Brandy: dopo quattordici anni di nuovo in coppia con Monica per “Human”

Brandy-030212.jpg

ef2d7afd41db698d0eb6a6889284eb1d_full.jpgDopo quattro anni di silenzio, Brandy ritorna con il suo nuovo album, Human. Tante cose sono cambiate in questi anni: «Mi sto reinventando – ha raccontato la cantante R&B a Rolling Stone – e non ho paura». Ma Brandy parla anche della sua musica: «Non ho fatto R&B per molto tempo. Quest’album è radicato nell’R&B, ma il sound è diverso, parla d’amore. È maturo, grintoso, tagliente».

Per il disco si sono riuniti i migliori produttori del momento: da Jim Jonsin, a Danja, da Timbaland a Chris Brown, passando per lo storico collaboratore dell’artista Rodney Jerkins.

In quello che è il sesto album da studio della cantante è contenuto anche It all belongs to me, scritta e prodotta da Rico Love, in coppia con la cantante Monica, che ritorna a duettare con l’artista a quattordici anni dal successo, premiato col Grammy, The Boy is Mine del 1998: «Monica ed io abbiamo un legame come donne e come madri – dice l’artista mamma di un adolescente – quando lavori con lei, non lo senti come lavoro». Per il brano, che è il singolo che fa da apripista a questo nuovo lavoro discografico, Brandy e Monica si sono ritrovate sul set, per girarne un video alla Thelma & Louise.

Geri Halliwell: «È tempo di ritornare di nuovo nelle classifiche»

Geri Halliwell.jpgI fan saranno lieti di sapere che Geri Halliwell ha ritrovato l’entusiasmo e la giusta motivazione per il suo ritorno da solista. L’ex Spice Girls infatti si dice “molto eccitata” per il suo prossimo album, ancora senza titolo, la cui uscita dovrebbe essere prevista per la prossima estate 2011. Secondo le prime indiscrezioni, l’ex Ginger Spice starebbe infatti registrando e provando una serie di cover da riproporre in chiave dance: «Sono davvero emozionata – ha detto qualche giorno fa la cantante al Daily Star – ci ho pensato a lungo e le cose mi sembrano giuste».  

La Halliwell ha iniziato il suo percorso solista subito dopo l’abbandono del gruppo Spice Girls proprio all’apice, trovando un proprio successo personale con il suo primo album solista Schizophonic nel 1999, mantenendo negli anni a venire una costante di vendite e fama con il successivo lavoro Scream if you wanna go faster, ma lo scarso successo dell’album Passion nel 2005, seppure più maturo rispetto agli altri e con una virata verso la musica da ballo, ne segna il momentaneo abbandono delle scene musicali, dedicandosi al suo lavoro di madre della piccola Bluebell (oggi quattro anni) e alla stesura di una serie di racconti per bambini, molto noti nel Regno Unito, dal titolo Ugenia Lavender. Nel 2007 il ritorno con le Spice Girls ed un nuovo tour mondiale, che non ha tuttavia suscitato l’interesse e il successo sperato, facendo così terminare la reunion un po’ prima del previsto. Adesso, seguendo le orme della collega di band Melanie C, la Halliwell ha deciso di continuare il suo excursus solista e autoprodursi: «Ho sempre pensato di continuare con la musica in qualche modo – ha aggiunto l’ex Spice – sono andata in studio per avere un po’ di musica dance. Adoro ballare e ascoltare questo tipo di beat nei club e tutto sta venendo molto bene». Una decisa virata verso la musica dance insomma, sulla scia di colleghe come Lady Gaga e Rihanna, e di un genere, la dance, che va per la maggiore al momento: «Sono orgogliosa di tutta la mia musica solista – ha infine detto la Spice – e questo è solo il capitolo successivo. È tempo di ritornare ancora nelle classifiche».

Rihanna: «Non volevo cantare di nuovo con Eminem»

Rihanna-red-hair-42732PCN.jpgIl nuovo album di Rihanna, Loud, in uscita il 10 Novembre, sarà un mix di musica da party, ballad soft e canzoni d’amore, e di sicuro, a dispetto dell’apparente retromarcia verso la musica dance già esplorata con Good girl gone band, potrebbe invece essere la migliore produzione discografica dell’artista. La bella cantante delle Barbados ha infatti offerto un primo ascolto di sei brani inediti a MTV News, compreso il secondo, ed attesissimo, duetto con Eminem, seguito del fortunato singolo Love the way you lie, tratto dall’album del rapper di Detroit, Recovery. Secondo le prime indiscrezioni del sito news americano, il pezzo, intitolato semplicemente Love the way you lie (part II), sarà una “reinterpretazione” del brano originale, ma riproposto dal punto di vista di Rihanna, che adesso diventa voce ed interprete principale. “Lie (part II)” si apre con la voce di Rihanna, accompagnata dal pianoforte, e sempre secondo il sito di MTV America sarà dark: «Quando ho sentito l’idea di fare una seconda parte – ha detto Rihanna in merito al pezzo – ero completamente contraria. Sentivo che non si potesse superare l’originale». Fortuna per i fan che RiRi, pur non condividendo completamente il progetto, ha provato diverse versioni del sequel del brano di Eminem: «Me ne sono innamorata. Abbiamo registrato, poi abbiamo fatto un’altra versione alla versione ridotta con la batteria, e infine ne abbiamo fatta un’altra con la batteria e Eminem. È stato allora che ho capito che fosse davvero buona».

