Vinci il palco dance più esclusivo di questa primavera con Cubomusica!

 

Per chi è alla continua ricerca di contest e palcoscenici vari dove mostrare il proprio talento come Dj e amante della musica, l’occasione oggi arriva da Cubomusica, che, insieme a Tim, è sponsor ufficiale di Sensation Source of Ligh, che arriva per la prima volta in Italia il prossimo 13 Aprile a Bologna. Il cubo musicale di Telecom Italia offre infatti ai concorrenti la possibilità di suonare come Dj nella Cubomusica Live Room, uno spazio creato appositamente all’interno della grande arena di Bologna durante uno degli eventi dance più importanti e prestigiosi del mondo: il Cubomusica Remix Competition.

I dieci Dj più votati, tra coloro che prenderanno parte al concorso, verranno esaminati da una giuria il cui parterre è di tutto rispetto: da Riva Starr a Stylophonic, da Albertino a Mr. White, presidente di una giuria d’eccezione.

I concorrenti hanno tempo fino ad oggi, 2 Aprile 2013, per collegarsi sul sito ufficiale di Cubomusica e registrarsi al concorso nell’apposita sezione. Qui potranno ascoltare una traccia originale di Riva Starr e Sneak, In Da House Tonight, e scaricare i vari sample per creare il proprio White Remix, la cui durata massima è fissata per cinque minuti. Il brano potrà così essere caricato sulla propria pagina personale creata al momento della registrazione, o sul portale soundcloud.com, linkando il pezzo in modalità download.

I remix potranno così essere votati dagli utenti in relazione alle proprie preferenze musicali e dance.

In collaborazione con TIM, Cubomusica ha deciso però di premiare anche i votanti. Tra coloro che si registreranno al sito per esprimere la propria preferenza musicale, c’è infatti in palio l’estrazione per due biglietti alla data italiana del Sensation Source of light!

Per maggiori informazioni, collegatevi alla pagina facebook ufficiale, ed esprimete la vostra creatività o la vostra preferenza per i brani migliori. In palio la possibilità di partecipare ad uno degli eventi musicali più importanti di questa primavera!

Articolo sponsorizzato

Sophie Ellis Bextor: “Not giving up on love” la hit glamour di fine estate

Sophie.JPG

Stanchi di Shakira e del suo waka waka? Dall’Olanda arriva Armin van Buuren, vera star della musica dance, che pubblica il suo nuovo album dopo due anni ininterrotti di lavoro nello studio di registrazione. Il Dj ha parlato dalle pagine di MTV News di questo suo nuovo lavoro discografico, che si intitola Mirage, e la cui uscita è prevista per il 10 Settembre sulla piattaforma digitale iTunes e il 14 nei negozi di dischi tradizionali: «Ci sono sedici tracce nel disco – ha detto il Dj al sito di informazione musicale americano – ma c’è anche una Deluxe Edition dove è possibile acquistare altre cinque bonus track. È il progetto più grande che io abbia mai fatto, e sono davvero orgoglioso di condividerlo con il mondo adesso».

Ad anticipare l’album, una hit di fine estate in collaborazione con la cantante inglese Sophie Ellis Bextor, che canta Not giving up on love, non rinunciare all’amore, un mix di dance e elettronica, che vede la collaborazione delle sorelle Nervo, già al lavoro lo scorso anno per la hit When love takes over del francese David Guetta in coppia con l’ex Destiny’s Child Kelly Rowland. Il pezzo ipnotizza dal primo ascolto e non se ne può fare a meno di ascoltarlo e ballare, immaginando un’estate da sogno.

Il video, che vede una Sophie Ellis Bextor in una forma davvero smagliante, non poteva essere dei più glamour: girato ad Ibiza in Spagna, ad Ibiza, diretto da Sophie Muller, il video vede la Bextor prendere beatamente il sole tra bordi piscina da sogno, yatch di lusso e costumi alla moda: «Sophie Ellis Bextor era davvero felice di lavorare con Sophie Muller – ha continuato il Dj – volevamo un video che fosse molto bello, Sophie Ellis Bextor è una persona bella da guardare. Lei è una performer incredibile».

Ed il video, nella sua semplicità, è davvero straordinario, raffinato e alla moda: «Sophie Muller ha fatto un lavoro straordinario. Il colore, l’illuminazione, l’atmosfera. È un’artista. Questo è ciò che si vuole vedere quando si guarda un video, quando sei sintonizzato su MTV e passa il video e si pensa “Che bello! Ecco dove vorrei essere!”. Tutti vorrebbero trovarsi su di una barca con una bella ragazza ad Ibiza!».

