Shakira chiude i Mondiali d’Africa 2010 con “Waka waka”

I Mondiali d’Africa 2010 sono ormai alle porte. Questo campionato di calcio sarà ricordato come quello della sconfitta dei campioni del mondo in carica, l’Italia battuta dalla Slovacchia. Ma questo campionato è anche quello della consacrazione della Spagna, già campione d’Europa, che, come aveva predetto il polipo Paul, ha battuto l’Olanda. E come già anticipato qualche giorno fa dal nostro blog, Shakira ha chiuso la cerimonia dei Mondiali eseguendo la sua waka waka e sfoggiando il coloratissimo abito creato per l’occasione per lei dallo stilista italiano Roberto Cavalli.

Paris Hilton arrestata in Sud Africa dopo la finale Brasile-Olanda

3.jpg

Sembra proprio che non riesca a stare lontana dai guai Paris Hilton, che qualche anno fa era stata arrestata per aver guidato in stato di ebbrezza. L’ereditiera americana dell’omonima catena alberghiera, secondo quanto riporta oggi il Chicago SunTimes, pare sia stata arrestata ieri in Sud Africa per possesso di marijuana nella cittadina sudafricana di Port Elizabeth. A darne notizia due agenti di polizia, i quali però preferiscono mantenere l’anonimato, poiché non autorizzati a fare il nome dell’ereditiera americana prima che questa sia comparsa in tribunale.

Il portavoce della polizia di Port Elizabeth, Miranda Mills, pur confermando che si tratta di una persona di alto profilo, ha tuttavia rifiutato di fare il nome della Hilton prima di una comparizione ufficiale in tribunale: «Questa persona – ha detto la Mills alle agenzie stampa – deve comparire in tribunale adesso. Non possiamo rivelare informazioni su di lei, prima che sia comparsa in tribunale».

Nel frattempo però pare che una radio locale di Johannesburg ha rivelato che Paris sarebbe stata arrestata fuori allo stadio Nelson Mandela Bay, subito dopo i quarti di finale tra Brasile e Olanda, mentre un ufficiale di polizia, che ha mantenuto l’anonimato, avrebbe confermato che la Hilton sarebbe stata arrestata con una imprecisata quantità di marijuana: «È stata ritrovata in possesso di una grande quantità di dagga [tipo di marijuana ndr]non sappiamo quanta, ma è una persona di alto profilo con cui hanno a che fare soltanto i capi della polizia».

Ciak si canta: il forfait di Al Bano, la vittoria di Romina Power

Romina Power.jpg

Lo aveva già annunciato in un’intervista qualche settimana fa: se si fossero ritrovati faccia a faccia, uno dei due avrebbe dovuto ritirarsi, e così è stato. Al Bano ha dato forfait alla finale di Ciak si canta, programma di RaiUno condotto da Pupo ed Emanuele Filiberto il venerdì in prime time, per non ritrovarsi nello stesso studio televisivo con l’ex moglie Romina Power. Il fatidico incontro, annunciato da Pupo con l’inganno ospite de I Soliti Ignoti di Frizzi, non c’è stato. I rapporti tra i due artisti ed ex coniugi devono essere davvero molto tesi: Al Bano ha preferito inviare un videomessaggio dicendo che la sua assenza “diplomatica” fosse dovuta ad un altro impegno artistico, e che i tempi per un incontro del genere non fossero ancora maturi. Il cantante pugliese si è persino rifiutato di parlare della ex moglie presente invece in studio perché, ha detto, ha voluto tener fede a quell’impegno preso con la trasmissione e gli italiani che l’hanno votata. Il Cantante di Cellino San Marco, anche quando ha raggiunto la trasmissione in diretta attraverso un collegamento telefonico, ha tuonato: «Pupo, non ci marciare!» avvertendo il conduttore, che un po’ forse sperava di avere lo scoop della sua vita, uno scontro, o quantomeno una riappacificazione in nome dei vecchi tempi, di non dare troppo spazio alla storia e parlare invece di musica. L’assenza di Carrisi ha senza dubbio deluso i telespettatori e sostenitori del cantante e, soprattutto, gli amanti del gossip che, almeno per una sera, avrebbero potuto sperare di rivedere i propri beniamini insieme e, magari, scontrarsi pacificamente a suon di musica. Ma alla fine il match, finanche virtuale che fosse, non c’è stato: Al bano, rimasto in gara “in contumacia” si è scontrato invece, secondo un sorteggio in diretta TV, con Catherine Spaak, mentre Romina Power ha dovuto vedersela con Don Backy, vincendo. Bellissima infatti la sua reinterpretazione di Acqua di mare, storico brano che la cantante ed attrice d’origine americana, cantava un tempo proprio con l’ex marito. Il video, molto raffinato diretto dalla figlia Cristel Carrisi, la vede piangere il suo amore su di una spiaggia solitaria, persa, come recita la canzone, nell’acqua di mare dei suoi occhi.

