Paris Jackson ricoverata: la figlia di Michael in ospedale dopo aver tentato il suicidio

paris-jackson-2-w352.jpg

Paris Jackson, figlia del compianto Michael, è stata ricoverata in ospedale in seguito ad un (potenziale) tentativo di suicidio. È quanto riportano oggi i magazine americani, come TMZ e People. Tra loro anche Glamour, magazine di stile e moda.

La quindicenne sarebbe stata portata in ospedale in ambulanza dalla sua Calabasas, in California alle due del mattino.

La ragazza di recente ha passato molto tempo con la sua madre naturale, Debbie Rowe. Le due sono state infatti avvistate a cavalcare insieme. A confermare l’accaduto Rowe a Entertainment Tonight. Ancora sconosciute le esatte condizioni cliniche della ragazza.

 

«Amo mio padre – aveva confidato Paris lo scorso settembre a Glamour – ed io sono orgogliosa di essere sua figlia. Ma non credo che il titolo “figlia di Michael Jackson” mi rappresenti» e in merito alle sue velleità artistiche, o comunque la voglia di apparire ha detto: «Le persone credono che lui sia la sola ragione per cui lo faccio, ma voglio dimostrare di avere talento e che posso riuscirci, se ci provo. Io voglio avere una personalità mia».

Bobbi Kristina Brown: «Mia madre Whitney è sempre con me e mi parla»

whiteny-and-bobbi-kristina.jpg

Ad un mese esatto dalla prematura scomparsa di Whitney Houston, avvenuta lo scorso 11 Febbraio in un hotel a Los Angeles, Bobbi Kristina parla della madre davanti alle telecamere di Oprah. Unica erede di un patrimonio che sarà completamente suo al compimento dei trent’anni, Kristina ha detto: «Mi sveglio e la sento dire “Va tutto bene, andiamo a casa adesso”».

La ragazza, oggi diciannovenne, ha raccontato di sentirsi confortata dallo spirito di sua madre, morta all’età di quarantotto anni: «Riesco a sentire la voce del suo spirito parlarmi: “continua a parlarmi, io ti ascolto” – ha detto la Brown – lei è sempre con me, e posso sempre sentirla. Posso sempre sentirla con me».

Lutto per Nicolò Fabi

fabi.jpg

Lutto per Nicolò Fabi. Il cantante romano, oggi quarantaduenne, ha annunciato tramite facebook la grave perdita che ha devastato la sua famiglia, la morte improvvisa e prematura di sua figlia Olivia affetta da meningite fulminante: «Amici vi sto per scrivere quello che non avrei mai voluto scrivere – dice il cantante sulla sua pagina facebook ufficiale – questa notte una sepsi meningococcica fulminante ha portato via nostra figlia Olivia, Lulùbella per chi l’ha conosciuta e amata, il dolore devastante che mi attanaglia la gola è la conseguenza dell’esperienza più inaccetabile orrida ingiusta e innaturale che un essere umano può vivere». È diretto il cantautore, devastato dalla perdita, che riesce tuttavia a trovare la forza e la lucidità di non abbandonare i suoi fan, quel pubblico che ora, più che mai, deve sentire vicino pur congedandosi: «Inutile dirvi – continua il cantante sul social network – che fino a quando non avrò trovato un modo per trasformare questo dolore e dare un senso costruttivo a questo incubo, il palcoscenico sarà l’ultimo posto in cui desidererò stare…so di poter contare sulla vostra sensibilità e sull’amore che mai come adesso è l’unico strumento che merita di essere suonato…..un abbraccio che contiene tutto».