Bob Sinclar: il dj francese cambia genere con “Made in Jamaica”

Bob Sinclar.jpg

Bob Sinclar - Made in Jamaica (cover).jpgSi intitola Made in Jamaica il sesto album da studio di Bob Sinclar, il dj e produttore francese che ha animato le nostre estati negli ultimi anni con le sue irresistibili hit dance e beat elettronici. Come si evince dal titolo il disco è un tributo alla Giamaica, ma non si tratta di un nuovo lavoro di pezzi inediti, ma di una sorta di album antologico “aggiornato”: per questa nuova produzione discografica, Sinclar infatti ha remixato in chiave reggae di alcuni dei suoi più grandi successi da Love generation a World hold on, da Sound of freedom a Together. Tredici tracce per (ri)scoprire un Bob Sinclar diverso, che reinterpreta sé stesso per dar vita a qualcosa di nuovo, e per rendere omaggio a Bob Marley e alla sua musica, facendola propria. E l’esperimento sembra essere riuscito: le canzoni hanno acquistato una nuova sonorità, e si integrano perfettamente nel nuovo genere musicale del camaleontico dj. Unico pezzo inedito dell’album, che ne ha anticipato l’uscita, I Wanna, realizzato insieme ad un altro grande rappresentante della Giamaica nel mondo, il rapper Shaggy, il Mr. Bombastic che con questa interpretazione prova forse a raccogliere il testimone del suo più illustre predecessore. Con questo disco Sinclar va a rielaborare una sottocultura che dominò fino alla fine degli anni ‘60, dimostrando di non essere soltanto un dj da piste da ballo, ma un produttore trasformista estremamente versatile.

 

1.         I Wanna           

2.         Love Generation          

3.         World Hold On 

4.         The Beat Goes On       

5.         Rainbow Of Life          

6.         Sound Of Freedom      

7.         Jamaica Avenue          

8.         Give A Little Love        

9.         Peace Song    

10.       Kiss My Eyes  

11.       Together          

12.       I Feel For You  

13.       I Wanna

 

 

 

Buddha Bar XII, quando la compilation francese parla italiano

Buddha Bar XII (cover).jpgDa oltre dieci anni la compilation Buddha Bar è diventata un appuntamento annuale irrinunciabile per gli amanti della lounge music e delle sonorità etniche. Le raccolte tentano di riprodurre in musica l’atmosfera glamour ed esotica del famoso bar omonimo parigino. Inizialmente ideata dal Dj francese, di origine tunisina, Claude Challe, la compilation ha visto accrescere negli anni l’interesse di svariati DJ, da David Visan a Sam Popat, fino a Ravin, che firma anche il dodicesimo capitolo pubblicato il 1 Aprile scorso.

Tradizionalmente scissa in più CD, la compilation quest’anno contiene trentadue tracce in soli due compact disk, che celebrano la primavera, il potere femminile, o più semplicemente il rosa, così come suggerisce la copertina del progetto: il primo dei due CD è infatti sottotitolato “La Vie en Rose”, e non poteva mancare naturalmente il famoso omonimo brano di Edith Piaf, rivisitato in chiave Chillout. Tra i pezzi di maggior impatto Maya di Ambray, relax assoluto, ma anche Caravan Place con Ended with the Night, pezzo jazz-lounge, e Ida Corr che, insieme a Shaggy, firma Under the Sun.

Il secondo disco, Pink me up, parla italiano, e vede infatti tra i protagonisti, della tracklist ben due nomi che rappresentano con questo lavoro il bel paese all’estero: Ornella Vanoni che, insieme a Inspiro, presta Perduto alla compilation francese, e Tommy Vee, il Dj veneto diventato famoso partecipando al Grande Fratello, che qui mixa insieme a Mauro Ferrucci e Ce Ce Rogers, il brano Stay. Il dodicesimo capitolo di questa saga musicale è sicuramente uno dei migliori mai prodotti, per rivivere o semplicemente immaginare, l’atmosfera del famoso locale parigino.