Come vuole un po’ la moda del momento, anche Ciak si canta è diventato una compilation, un doppio album dove è possibile ritrovare tutti i brani che per qualche settimana si sono scontrati. Cosmomusic sceglie Romina e la sua bellissima Acqua di Mare quale brano più bello di questa seconda edizione. 

Amici: la superfavorita Emma vince la nona edizione del talent. E intanto Marco Carta annuncia l’uscita del nuovo album

Emma Marrone.jpg

Matteo Macchioni - La promessa.jpgEqua scissione per la finale di Amici, che nella prima parte ha visto sfidarsi a suon di canzoni e musical i due uomini rimasti in gara, Matteo Macchioni e Pierdavide Carone, e che nella seconda parte si è inevitabilmente tinta di rosa con le due favorite dello show di Canale 5, Emma Marrone e Loredana Errore, interpreti sopraffine, lodate dal pubblico ed apprezzate dalla critica in studio.

Ultimo nella classifica di gradimento che ha aperto la serata, Carone che con coraggio ha sfidato uno dei concorrenti più temibili del talent, il tenore Matteo che ha risposto al guanto di sfida con la sua voce versatile, misurandosi con arie classiche della lirica italiana, ma anche con brani leggeri più propriamente POP. Unico a non aver pubblicato un proprio EP, Matteo Macchioni è stato in realtà lanciato a sorpresa su iTunes e nei negozi tradizionali con il primo extended play, intitolato La Promessa (nella foto), che contiene tra l’altro un duetto insieme a Francesco Tricarico.

Pierdavide Carone ha invece eseguito, oltre che canzoni della musica italiana, misurandosi con autori impegnati come Rino Gaetano, cui molti l’hanno già paragonato, e Ligabue, anche brani contenuti nel suo EP Una canzone Pop, di cui Carone è anche autore.

Ma se Pierdavide è riuscito, un po’ a sorpresa, a vincere la sfida con Matteo, non ce l’ha fatta con una delle superfavorite, Loredana, che, come forse prevedibile ha battuto l’avversario che l’aveva scelta, nonostante i risultati parziali mostrati durante le sfide dessero Carone come favorito.

Fase finale tutta femminile, che ha visto le due prime donne del talent di Maria De Filippi sfidarsi a colpi di cavalli di battaglia ed interpretazioni d’autore. E se i risultati parziali hanno dato per favorita Loredana, Emma, forte del suo EP, Oltre, in testa alle classifiche da due settimane, e del grande successo di Calore, che ha magistralmente interpretato, alla fine l’ha spuntata, e così, come pronosticato polemicamente da Gabriele Paolini, a raccogliere lo scettro di Alessandra Amoroso e vincere la nona edizione di Amici un’altra donna, Emma Marrone, che tra le lacrime ed una grande commozione ha dedicato il premio, la vittoria del talent, alla sua famiglia.

Tra il parterre vip, alcuni dei protagonisti delle passate edizioni, dalla stessa Amoroso,emozionatissima, balzata in meno di un anno a vera regina delle classifiche, a Valerio Scanu, fresco vincitore del Festival di Sanremo, ma anche Marco Carta, che latitava dalla TV da qualche tempo e che ha anticipato che tra il prossimo 21 e 28 maggio, uscirà il seguito de La Forza Mia, il suo album di debutto.

Cristian Imparato vince la prima edizione di «Io Canto»

Cristian Imparato.jpgA metà strada tra lo Zecchino d’Oro e il Festival di Sanremo, la finalissima di Io Canto, di sabato 20 marzo, si è data un’allure internazionale grazie a guest star musicali d’eccezione come la bellissima Katherine Jenkins e Lara Fabian, che hanno duettato sulle note dei loro successi insieme ad alcuni dei finalisti rimasti in gara: bellissimo il duetto di Katherine Jenkins con il piccolo tenore Mattia Rossi, che hanno cantato Time to say goodbye, versione inglese di Con te partirò di Andrea Bocelli.

