza fa ancora rima con magrezza! Tra l’altro, ammettiamolo, la foto di copertina del magazine non è nemmeno un gran che. Ah, e dire che Botero ha ritratto soggetti rigorosamente grassi!

Photo_jacket_322.jpg

Nuovo look per Jessica Simpson

Jessica Simpson.jpg

Jessica Simpson (capelli corti 2).jpgAppena qualche giorno fa l’avevamo vista sulla copertina di Marie Claire, capelli al vento e senza trucco (né fotoritocco) per dimostrare ai fan, ma soprattutto alle donne, che la bellezza dev’essere genuina. Adesso invece Jessica Simpson da un taglio netto al passato: non un modo di dire, ma un nuovo taglio, inedito quanto corto, almeno questo è quanto si vede da una foto postata su twitter dallo stilista e miglior amico dell’artista Ken. Questo nuovo taglio però sembra non convincere US Magazine che ne da notizia. La stampa americana sospetta infatti che possa in realtà trattarsi di una parrucca ben piazzata. E voi come preferite la bella Jessica Simpson?

 

Jessica Simpson (capelli corti).jpg

Jessica Simpson senza trucco: «Non devo dimostrare niente a nessuno»

Marie Claire (Jessica Simpson).jpgSempre più personaggio sempre meno cantante. Una delle artiste vocalmente più dotata dell’ultimo decennio, al più da essere paragonata a Mariah Carey, è sempre più dedita al mondo della televisione e dello spettacolo, che non alla musica stessa. Stiamo naturalmente parlando di Jessica Simpson che in televisione ha portato per due stagioni consecutive il suo matrimonio con Nick Lackey in MTV Newlyweds, ha ideato una propria linea di bellezza, ed ha alternato la carriera di cantante (?) a quella cinematografica. Oggi Jessica fa parlare di sé per la copertina del numero di maggio di Marie Claire, in cui appare, come già hanno fatto alcune attrici, tra cui Monica Bellucci e Sophie Marceau, senza trucco e senza (troppi) ritocchi con computer. Dopo essere apparsa nel programma The Price of Beauty, il prezzo della bellezza, su VH1, la Simpson si fa sempre più portavoce della bellezza naturale, in cui magrezza non deve necessariamente far rima con bellezza, senza chirurgia plastica e senza troppi clic del computer. La copertina di maggio, vede una Simpson in primo piano, capelli al vento e senza trucco né ritocchi: «Non devo dimostrare niente a nessuno – ha detto al magazine americano – ciò che pensano gli altri di me non è il mio business». Immediate le reazioni della rete, dove l’opinione pubblica si è letteralmente spaccata in due: da una parte persone che già lodano le sue affermazioni ed il suo coraggio, dall’altro i maligni che non credono che dietro quella copertina non ci sia né trucco né tantomeno un po’ di fotoritocco. Insomma Photoshop come la chirurgia plastica, tutti lo fanno, ma nessuno ha il coraggio di ammetterlo, ed anche quando non c’è la chirurgia-digitale a risollevare le sorti di uno scatto, l’ombra del sospetto tecnologico è sempre presente!