Britney Spears, bollente in “Criminal” con Jason Trawick, ci riprova con i remix

brit1.jpg

Avrebbe potuto continuare con la promozione di Femme Fatale, l’album che, sebbene lontano dalle vendite dei fasti degli esordi, è riuscito a riportarla finalmente in cima alle classifiche, e puntare su brani come Inside out e Drop Dead Beautiful, ma Britney Spears ha invece concentrato la sua attenzione su di un nuovo capitolo musicale, B in the Mix: the remixes vol. 2, il nuovo progetto di remix, seguito del primo volume del 2005, con una copertina che, sebbene richiami la grafica del primo capitolo, non rende giustizia alla bellezza della cantante. A dispetto del coinvolgimento dei più importanti Dj della scena musicale contemporanea, da Tiesto a Benny Benassi, poco o nulla aggiunge a quanto era già stato fatto con il primo e non proprio entusiasmante volume. In questo Britney raccoglie i successi dei suoi ultimi tre lavori musicali, incluso il suo settimo album da studio Femme Fatale, e remixa le tracce più note, da Gimme more a Radar, da Womanizer a I wanna Go.

Con grande delusione dei fan, nessun inedito farà da traino al disco, per il quale invece è stato scelto il brano Criminal, tratto dall’ultimo disco dell’artista, il quale, più che remixato, è stato semplicemente ri-arrangiato rispetto alla versione originale contenuta in Femme. Del brano Britney ha già confezionato e pubblicato on-line la clip, tra le migliori forse degli ultimi anni, un vero e proprio mini-film in cui, nelle scene di sesso, la bella cantante della Louisiana è insieme al suo attuale compagno Jason Trawick.