Kelly Rowland e Nelly di nuovo insieme dopo otto anni

Kelly-Rowland2-e1275172224619.jpg

A otto anni di distanza dal suo primo successo come solista, Dilemma, brano che inizialmente Nelly propose a Christina Aguilera che declinò l’offerta, Kelly Rowland torna a duettare ancora con il rapper americano sulle note di Gone, ma il brano, che farà parte del prossimo album di Nelly, non vuole essere un sequel del successo del 2002, che riuscì a conquistare un Grammy come migliore collaborazione dell’anno. A dirlo è lo stesso rapper americano al sito news mtv.com: «Non voglio dire che è un sequel, non voglio sminuire in alcun modo “Dilemma” o avere una aspettativa, non si può vivere facendo ciò».

L’ultimo album di Nelly, Brass Knukless del 2008 non ha riscontrato lo stesso successo commerciale dei suoi precedenti lavori discografici, consumandosi nella sola hit Just a dream,  entrata nella top ten della Billboard Chart. Questo sesto album da studio, la cui uscita era già prevista per il 2009, potrebbe dunque rappresentare per il rapper americano il riscatto e l’occasione per farsi (ri)scoprire anche oltre oceano.

In merito al brano in coppia con l’ex Destiny’s Child, il rapper dice: «È una di quelle cose che ci ha fatti ritrovare. Che fosse sul palco o in studio, la nostra alchimia ha già dimostrato di essere buona, ed è stato qualcosa che abbiamo voluto ritrovare. È stato prodotto da Jim Jonsin, è molto cool». Nelly sembra non temere il possibile paragone con il precedente successo: «Penso che la gente capirà. Non potrà mai essere “Dilemma”, ma abbiamo voluto ampliare la storia. È un continuare la storia un po’ di più, viverla ancora».

Reunion anche per gli irlandesi Boyzone

Boyzone 2010.JPGDopo Backstreet, Spice e Take That anche i Boyzone hanno deciso di ritornare insieme per un nuovo lavoro. Il 2010 è decisamente l’anno delle reunion delle band. Se la metà degli anni ’90 ha visto dominare i gruppi, il nuovo millennio invece ne vede il ritorno, tra vecchi ricordi e progetti inediti: «Ritorneremo probabilmente in studio per fare un altro album per il prossimo anno, dopo il tour  – ha rivelato Shane Lynch al Daily Star – questo è quello che ci piacerebbe fare».

Fatte le dovute eccezioni, per qualche piccolo successo personale, le carriere soliste dei quattro Boyzone non sono state proprio entusiasmanti, così, messi da parte vecchi rancori e smanie di protagonismo, i quattro ragazzi irlandesi, orfani di Stephen Gately, morto lo scorso 10 Ottobre a Maiorca, sono ormai giovani uomini, che hanno deciso di rispolverare storiche hit e qualche sorpresa, per la gioia dei fan e del loro conto in banca: «La vita è breve e, più si invecchia, più ci si rende conto che è fatta per essere vissuta – ha detto invece Keith Duffy – ed è grandioso, quando ritorni con i vecchi amici».

Britney Spears e Kevin Federline di nuovo insieme

Britney-Spears-Kevin-Federline.jpgBritney Spears e Kevin Federline di nuovo insieme. Ad unire la coppia, separata ormai dal 2006, la promozione dei figli Preston di 4 anni e Jayden di 3, per i quali la coppia si è ritrovata fuori alla scuola di San Ferdinando Valley lo scorso giovedì. A darne notizia il magazine americano People, secondo il quale Britney Spears è stata poi giunta dai genitori, Jamie e Lynne Spears, mentre il suo ex marito è sopraggiunto da solo.

Dopo la cerimonia hanno festeggiato presso un McDonald’s a base di Happy Meal, ha rivelato una fonte al giornale, la quale ha aggiunto: «Britney era molto entusiasta della promozione dei ragazzi, e si era vestita a festa per l’occasione».

La coppia si era sposata alla fine nel 2004, dopo il matrimonio-lampo della Spears all’inizio dell’anno, e si è separata due anni dopo alla fine del 2006. In seguito al divorzio i bambini erano stati affidati in via esclusiva all’ex ballerino Federline, mentre alla cantante, la cui tutela del patrimonio è ancora sotto la tutela di suo padre, sono state concesse solo alcune visite settimanali.

ABBA: «Di nuovo insieme? Sì, Perché no?»

