Rihanna e Chris Brown di nuovo insieme: «Nessun dolore è per sempre»

Rihanna, Chris Brown, insieme, Birthday Cake, single, singolo, featuring, collaborazione, 2012, remix, Talk that Talk, album, cd, itunes, musicaRihanna e Chris Brown di nuovo insieme? È questa la voce che da qualche giorno si rincorre con maggior frequenza sul web, ma non si tratta di un ritorno di fiamma tra le due star della musica pop, bensì di una nuova collaborazione, a distanza di cinque anni dal remix di Umbrella e quattro dalla violenza di Brown sulla cantante alla vigilia della cerimonia dei Grammy Awards 2009.

Superate le divergenze, ed un’istanza che imponeva a Brown di mantenere le distanze dalla cantante di We found love, pare che Rihanna abbia invitato il suo ex a lavorare insieme sulla extended version di Birthday Cake, torta di compleanno, terzo singolo estratto dal suo nuovo album Talk that Talk.

Ad alimentare ulteriormente il rumours trapelati sul web, il produttore Da Internz, che ha detto ad MTV News: «Sarà pazzesco, e la collaborazione su questa traccia scioccherà il mondo».

Dopo la notizia sulla possibile collaborazione tra i due, la stessa Rihanna ha “twittato”: «Possono dire e fare ciò che vogliono, nessun dolore è per sempre. Ma tu lo sai questo». Mentre il portavoce di Brown ha confermato al magazine Life&Style: «Rihanna e Chris sono di nuovo amici».

La traccia dovrebbe vedere la luce la prossima settimana.

Britney Spears e Madonna di nuovo insieme per “M.D.N.A.”… forse

mdna.jpg

Dopo la sua esibizione del 5 Febbraio scorso al SuperBowl, Madonna ha letteralmente catalizzato l’attenzione dei media. Non solo per la “faraonica” esibizione nello Stanford Stadium, ma anche per il singolo, Give me your luvin’, la cui accoglienza non è stata forse quella sperata. Ma oggi un’altra notizia manda in fibrillazione i fan della cantante, e non solo: secondo un leaked jacket dell’album M.D.N.A., la cui uscita è prevista per la fine di marzo, quella con Nicki Minaj e M.I.A. non sarebbe l’unica collaborazione di Madonna per il suo dodicesimo disco da studio, ma ce ne sarebbe un’altra ancora più interessante. Secondo l’immagine apparsa sul fan site britneyheavy.com, ripresa oggi anche dal sito news mtv.com, per il brano Girls gone wild, che aprirebbe il disco, Madge duetterebbe con Britney Spears. L’indiscrezione potrebbe trovare conferma, o comunque un indizio, nell’intervista in cui Madonna asserisce che Britney sia un’artista migliore di Lady Gaga, conferendo così maggior valore alla traccia. Questa per le due regine del pop non sarebbe la prima volta. Madonna e Britney si erano già ritrovate insieme per il brano Me against the music, traccia, e singolo apripista dell’album della Spears, In the Zone del 2003. Verità o bufala per accrescere l’attesa del disco?

Britney Spears, bollente in “Criminal” con Jason Trawick, ci riprova con i remix

brit1.jpg

Avrebbe potuto continuare con la promozione di Femme Fatale, l’album che, sebbene lontano dalle vendite dei fasti degli esordi, è riuscito a riportarla finalmente in cima alle classifiche, e puntare su brani come Inside out e Drop Dead Beautiful, ma Britney Spears ha invece concentrato la sua attenzione su di un nuovo capitolo musicale, B in the Mix: the remixes vol. 2, il nuovo progetto di remix, seguito del primo volume del 2005, con una copertina che, sebbene richiami la grafica del primo capitolo, non rende giustizia alla bellezza della cantante. A dispetto del coinvolgimento dei più importanti Dj della scena musicale contemporanea, da Tiesto a Benny Benassi, poco o nulla aggiunge a quanto era già stato fatto con il primo e non proprio entusiasmante volume. In questo Britney raccoglie i successi dei suoi ultimi tre lavori musicali, incluso il suo settimo album da studio Femme Fatale, e remixa le tracce più note, da Gimme more a Radar, da Womanizer a I wanna Go.

Con grande delusione dei fan, nessun inedito farà da traino al disco, per il quale invece è stato scelto il brano Criminal, tratto dall’ultimo disco dell’artista, il quale, più che remixato, è stato semplicemente ri-arrangiato rispetto alla versione originale contenuta in Femme. Del brano Britney ha già confezionato e pubblicato on-line la clip, tra le migliori forse degli ultimi anni, un vero e proprio mini-film in cui, nelle scene di sesso, la bella cantante della Louisiana è insieme al suo attuale compagno Jason Trawick.

