Anne Hathaway: la diva de “Il Diavolo veste Prada” diventa cantante ne “I Miserabili”

anne hathaway,i miserabili,les miserables,film,movie,trailer,i dreamed a dream,musical,youtube,canta,video,foto,cast

L’abbiamo amata tutti nel film cult Il Diavolo veste Prada, accanto alla straordinaria Meryl Streep, e nel tempo ne abbiamo apprezzato le doti di attrice talentuosa ed eclettica nei ruoli più disparati: dalla fragile Emma di One Day alla perfida Cat Woman dell’imminente Batman, dalla determinata Jane Austin alla problematica Rachel sono tanti i ruoli e le vite in cui ha saputo egregiamente calarsi, ma oggi Anne Hathaway, presentatrice della passata edizione degli Oscar, si cimenta anche nel ruolo di cantante. L’attrice infatti, oggi trentenne, sarà tra i protagonisti della nuova trasposizione cinematografica de Les Miserables (I Miserabili), il musical che dal 1980 miete successi in tutto il mondo, insieme ad un cast di tutto rispetto, tra cui  Hugh Jackman, Russell Crowe, Amanda Seyfried, Sacha Baron Cohen, Colm Wilkinson.

Nelle prime immagini del trailer, diffuso da poche ore on-line, Anne canta il noto brano I Dreamed a Dream, riportato in auge qualche anno fa anche dalla cantante Susan Boyle, interpretando il ruolo di Fantine, ragazza madre che, per mantenere sua figlia presso dei tutori, si prostituisce.

Il musical è basato sull’omonimo romanzo di Victor Hugo del 1862, girato tra l’Inghilterra e Parigi, è una storia corale sullo sfondo della rivoluzione francese, il cui cardine è l’ex prigioniero Jean Valjean, che sconta una pena nel bagno penale per aver rubato un pezzo di pane.

La pellicola è diretta da Tom Hooper, regista del pluripremiato agli Oscar Il Discorso del Re, e sarà nei cinema statunitensi a partire dal prossimo 14 Dicembre.

Rivincita per Susan Boyle: “Perfect Day” anticipa l’album “The Gift”

Susan Boyle.jpg

Lo scorso anno Susan Boyle, l’attempata signora del talent Britain’s got Talent, si è trasformata da comune casalinga scozzese a star internazionale della musica. In poco più di un anno, il suo album di debutto infatti, I Dreamed a Dream, composto per lo più di cover, ha venduto oltre otto milioni di copie nel mondo e recentemente la cantante ha realizzato il sogno di esibirsi per il papa.

Adesso Susan è pronta per la prova del nove, a breve infatti la cantante pubblicherà il suo secondo album, The Gift, il quale, secondo le prime indiscrezioni trapelate in rete, conterrà un duetto con un cantante selezionato attraverso internet, e la cover del ’72 dei Reed Perfect Day, brano che ha il sapore di una rivincita per la cantante, alla quale le era stato vietato di poterlo liberamente interpretare durante lo show America’s got Talent, e che sarà invece il primo singolo estratto da questo suo secondo disco. E già si appresta a diventare un nuovo caso discografico, il lavoro della Boyle, che a più di un mese dalla sua pubblicazione, uscirà il prossimo 9 Novembre, è già tra gli album più richiesti del sito amazon.com. Craig Page, direttore della musica del sito di vendite on-line, ha detto a Billboard.com: «Questo è il momento di Susan Boyle, ed è un numero uno piuttosto significativo. The Gift ha superato gli sforzi dell’ultimo quadrimestre di Taylor Swift, Eric Clapton e Neil Young sulle vendite dei best-sellers, solo le prevendite di The Witmark Demos di Bob Dylan si sono avvicinate alle vendite della Boyle».

Concorso on-line per duettare nel prossimo album di Susan Boyle

Susan Boyle.jpg

Figlia di un talent show, Susan Boyle, vincitrice di Britain’s got Talent, ha lanciato un concorso on-line per trovare la voce che duetterà con lei nel suo prossimo album. Se pensavate infatti che la signora Boyle fosse una meteora da sette milioni di copie per poi sparire all’orizzonte come nei romanzi, vi sbagliavate di grosso: Susan è infatti al lavoro sul seguito del fortunatissimo I Dreamed a Dream, la cui uscita, data la natura del concorso, è prevista per la fine dell’anno. La cantante inglese ha soprannominato questo bando on-line “The Susan Search”, la ricerca di Susan. Per partecipare e tentare la sorte sperando di duettare con lei, bisogna caricare su youtube un proprio video in cui si intona il brano Silent Night.

«L’anno scorso il mio sogno di diventare un’artista si è avverato dopo le audizioni di Britain’s got Talent – ha detto la cantante scozzese – da allora ho vissuto momenti fantastici. È stato un vero e proprio regalo e adesso vorrei passare questo regalo a qualcun altro».

Susan pensa infatti a quanti come lei sognano di cantare ma non ne hanno la possibilità: «Ci sono un sacco di persone là fuori che non hanno fiducia o i mezzi per entrare a far parte di un contest come Britain’s got Talent, quindi questo potrebbe essere molto meno scoraggiante per alcune persone, poiché si può registrare il brano nella privacy della propria abitazione. Spero che dia una possibilità a tutte quelle persone che hanno sempre voluto cantare e auguro a tutti buona fortuna!».

Brit Awards: Boyle fuori. Sfida al femminile

Susan Boyle.jpgPur non avendo vinto, è stata la vera rivelazione del programma Britain’s got talent, Susan Boyle è infatti il vero fenomeno del 2009, vendendo in poco più di due mesi, otto milioni di copie del suo album di debutto, I Dreamed a Dream, superando persino la connazionale Leona Lewis. Eppure la brava Susan è stata lasciata fuori dalle shortlist dei prossimi Brit Awards, prestigiosi premi della musica britannica. Susan Boyle infatti non è nominata in nessuna categoria, nemmeno quella di rivelazione dell’anno.

Tuttavia sembra che i Brit Awards parlino venusiano, sono in molte le donne ad aver conquistato una o più nomination, da Lady Gaga, che ha venduto in Inghilterra più singoli di ogni altro paese, a Lily Allen, ma a contendersi la nomination saranno oltre a loro anche Florence and the Machines, Pixie Lott e Cheryl Cole, giudice di X Factor inglese, che con il suo singolo 3 Word, in collaborazione con Will.i.am, sta letteralmente dominando le classifiche. Sono state nominate anche Alesha Dixon e Alexandra Burke.

Lady Gaga, che sarà anche tra le protagoniste delle performance durante la serata, dovrà invece scontrarsi con Rihanna e Shakira; nominatio anche per il fenomeno Taylor Swift.

Miglior artista maschile invece Robbie Williams.

La cerimonia si svolgerà il prossimo 16 Febbraio a Londra.