Cheryl Cole: un team stellare per il terzo album dell’ex Girls Aloud

 

Cheryl Cole.jpg

Abbandonata definitivamente l’ipotesi di ritornare dietro al tavolo come giudice di X Factor, Cheryl Cole, dalla scorsa estate, è a lavoro e concentratissima sul suo terzo album da studio. L’ex Girls Aloud ha infatti coinvolto grandi artisti del panorama musicale, del calibro di Usher e Taio Cruz, ma anche Will.i.am dei Black Eyed Peas con il quale la cantante aveva già collaborato in passato.

 

L’ultima indiscrezione sul nuovo lavoro discografico dell’artista arriva dal Daily Mail, dal quale si apprende che Cheryl starebbe pensando ad incidere un brano scritto della rivelazione dell’anno Lana Del Rey, attualmente al quarto posto della classifica britannica con il suo album d’esordio Born to die, e che a suo parere avrebbe tutte le carte in regola per diventare una hit: «Cheryl è una grande fan di Lana – ha detto una fonte al Sun – ed era curiosa di ascoltare alcuni brani scritti da lei, che non ha inciso. Ne ha scelto uno di cui era davvero presa. La casa discografica ne è stata davvero entusiasta, perché Lana ha un grande seguito. Cheryl ha definito il brano come una ballad molto urban, e potrebbe essere il singolo che farà da apripista a questo terzo disco, che dovrebbe vedere la luce questa primavera.

 

Cheryl vorrebbe anche includere un duetto con Rihanna, dopo che ne è diventata amica lo scorso anno, ed il singolo potrebbe essere prodotto da Will.i.am e il dj Calvin Harris.

 

Cheryl Cole pensa al secondo disco e pubblica “Promise this”

cheryl cole (cover).jpg

A quasi un anno dall’uscita del successo discografico 3 Words, frutto di una proficua collaborazione con Will.i.am in veste di produttore e interprete di alcuni brani, Cheryl Cole pensa già al lancio del suo secondo disco da solista e, archiviati i successi di Fight for this love e Parachute, l’ex Girls Aloud pubblica la cover ufficiale di Messy Little Raindrops, piccole gocce di pioggia sparse, secondo album da solista in uscita il 1° Novembre. Sulla copertina Cheryl appare in gran forma, ed indossa un abito arancione e rosa con scarpe animalier in tinta di Christian Louboutin: «Volevo che fosse fantastico» ha detto la cantante in merito a questo secondo disco al Daily Mail. Il primo singolo estratto, Promise this, è già un successo, ed è prepotentemente entrato anche nelle rotazioni radiofoniche e televisive italiane, ma Cheryl spera di poterne ulteriormente aumentare la popolarità presentandolo ufficialmente il prossimo 24 Ottobre con una performance live all’edizione britannica di X Factor, di cui è anche giudice della trasmissione.

Cheryl Cole, con tre parole in cima alle classifiche

Cheryl Cole.jpg

È uno dei tre giudici di X Factor britannico, ma in pochi ricordano che Cheryl Cole era anche membro del gruppo Girls Aloud, band inglese, sulla falsariga delle Spice Girls, nata però dal programma televisivo Popstar (come le nostrane Lollipop) e che ha prodotto svariati dischi di medio successo in Inghilterra. Pur non essendosi mai sciolta ufficialmente, alcuni membri della banc, tra cui Cheryl Cole, si sono dedicati a progetti solisti. Cheryl ha infatti pubblicato alla fine del 2009 il suo primo album da sola, 3 Words. Pur non avendo riscontrato grandi vendite nell’album, il singolo omonimo del disco, inciso insieme a Will.i.am dei Black Eyed Peas, sta invece riscuotendo un grande successo, stazionandosi in cima alla classifica inglese e debuttando anche sui nostri teleschermi di MTV e nelle rotazioni radiofoniche italiane. Il sound ricorda forse la dance degli anni ’90, il brano è sicuramente molto orecchiabile, e destinato a scalare le cassifiche e raccogliere ampi consensi anche nel nostro paese. 3 Words è il primo e più grande successo raggiunto dalla Cole; oltre alla title track Heaven e Heartbreaker, entrambi in collaborazione con Will.i.am, e Fight for this Love, primo singolo del disco, benché non abbia riscosso grande successo. Ma Cheryl è una ragazza talentuosa e sensuale e giovanissima, e benché sia ancora un po’ acerba, possiede di sicuro un grande potenziale per diventare la prossima star britannica mondiale.