RAI 5, l’intrattenimento culturale di qualità (gratuita) per tutti i gusti

 

 

Con il graduale passaggio al digitale terrestre, l’innovativa tecnologia di trasmissione televisiva, oltre ad una migliore qualità dell’immagine, anche in alta definizione, ed una trasmissione stereo del sonoro, arrivano anche nuovi canali, che vanno così ad arricchire la vecchia TV con un’offerta semi-generalista di qualità, ma soprattutto gratuita. Dallo scorso 26 Novembre, in concomitanza con lo switch-off in Lombardia, un nuovo nato in casa RAI va ad aggiungersi al già nutrito parterre televisivo della TV di Stato, e così se gli sportivi possono contare su ben due canali dedicati al calcio e non solo (RaiSport) e gli amanti di serial e cinema possono affidarsi a RAI4, da qualche settimana anche gli appassionati di arte, cultura e intrattenimento potranno così sintonizzarsi su RAI 5. La nuova rete di mamma Rai va dunque a sostituirsi a quello che un tempo era Rai Extra, posizionandosi al numero 23 dell’LCN nazionale.

Oltre a riproporre programmi di grande importanza culturale come Passepartout condotto da Philippe Daverio, alla scoperta di musei e opere d’arte nell’Italia e nel mondo, RAI 5 trasmette anche una serie di format originali come Africa Benedetta, che vede il debutto nella conduzione di Benedetta Mazzini (figlia di Mina), Step – passi di danza, dove personaggi del mondo della danza sono raccontati dal ballerino Kledi Kadiu e A lunga durata Renzo Arbore e gli Arborigeni, il mondo e la tv del noto cantante-attore pugliese raccontati da ospiti illustri. Ma RAI 5 è anche Teatro, portando, con un ricco calendario di appuntamenti, le più importanti pieces nella prima serata del sabato.

Con Il Bello il brutto e il cattivo, magazine settimanale di Gregorio Paolini, il quinto canale della RAI va ad indagare lo stile italiano nella moda, nel design e nell’architettura, all’insegna del living e del lifestyle, svelando le nuove tendenze, ma denunciando anche il cheap, le imitazioni e il cattivo gusto. Ma ampio spazio è dedicato anche alla musica e ai suoi protagonisti, dal programma Rock e i suoi Fratelli, con i suggerimenti musicali di Omar Pedrini, che introduce piacevoli serate musicali, alle esclusive e più importanti aperture di stagione lirica, come La Valchiria di Richard Wagner trasmessa qualche giorno fa in diretta dalla Scala di Milano, per la regia di Guy Cassiers.

RAI 5 è anche interattività con il sito www.rai5.rai.it, pagina web davvero ben strutturata, cove potrete trovare ogni tipo di informazione e approfondimento sulla rete e i programmi che trasmette con diretta streaming, e soprattutto perfetta integrazione con i social network più diffusi, da facebook a twitter per restare sempre in contatto e aggiornati direttamente dalla propria piattaforma di social networking preferita.

Insomma con la nascita di RAI 5, mamma RAI dimostra che non sempre occorre fare costosi abbonamenti alla pay-tv per una televisione di qualità e, accontentando anche i palati più esigenti, tiene fede al suo nuovo slogan offrendo “la TV, in tutti i sensi”.

Per chi vuole saperne di più sul programma di Renzo Arbore “A lunga durata”, ecco un video di presentazione dello show e tutti gli appuntamenti per non prenderlo!

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-516c1004-038d-4671-b1c4-4747cbbbd274.html#p=0

 

RAI5
5 sensi
intrattenimento culturale
Renzo Arbore
musica

Articolo sponsorizzato

Condividi su Wikio

MTV+, dal 17 maggio il nuovo canale della musica

MTV+ logo.jpg

In principio era MTV2, misterioso canale che occupava la posizione 49 (e 109) delle aree italiane all digital, ovvero nelle regioni già raggiunte dal nuovo segnale televisivo del digitale terrestre; da qualche settimana invece quel canale ha cambiato nome, diventando MTV+, ma sempre avvolto in un’aura di mistero sui contenuti e sulla data di lancio: ad annunciarne però la presenza un simpatico giradischi, un loop diventato subito cult on-line, che girà all’impazzata al ritmo di un motivetto. L’attesa è ormai finita: in vista dello switch-over che dal 18 maggio segnerà il passaggio di RaiDue e Rete4 al digitale in Lombardia, farà finalmente il suo debutto il nuovo canale musicale italiano, attivo da domani 17 maggio. A darne notizia mtv.it, dal quale è possibile orientativamente conoscere quale sarà la linea editoriale del secondo canale di MTV Italia: secondo quanto si legge sul sito, sembra infatti che non si tratterà di un canale monotematico, ovvero di soli videoclip, ma un vero e proprio secondo canale “generalista della musica” che proporrà ogni genere musicale, dai grandi successi già affermati alle novità più interessanti, dai successi del momento, per un pubblico di giovanissimi, ai classici che hanno fatto invece la storia di MTV Italia, per un pubblico musicalmente più maturo.