Britney Spears remixa “Till the world ends” con Kesha e Nicki Minaj

Spears-Kesha-Minaj.jpg

Reduce dal successo della sua ultima collaborazione con Rihanna, per il remix di S&M, brano contenuto nell’ultimo disco della cantante delle Barbados, Britney Spears rompe ancora una volta la monotonia di una carriera costruita per lo più in solitaria, se si escludono il duetto con Madonna del 2003 e poche guest benefiche, per aprire le porte del suo studio di registrazione ad una collaborazione ancora una volta tutta al femminile. L’occasione è questa volta un suo remix, del brano Till the world ends, secondo singolo estratto dal fortunatissimo Femme Fatale, che l’ha riportata all’apice delle classifiche musicali di tutto il mondo e in quello delle chart dei brani più ballati nei club. E sono ben due le voci che vanno ad aggiungersi a quelle della Spears, quella di Kesha, autrice della hit e una delle cantanti più in voga del momento, e la rapper americana Nicki Minaj.

Il risultato è forse meno brillante della collaborazione della Spears con Rihanna, ma ugualmente efficace, e da un nuovo slancio al brano della cantante della Louisiana.

Till the World Ends (Remix) (feat. Nicki Minaj & Ke$ha) by SGMoran

Rihanna: «Voglio sculacciare Britney Spears»

Rihanna.jpg

Appena qualche ora fa abbiamo avuto uno sturbo per aver saputo della collaborazione tra Rihanna e Britney Spears per il remix di S&M, terzo singolo estratto dall’album della bella cantante delle Barbados, LOUD. Adesso però il sogno continua e pare che S&M non sia destinata solo a restare una traccia virtuale, ma presto le due superstar potrebbero girarne anche il video insieme, almeno secondo Rihanna che dai microfoni della radio newyorkese Z100 ha detto: «Lo spero, ho voglia di sculacciare Britney Spears». Insomma se clip ci fosse sarebbe naturalmente ad alto tasso erotico e, probabilmente, in stile fetish-chic come la clip originale.

«È molto strano perché Britney non fa mai collaborazioni. È stato davvero incredibile che volesse far parte di questa canzone» ha continuato RiRi, che parla della nascita di questa inedita featuring: «Per cominciare le è piaciuta molto la canzone, ma è stata una storia diversa quando ha dovuto cantare, e lei voleva davvero farne parte. È stato davvero molto molto speciale, perché è raro vedere due artiste femminili pop collaborare insieme».

A reclutare Britney sono stati gli stessi fan di Rihanna, rispondendo ad un sondaggio on-line: «La scorsa settimana ho chiesto ai miei fan con chi avrebbero voluto che collaborassi, e Britney è stato uno dei nomi più popolari».

Rihanna duetta con Britney Spears per il remix di S&M!

rihanna-britney-spears.jpg

La notizia è di quelle che mettono a soqquadro il mondo dei blogger musicali, sì, perché Rihanna per il remix della sua S&M, tratta dall’album LOUD, ha duettato nientepopodimeno che con Britney Spears! Libera dal vocoder, che l’ha vista un po’ prigioniera nella sua ultima produzione discografica, Femme Fatale, Britney non si limita a partecipare solo al ritornello del brano della bella cantante delle Barbados, ma prende parte ad alcuni versi della canzone, duettando con la bella Rihanna. Il risultato è un RiMix, come ama chiamarlo Rihanna, assolutamente da sturbo. Ad annunciarlo la stessa Riahanna sul suo canale twitter, seguito da oltre quattro milioni di persone. Ecco la traccia!

Robbie Willias: forse di nuovo solista dopo la reunion con i Take That

robbie williams.jpg

Tornati insieme da appena otto mesi, per i Take That già si vocifera di una nuova separazione o, quantomeno, di una pausa di riflessione. Ed ancora una volta il membro della discordia è lui, Robbie Williams, che già nel 1995 abbandonò il gruppo per la sua carriera solista, e che quest’anno potrebbe, provvisoriamente o meno, lasciare di nuovo per un nuovo progetto discografico in proprio. A darne notizia il ben informato Mail Online, secondo il quale il trentasettenne Williams avrebbe avuto una proposta per un lavoro da solo dalla stessa etichetta discografica della band, la Universal. Ma prima di intraprendere un nuovo percorso musicale senza i Take That pare che Robbie sia naturalmente intenzionato a portare a termine tutti gli impegni presi nel corso di quest’anno, e se lavoro solista ci dev’essere, bisognerà aspettare ancora qualche mese per vederne i risultati: «Robbie è molto impegnato con questo progetto dei Take That – ha rivelato una fonte a News of the World – e non vede l’ora di andare in tour con i ragazzi, ma non ha mai detto che non avrebbe fatto di nuovo musica da solo». La fonte ha poi aggiunto: «È importante per lui avere un proprio contratto da solista, perché è uno degli artisti inglesi di maggior successo».

Justin Timberlake e Jessica Biel si separano

Justin Timberlake and Jessica Biel.jpgOrmai saturi delle notizie musicali che riguardano Britney Spears e Lady Gaga, ci avviamo al fine settimana con un po’ di gossip. Dopo la notizia di un suo imminente ritorno alla musica, Justin Timberlake, che pare ritornerà in studio di registrazione la prossima estate, torna a far parlare di sé per la sua vita personale. Archiviate le storie d’amore con Britney Spears prima e Cameron Diaz poi, l’ex Nsync pare abbia detto addio anche all’eterna fidanzatina Jessica Biel, alla quale il cantante era legato da oltre quattro anni: «Non c’è alcun risentimento – ha detto una fonte in esclusiva a People – è stato completamente reciproco, ed entrambi hanno deciso che era tempo di andare avanti».

