Whitney Houston: on-line “Celebrate”, l’ultimo brano dell’artista scomparsa

WhitneyHoustonAlbum.jpg

A poco più di tre mesi dalla morte di Whitney Houston, spunta in rete il primo inedito. Come molti sapranno la cantante di I will always love you non stava lavorando ad un nuovo album, eppure la sua eredità ai fan l’ha tuttavia assicurata. Whitney infatti, nei mesi che hanno preceduto la sua morte, aveva completato le riprese del film musicale Sparkle, remake dell’omonimo film del 1976, che ripercorre la carriera delle Supremes. Il film, la cui uscita era già fissata per l’agosto di quest’anno (da noi a settembre), vede protagonista la vincitrice di American Idol, Jordin Sparks, di cui Whitney ne interpreta la madre, e di cui Whitney, com’era prevedibile ne ha inciso anche la colonna sonora.

Ed è il duetto Celebrate, in coppia con la Sparks, a regalarci l’ultima Whitney, molto più matura, intensa e vicina alla cantante che abbiamo (ri)conosciuto in I Look to You, il disco che ne segnò il ritorno sulle scene musicali dopo un lungo periodo di assenza nel 2009. Nessun artifizio del computer, nessun eccesso, un toccante ed emozionante duetto, che arriva a meno di ventiquattrore dall’omaggio live che la Sparks ha tributato ieri alla cantante, prematuramente scomparsa all’età di quarantotto anni, durante la cerimonia dei Billboard Music Awards 2012, intonando I will always love you. 

Katy Perry, on-line lo streaming completo di “Teenage Dream”

Katy Perry.jpg

Il nuovo album di Katy Perry è una vera rivelazione: ancora lontano dall’essere pubblicato, uscirà soltanto a fine mese negli States e nel resto del mondo, dal disco sono già stati tratti ben quattro singoli, che mostrano un sound variegato e grintoso, sempre nello stile della Perry, con quel suo pop-rock decisamente orecchiabile. Oltre a quello che possiamo definire il vero tormentone dell’estate 2010, California Gurls, almeno negli Stati Uniti (qui da noi regna ancora Shakira e il suo waka waka), la Perry ha infatti proposto il singolo omonimo dell’album Teenage Dream, sulla scia del pop leggero e scanzonato del primo singolo estratto, diventando il nuovo sogno degli adolescenti, ma recentemente ha anche pubblicato sulla piattaforma digitale iTunes Circle the Drain e E.T. pezzi in cui, più fedele alla sua anima dura, con la quale ha debuttato quasi due anni fa, canta un rock leggero, lontano dal sound dei primi due singolo estratti da questo suo secondo lavoro discografico. Per la pubblicazione completa dell’album, che sarà composto da dodici brani inediti, bisognerà però aspettare il 31 Agosto, ma Katy offre ai suoi fan la possibilità di ascoltare in anteprima il suo disco in streaming on-line per ventiquattrore esclusive di premiere, collegandosi sulla pagina ufficiale facebook dell’artista, a partire dalle nove di sera, ora americana (alle 3.00 italiane), del 22 Agosto 2010, per ascoltare tutti i brani completi del disco.

Sanremo 2010, quando il festival passa dal web

Sanremo 2010.jpg

YOUDEM TV logo.jpgContinua, per il Festival di Sanremo, la grande sinergia con il web avviata da Paolo Bonolis con l’edizione del 2009, di cui era presentatore e direttore artistico, e proseguita da Gianmarco Mazzi, Antonella Clerici e tutto il team della kermesse canora: l’ultima frontiera digitale si chiama Sanremowebradio.it ed è un sito, o meglio una radio streaming web dedicata esclusivamente al festival e ai suoi protagonisti, che porteranno così le loro canzoni simultaneamente anche in internet e sarà effettivamente on-line dal 13 Febbraio 2010.

L’iniziativa è fortemente voluta dall’agenzia radiofonica GRT e da Ria, Radio Italiane Associate e si avvarrà della società specializzata Me Cast e dal settimanale Vivo.

Molto ricco il portfolio di brani a disposizione, che vanterà l’intero repertorio sanremese, centinaia di canzoni di quasi centocinquanta artisti, per ripercorrere così l’intera storia del Festival, dal 1950 ad oggi, da Nilla Pizzi, vincitrice della prima edizione, a Marco Carta ultimo in ordine cronologico, ma tanti anche i brani di artisti che non hanno vinto, ma che hanno comunque fatto la storia e la leggenda di questa importante manifestazione musicale.

Fino a martedì 16 Febbraio i big in gara di questa sessantesima edizione saranno rappresentati dai loro grandi successi del passato, non necessariamente legati al festival, successivamente la messa in onda della prima serata, i brani in gara potranno essere ascoltati anche sul web. Per quanto concerne la nuova generazione, i giovani, le loro canzoni saranno invece on-line da subito, poiché per questa categoria è caduto il veto che voleva che i brani fossero tutti inediti.  Il palinsesto sarà poi completato da Sanremo News,notiziario radio a cura dell’agenzia GRT, con aggiornamenti in diretta dal palco dell’Ariston.

E se la musica quest’anno passa dal web, anche il tradizionale dopo-festival sarà trasmesso per la prima volta in streaming: la web-tv, Youdem.tv, sponsorizzata dal Partito Democratico, trasmetterà infatti i commenti al caldo di opinionisti e cantanti.

 

www.sanremowebradio.it

www.youdem.tv