Durante la serata c’è stato anche spazio per l’esibizione di Irene Grandi, che quasi spariva, tra le suggestive arie liriche che hanno allietato il pubblico e i telespettatori di Canale 5; la Grandi ha cantato i brani sanremesi La tua ragazza sempre (2000) e La cometa di Halley dell’ultimo fortunatissimo Sanremo di Antonella Clerici.

I sei finalisti rimasti in gara hanno potuto esibirsi, rigorosamente dal vivo, cantanto il brano con cui si sono aggiudicati la finale più un inedito ciascuno, scritti appositamente per loro: molto belli gli inediti di Cristian Imparato e Benedetta Caretta, che hanno cantato rispettivamente Bellamore e Magia sarà, già proposti al pubblico la scorsa settimana, mentre molto orecchiabile e simpatico era la canzone originale di Sara Musella, Adesso, che ha saputo interpretarla con ironia.

Ma è quasi mezzanotte quando Gerry Scotti annuncia una sorpresa ai telespettatori: lo spettacolo infatti non accenna a finire e di Io Canto … e poi, lo speciale post-show che tradizionalmente segue le puntate, tarda ad arrivare, quando il conduttore annuncia che il programma è trasmesso non in diretta, ma con un’ora di differita, così che i piccoli talenti dello show, possano “raggirare” in modo del tutto legale, la normativa vigente secondo la quale i minori non possono salire sul palco e fare televisione oltre la mezzanotte. Fatta la legge trovato l’inganno (legale) che ha permesso allo show di prolungarsi fino a l’una di notte. I tempi diluiti della trasmissione senza dubbio tolgono ritmo e suspence alla resa finale dello show, ma offrono anche momenti goliardici e di puro spettacolo, come la parentesi Disney dello spettacolo teatrale La Bella e la Bestia – il musical, o i personaggi Disney dello spettacolo Disney on Ice.

La vittoria però era probabilmente già annunciata da settimane, da quelle otto vittorie consecutive che Cristian Imparato ha portato a casa e che ne hanno fatto nella finalissima di ieri il re indiscusso della serata: il pubblico l’aveva forse immaginato quando il tredicenne palermitano ha intonato una profetica New York New York, propiziando il premio di un soggiorno-studio negli States, ma anche quando, insieme a Lara Fabian, ha cantato la canzone con cui ha conquistato l’Italia, Adagio, sfoderando la sua poderosa voce.

Premio speciale della giuria, eccezionalmente composta anche dagli stessi ragazzi esclusi dalla gara, a Chiara Speranza e un emozionatissimo Mirco Pio Coniglio, scioltosi letteralmente in lacrime.

Il dato è tratto, è lo stesso Gerry Scotti ad annunciare: «La prima edizione di Io Canto è stata vinta da Cristian Imparato, questo è l’inizio di una storia per lui e una storia per noi». Ma Gerry Scotti anticipa anche che il neo-vincitore sarà anche il super ospite nella prima puntata della seconda edizione a Gennaio 2011.

Chiusura infine “sanremo-clerici style” con scene tratte dal backstage, inquadrando la troupe, i cameramen e tutti quei professionisti invisibili che hanno reso possibile un grande spettacolo.

Questa sera la finalissima di “Io Canto”

Io Canto gruppo bambini.jpg

Io Canto, programma del prime time di Canale 5 giunge all’ultima puntata. A dispetto delle puntate iniziali che stentavano a decollare, lo show  Mediaset, condotto dal mattatore Gerry Scotti, ha saputo invece, puntata dopo puntata, conquistare una vasta fetta di pubblico, combattendo e a volte vincendo egregiamente contro Milly Carlucci e la carrellata di stelle ballerine di Ballando con le Stelle su RaiUno. Ma, come direbbe un crupier al Casinò, les jeux sont faits, e i contenuti di questa attesa finalissima che andrà in onda questa sera sono per lo più stati già annunciati, come spiega lo stesso Scotti ai microfoni di Qui Mediaset: «Ci sono i nostri ragazzi finalisti, ci sono grandi ospiti musicali, e c’è la tensione della gara poiché la puntata finale un po’ di tensione ce l’ha».