Il canale sembra inoltre che sarà orientato in base alle diverse fasce orarie, per catturare un pubblico di ogni genere ed età: dalle sfumature più femminili del mattino (come se gli estrogeni di La5 e La7d non fossero abbastanza), a quelli più leggeri e teen del pomeriggio.

Per quanto concerne gli show, il canale sarà un concentrato del meglio di MTV, riproponendo i grandi eventi e programmi del passato, ma anche gustose anteprime.

MTV+ : la seconda migliore occasione per vivere e godere MTV sul digitale terrestre!” è così che recita il motto alla fine del comunicato. Sarà vero? Aspettare per credere!

La5, il nuovo canale Mediaset: tra novità e grandi ritorni

La5 logo.jpg

A meno di ventiquattro ore dalla messa in onda, comincia a delinearsi il nuovo canale Mediaset, La5, che già da qualche tempo incuriosisce i telespettatori con i promo sulla rete ammiraglia del biscione: testimonial d’eccezione Silvia Toffanin, Geppi Gucciari, Alessia Marcuzzi, volti storici della rete madre, da cui nasce il nuovo network, che ha per sottotitolo “singolare femminile”. Sì, perché La5, come Eva nella Bibbia, nasce da una costola “maschile” di Canale 5, e sarà un contenitore pensato prevalentemente per un pubblico di donne, non disdegnando tuttavia gli uomini.  Il concept del della nuova rete è fondamentalmente quello dei cosiddetti “slave channel”, canali che consentono di rivedere determinati programmi in fasce di orario differenti, cosicché da consentire anche a chi non ha potuto seguirli durante la messa in onda originale di ritrovarli comodamente in una diversa collocazione palinsestuale, ma il programma avrà anche dei contenuti inediti. Tra le novità ci sarà infatti la rubrica Le nuove Mostre, probabilmente versione al femminile della storica rubrica di Striscia la Notizia, che vede debuttare alla conduzione proprio le attuali Veline Costanza Caracciolo e Federica Nargi. Tra i contenuti inediti anche una serie di puntate di speciali backstage del programma Ciao Darwin condotto da Paolo Bonolis e Luca Laurenti, ma anche alcune puntate del Chiambretti Night che sono particolarmente piaciute al pubblico femminile.

Tre le repliche d’annata, è proprio il caso di dirlo, la primissima edizione del Grande Fratello, che sarà ritrasmessa quotidianamente con tanto di Mai dire Grande Fratello 1, per ritrovare al contempo le migliori imitazioni e parodie della Gialappa’s Band.

Ma La5 sarà anche cinema di qualità e, per fortuna gratuitamente: nella prima serata di Mercoledì 12 Maggio, per il suo debutto, avremo il film Come tu mi vuoi, con Cristiana Capotondi e Nicolas Vaporidis e per gli amanti delle serie tv invece, alcune tra le migliori produzioni recenti viste soltanto in pay per view, o fresche di pochi passaggi televisivi tra cui, i più interessanti, Tudors, Eastwick (inedito in chiaro) e Beautiful People dallo stesso produttore esecutivo di Dawson’s Creek. Tra i graditi ritorni, nel pomeriggio della rete, la serie cult The O.C., Veronica Mars e Wildfire, e per le (e gli) amanti del ballo anche Paso Adelante e Il Mondo di Patty, serie tanto amata dalle giovanissime.

Naturalmente La 5 attingerà dal grande archivio di Fiction Mediaset e, in autunno, trasmetterà in contemporanea con Canale 5, la quarta stagione dei Cesaroni, che sarà trasmessa in un diverso giorno, presumibilmente al sabato.

Non potevano mancare i programmi condotti da Barbara d’Urso vero volto della rete ammiraglia di Milano, che saranno riproposti in diverse fasce orarie e nemmeno le soap, che tanto hanno fatto la fortuna di Canale 5, e che ritroveremo puntuali su La 5, che trasmetterà Beautiful e CentoVetrine. Da domani sarà anche attivo il sito ufficiale del nuovo canale mediaset che sarà www.la5.mediaset.it

 

Una curiosità per restare in tema di musica: la canzone che fa da colonna sonora al promo in questi giorni sulle reti Mediaset è il ritornello del brano sanremese di Nina Zilli, L’uomo che amava le donne.