La fonte ha inoltre aggiunto che Jessica ha mantenuto la sua casa a Los Angeles, e che lei e Timberlake, insieme ormai dal 2007, sono rimasti amici.

Nessuna guerra dei Roses, né rotture tragiche insomma, al contrario di quanto la stampa scandalistica vorrebbe, tutto è avvenuto nella maniera più pacifica e tranquilla possibile: «Per quanto concerne le speculazioni dei media sulla relazione tra Jessica Biel e Justin Timberlake – hanno detto i portavoce della coppia – vi confermiamo che hanno comunemente deciso di separarsi, ma restando amici e continuando ad avere il più alto livello di amore e rispetto l’uno per l’altra».

Benedetta Caretta vince “Io Canto 2” e l’Italia scopre i The Priests

benedetta-caretta-vince-la-terza-puntata-di-i-L-HKHz1q.jpegSi è conclusa ieri sera la seconda edizione di Io Canto, fortunatissimo programma di piccoli talenti, condotto da Gerry Scotti, che ha visto trionfare quest’anno proprio le due favorite di quest’anno, Benedetta Caretta, già nota al grande pubblico dello show Mediaset dallo scorso anno, trionfatrice assoluta con una impeccabile interpretazione del non facile brano Insieme di Mina, e la giovane rumena Andrea Olariu, che ha vinto invece il premio giuria in abbinato, in occasione della finalissima, con il premio Bravo Bravissimo! della Fondazione Bongiorno che consentirà anche a lei, come la Caretta, di frequentare un corso dove potrà studiare canto.

Tanti gli ospiti di questa finalissima, da Nek, che insieme ai ragazzi ha interpretato i suoi successi fino all’ultimo singolo E da qui, a una emozionatissima Raffaella Carrà, passando per Renato Zero che ha presentato il suo nuovo album antologico, Segreto Amore, e lo show Zero Sessanta in onda sabato 18 Dicembre su Canale 5.

Tra le emozioni e le sorprese della serata The Priests, gruppo irlandese composto da tre sacerdoti, di cui due fratelli, Padre Eugene e Padre Martin Hogan che, insieme a David Delargy hanno fondato il trio canoro. Il primo album omonimo è stato inciso nel 2008, da allora hanno venduto oltre tre milioni e mezzo di copie ed hanno inciso altri due dischi, tra cui Noel quest’anno, una raccolta di brani della tradizione natalizia. Il secondo disco, Harmony del 2009, sulla scia del primo progetto discografico, reinterpreta brani classici religiosi e non, da Te Deum a Stabat Mater, da How great thou art a Amazing Grace per un ascolto piacevole e ieratico.

Il vero ritorno di Christina Aguilera, sulla scia di Rihanna e Eminem

Aguilera and TI.jpg

T.I. l’aveva promesso, la sua collaborazione con Christina Aguilera, reduce dal flop del suo ultimo album Bionic, non solo avrebbe segnato un rilancio per la carriera dell’artista, ma, sulla scia di Love the way you lie, il fortunatissimo duetto tra Eminem e Rihanna, sarebbe stato un grandissimo successo. E le premesse ci sono tutte. Superato lo scetticismo verso una demo trapelata on-line qualche settimana fa, la versione finale di Castle Walls, le mura del castello, ci ha subito conquistati al primo ascolto. Il brano si apre con la bellissima voce della Aguilera che da subito riprende quello che sarà il leit motiv principale del pezzo, lasciando il rap a T.I. Molto bello e introspettivo anche il testo della canzone, che pressappoco recita quanto sia semplice immaginare che una persona abbia tutto, e quanto invece sia difficile, e vuoto soprattutto, vivere nascondendosi dietro le spesse mura di un castello in cui noi stessi ci siamo rinchiusi.

Eminem e Rihanna hanno dunque indicato una nuova via musicale, un genere innovativo che va al di là del sound dance rilanciato nel 2005 da Madonna con il suo Confessions e consacrato qualche anno più tardi da Lady Gaga, mescolando sapientemente rap e ritornelli, cantati da voci intense e suadenti. Lo sapeva bene Dido, antesignana del genere, che proprio con il rapper di Detroit, agli inizi degli anni 2000, intonò il ritornello di Stan, realizzandone qualche tempo più tardi una solo version, Thank you, di altrettatnto successo, e lo sa bene anche B.o.B. che, cavalcando l’onda del successo di Eminem e RiRi, ha registrato quest’anno con la talentuosa Hayley Williams il pezzo Airplanes, conquistando persino una nomination ai prossimi Grammy Awards come miglior collaborazione vocale pop, per la part II della traccia cantata in coppia con Eminem.

Adesso è il turno di Christina che, archiviata la parentesi fetish-dance ritorna al pop tradizionale vagamente retro, con la colonna sonora di Burlesque, pellicola che ne ha anche segnato il debutto cinematografico, e con questa nuova ed interessante evoluzione musicale.