Gioco a parte, i bambini sentono dunque il peso e la responsabilità di una puntata finale di successo, e l’adrenalina per il premio finale. Il vincitore infatti tra i sei finalisti (Cristian Imparato, Benedetta Caretta, Sara Musella, Dalia Di Palma e Michele Ferrauto, Francesco Pugliese e Mattia Rossi), avrà la possibilità di un soggiorno-studio negli States: «Abbiamo cercato – dice Gerry Scotti in merito alla tensione dei suoi piccoli talenti – di stemperarla, di farla vivere come una gara che si fa d’estate alle Olimpiadi al campeggio, abbiamo già spiegato loro, ma già lo sanno, che non è detto che chi non è arrivato qui, non diventerà tra dieci anni un cantante affermato».

I piccoli cantanti questa sera, proprio come un mini-festival di Sanremo, questa sera interpreteranno un brano inedito ed il brano con cui ognuno ha conquistato la finale.

Per i lettori del nostro blog vincitore assoluto di questa prima edizione del programma Mediaset, di cui già sono stati annunciati da TV Sorrisi e Canzoni i casting per la seconda edizione, è dunque Cristian Imparato, il tredicenne palermitano che sin dalla seconda puntata ha conquistato il pubblico, e che anche qui conquista il 58% dei voti; al secondo posto, forse un po’ a sorpresa, la simpaticissima Sara Musella, la mascotte napoletana dello show, che resta sul podio con il 15% dei voti, mentre solo terza l’angelica voce di Benedetta Caretta con il 13%. Probabilmente la finale di questa sera non differirà troppo dal nostro sondaggio, che vede ancora una volta Cristian Imparato superfavorito, ma non è detto che non possa riservare qualche sorpresa, tra cui un inedito Gerry Scotti che anticipa: «Se non finisco troppo tardi, magari canto anch’io!».

La semifinale di Io Canto: proclamati i finalisti del programma Mediaset

Sara Musella.jpgSemifinale amara quella del programma Io Canto che, giunto alla nona puntata, è entrato finalmente nel vivo della gara proclamando i finalisti della serata. E sono purtroppo tanti i piccoli talenti che non sono entrati nella rosa dei vincitori, ma saranno comunque presenti nella finalissima di sabato 20 marzo, dalla filippina Zendryll Lagrana a Francesca Manetti. All’osannato Cristian Imparato, che sin dalla seconda puntata, e per sette vittorie consecutive, attraverso il televoto, si era già assicurato il suo posto in finale, e l’angelica voce di Benedetta Caretta, vanno ora ad aggiungersi quelli del piccolo tenore Mattia Rossi, Francesco Pugliese, Dalia Di Prima in coppia con Michele Ferrauto e la simpaticissima e talentuosa Sara Musella che ha riproposto il brano con cui ha conquistato l’Italia, La voce del silenzio.

Benedetta Caretta e Cristian Imparato, fuori gara, si sono comunque esibiti nell’interpretazione di due inediti che porteranno nella serata di sabato prossimo, cantanto rispettivamente Magia sarà, una ballad italiana molto intensa, quasi una traduzione di uno dei successi della Dion, di cui spesso la Caretta ne ha interpretato le canzoni, e la cui intro ricorda vagamente il tema principale di Forrest Gump, e Bellamore, secondo inedito, quello di Imparato, non originalissimo con un retrogusto di Deja vù.

Ospiti della puntata le gemelle Alice ed Ellen Kessler che, a dispetto dei settantaquattro anni, hanno cantato (e ballato) i loro grandi successi, unendosi al parterre vip della giuria, Claudio Cecchetto e Katia Ricciarelli, contribuendo a “ripescare” alcuni dei piccoli concorrenti.

Tra gli ospiti musicali invece Arisa, che ha cantato Sincerità e il suo ultimo successo sanremese Malamorenò, e Irene Fornaciari che, insieme ai Nomadi, ha riproposto la canzone Il mondo piange.

La prossima settimana il programma avrà il sapore di una vera e propria kermesse canora: i sei finalisti infatti dovranno portare, oltre alle canzoni con le quali hanno vinto le precedenti puntate, anche un brano inedito.