Gianna Nannini: “Dio è donna”. La cantante scrive una lettera a sua figlia Penelope

46_COVER.jpg

Una gravidanza non convenzionale quella di Gianna Nannini, che ha deciso di diventare mamma all’età di cinquantaquattro anni, sorprendendo e facendo dibattere l’Italia e i suoi fan sul delicato tema della maternità in età avanzata. Spiata in questi mesi dai magazine di gossip, che l’hanno sorpresa da sola per negozi londinesi a fare acquisti per il nascituro, la Nannini ha deciso adesso di parlare del suo bambino, anzi della sua bambina, dalle pagine di Vanity Fair, in edicola mercoledì 17 novembre, posando ieratica sulla copertina dell’edizione italiana del magazine. Lo fa a modo suo Gianna che, pur non scegliendo nudi provocatori, così in voga tra le star, fa discutere ugualmente e, fedele a se stessa, indossa grandi anfibi, jeans sdruciti, ed una grande t-shirt grigia su cui si legge “God is a Woman”, “Dio è una Donna”, in uno scatto del fotografo Jean-Baptiste Mondino: «Dio è donna. Lo capirai presto e lo capiremo insieme» scrive la cantante sulle pagine del settimanale, in una accorata lettera a sua figlia: «Ti chiamerò Penelope perché mi hai aspettato tanto prima di nascere. Hai aspettato che fossi pronta. Per tre volte non lo sono stata, ma oggi lo sono. Tu, il più grande amore della mia vita, arrivi dopo il dolore profondo e lo shock. Ma ci ho creduto pienamente, e ho sentito la forza per riuscirci, e ti ho desiderata così tanto che oggi, mentre ti scrivo, ti ho dentro di me».

Laura Pausini, da domani in radio con «Donna d’Onna»

Donna d'Onna (cover).jpg

È vero, Laura Pausini si è ritirata dalle scene per due anni, ma la sua voce riecheggia prepotentemente nelle radio italiane e straniere, e non sono vecchi brani di repertorio a suonare, ma canzoni inedite incise però per beneficenza. Tra i protagonisti del progetto Voces unidas por Chile, cantando il classico cileno Gracias a la Vida, Laura Pausini ritorna adesso anche nelle rotazioni radiofoniche italiane con Donna d’Onna. Come s’intuisce dal titolo, la canzone è legata al concerto di beneficenza Amiche per l’Abruzzo, che lo scorso anno ha unito praticamente tutte le cantanti del panorama musicale italiano. Il singolo sarà in vendita da domani sulle piattaforme digitali, ed anticipa l’uscita del DVD del concerto ad un anno esatto dalla realizzazione dell’importante progetto benefico.

Scritto da Gianna Nannini e Isabella Santacroce, in esclusiva per il concerto dello scorso 21 Giugno, il brano è stato arrangiato da Wil Malone, e vede tra le interpreti ben cinque tra le più belle voci del panorama italiano, ovvero Laura Pausini, ideatrice dell’evento, Giorgia, Gianna Nannini, Elisa e Fiorella Mannoia.

Il momento dell’esecuzione del brano è stato ripreso da Gaetano Morbioli, che l’ha trasformato in un videoclip che proverà a raccogliere in poco più di quattro minuti le emozioni di un evento unico e, forse, irripetibile.