ABBA.jpg

Gli ABBA, gruppo svedese più famoso al mondo, omaggiato recentemente da Hollywood con la trasposizione cinematografica del musical Mamma mia! con Meryl Streep, hanno sempre smentito le voci di una possibile reunion. Tra le proposte, prontamente rifiutate dal quartetto, c’era la cospicua offerta di un miliardo di dollari per un tour mondiale di cento date.

Oggi però Benny Andersson e Bjorn Ulvaeus, la metà maschile del gruppo, ha lasciato un barlume di speranza ai fan che ancora spera di rivedere i quattro insieme sul palco. A darne notizia il Telegraph, che riprende a sua volta degli stralci di un’intervista rilasciata dai due al Times. Alla domanda di una eventuale considerazione di una performance, magari accompagnati da un’orchestra, che potrebbe girare in tutto il mondo, Andersson ha detto: «Sì, perché no?».

«Non so se le ragazze cantino ancora, so che Frida (Anni-Frid Lyngstad) era in studio di registrazione – ha detto Andersson nell’articolo – ma non sarebbe una cattiva idea».

Ulvaeus ipotizza anche quale potrebbe essere il brano ideale per una reunion: «Potremmo cantare The way old Folks Do».

Gli ABBA sono il gruppo svedese di maggior successo nel mondo. Amatissimi, icone gay, omaggiati dalla stessa Madonna, regina del pop, che nel 2006 ha utilizzato un simple per la sua hit mondiale Hung up, omaggiati da una cover band di altrettanto successo, gli A-Teens, e vero caposaldo della musica mondiale. Basti pensare a successi senza tempo come Gimme Gimme Gimme, Fernando o Dancing Queen.

Il gruppo svedese si sciolse ufficialmente nel 1982, gli ABBA rifiutarono e smentirono categoricamente ogni ipotesi di una reunion, asserendo con fermezza che mai sarebbero ritornati insieme sul palco. Lo stesso Ulvaeus fino a pochi anni fa, aveva smentito ogni ipotesi. Anche gli altri componenti del gruppo, dalla Lyngstad, ora sessantaquattrenne e sposata con un tedesco, alla Fältskog, negli anni in diverse interviste hanno sempre mostrato un totale disinteresse per una possibile reunion del gruppo. Adesso la metà maschile accende un barlume di speranza, in quella che si preannuncia una guerra dei sessi a suon di musica e vecchie hit, vedremo se anche le donne del mitico gruppo anni ’70, cambieranno idea ritornando sui loro passi, anzi ritornando insieme sul palco.

Justin Timberlake di nuovo con Cameron Diaz, e in rete spunta anche un nuovo album

Justin Timberland and Cameron Diaz.jpg

Justin Timberlake e Cameron Diaz di nuovo insieme: gli amanti del gossip andrebbero a nozze per un titolone del genere su di un magazine di cronaca rosa, ma in realtà si tratta soltanto di finzione. Sembra infatti che l’ex Nsync dovrà recitare insieme alla bella Cameron, con la quale, qualche anno fa, formava una delle coppie più bollenti di Hollywood. I due sono infatti già al lavoro sul set del film Bad Teacher, una commedia la cui storia ruoterebbe intorno ad un insegnante sboccato di un liceo americano che inizia a corteggiare una sua collega. Nella pellicola, la cui uscita è prevista negli States nel 2012, pare che Justin e Cameron abbiano anche qualche scena di sesso, la quale però non preoccupa minimamente i due: «Si sono lasciati da anni – dice una fonte al sito britannico digitalspy.co.uk – ma sono rimasti amici, e la loro amicizia è migliorata e cresciuta nel tempo».

Anche a Cameron Diaz, che aveva già lavorato con Justin doppiando il lungometraggio d’animazione Shrek Terzo, l’idea di lavorare con il suo ex non la preoccupa minimamente al contrario: «Cameron ha amato Justin – prosegue la fonte – ed insieme hanno sempre cercato di elaborare nuovi progetti al di là di “Shrek”, e lei è molto felice che sia venuto fuori “Bad Teacher”».

Nel cast anche Segel, volto noto in Italia per il ruolo di Mashall Eriksen nella serie E alla fine arriva mamma!.

Nel frattempo, in rete, per la gioia dei fan del cantante, è spuntato un nuovo album fanmade, intitolato Suite 806, che riassume le recenti collaborazioni e incisioni che Timberlake non ha né incluso né pubblicato in un proprio progetto discografico. La tracklist include la cover di Leonard Cohen, Hallelujah, cantata in occasione dell’evento benefico Hope for Haiti, Carry Out collaborazione con il rapper Timbaland e Love Sex Magic con Ciara. Questa la tracklist completa:

 

01. CARRY OUT

02. LOVE DEALER

03. WINNER

04. LOVE SEX MAGIC

05. CANT BELIVE IT

06. TAKE ME ALIVE

07. HOLE IN MY HEAD

08. ACROSS THE SKY

09. BETTER NOT TOGETHER

10. CASANOVA

11. CRAZY GIRL

12. BIGGER THAN THE WORLD

13. IF I

14. FOLLOW MY LEAD

15. LOVE SEX MAGIC part 2

16. HALLELUJAH