 

Disco 1

1.         Bliss – Ouverture          

2.         Goya Project – Lamento (Sunset Rework)         

3.         Ambray – Maya

4.         Shaheen Sheik – Here We Go (SoulAvenue Erhu Blues Mix)      

5.         Cantoma – Viusu          

6.         Caravan Palace – Ended with the Night 

7.         Lal Meri – Bandhan       

8.         Eric Fernandez – Deliciate        

9.         Bahramji & Mashti – Lovers      

10.       Ida Corr feat. Shaggy – Under the Sun (Lenny Ibizarre Remix)    

11.       Sarma – Remember Me

12.       HP. Hoeger – M. Lackmaier – El Baile   

13.       Ryukyu Underground – Umaku Kamade 

14.       Midival Punditz – Tonic 

15.       Blue Pilots Project – Air Fiction 

16.       Goulasch Exotica vs. Lushlife Project – Keleti Szl         

17.       Almadrava – La vie en rose (Chill Out Mix)        

Disco 2

1.         Carlos Campos & Ravin – I Must Confess         

2.         Massivan – 4 Generations         

3.         Sis N’ Jones feat. Isac – Jami   

4.         Inspiro & Ornella Vanoni – Perduto (Inspired Club Mix)  

5.         Joey Negro presents The Sunburst Band – Man Of War (Henrik Schwarz Remix)

6.         Gönül Yazar – Özledigim Sevgili           

7.         Chaim – Thrill You        

8.         Emilio Fernandez – Let it Go (Vocal Mix)           

9.         Jason Rivas – Carnivàle (Original Club Mix)       

10.       Mandinga – Calling Trombonika

11.       Jerome Isma-ae & Roy Stroebel – Vila Nova     

12.       Tommy Vee & Mauro Ferruci with Ce Ce Rogers – Stay (Thomas Gold Vocal Mix)         

13.       Mario Più & Jurgen Cecconi – Ueno Park 5 A.M. (Mario Più, Alex Catalani & Claudio Maura Tokyo Tool)

14.       Matt Darey Presents Urban Astronauts feat. Kate Louise Smith – See the Sun (Aurosonic Remix

15.       Dexi – Adela    

Jesus Luz: il “Toy Boy” di Madonna diventa Dj

Madonna and Jesus Luz.jpg

Conosciuto ai più come il fidanzato giovanissimo di Madonna, Jesus Luz, prima di diventare il nuovo “Toy Boy” di Madge era già un Dj, proprio come nella clip Celebration che lo vede protagonista insieme a Miss Ciccone, che nella finzione scenica così come nella realtà, l’ha conquistato con movenze sensuali. Allontanatosi di qualche passo dall’ombra ingombrante di Madonna, Jesus debutta adesso finalmente come Dj, ed uscirà sul mercato discografico il prossimo maggio con il singolo We come from light, noi veniamo dalla luce, remixato da Victor Calderone, ma già trapelato sul canale YouTube. A darne notizia il sito italiano di MTV, il quale dice che Jesus ha già firmato un contratto con la Warner per la pubblicazione di due singoli, con i quali proverà a dimostrare di essere un vero Dj, e non solo il fidanzatino di nostra signora della musica.

Mariah Carey, posticipa il suo disco di Remix

Mariah Carey.jpg

Nonostante pezzi notevoli come Angels Cry ed altri molto orecchiabili come Obsessed, l’album Memories of an Imperfect Angel di Mariah Carey non ha brillato per le vendite né in patria né all’estero. Nonostante tutto Mariah si prepara a lanciare Advocate Angel, album di remix di Memories, la cui uscita era prevista per il 23 Febbraio, ma è stata postposta al prossimo 9 marzo. Negli ultimi mesi questa non è la prima volta che Mariah posticipa l’uscita di un suo lavoro discografico, lo stesso Memories of an Imperfect Angel, la cui uscita era stata fissata per il 15 Settembre, è stato poi pubblicato due settimane più tardi, arrivando sugli scaffali di tutto il mondo il 29 Settembre.

Il disco vedrà la partecipazione di importanti dj e cantanti mondiali, tra cui Swizz Beatz e Christopher “Tricky” Stewart, R Kelly, T-Pain, Trey Songz, GU Da Juiceman e Gucci Mane, che già aveva collaborato al remix del singolo di lancio Obsessed.

Mariah Carey, che ha appena vinto il prestigioso People’s Choice Award, vincendo la preferenza come Artista R&B, è attualmente impegnata nel suo Advocate Angels Tour, alternando così felicemente la carriera musicale e la riscoperta carriera artistica: ha recentemente ricevuto un riconoscimento al Palm Springs International Film Festival, per la sua interpretazione dell’assistente sociale smunta e dai tacchi bassi in Precious, ritirando il premio sbronza, ed ammettendo simpaticamente di aver forse esagerato un po’ con le bollicine.