Mika “Celebra” la scoperta de “L’Origine dell’Amore”

Mika.jpg

Il cantautore britannico Mika è pronto per il suo terzo album. Ad annunciarlo è lo stesso artista di origine libanese, attraverso la sua pagina facebook. Il nuovo lavoro del cantante di Grace Kelly s’intitolerà The Origin of Love, L’Origine dell’Amore, e sarà pubblicato in tutto il mondo il prossimo 16 Settembre. L’album sarà anticipato dal singolo Celebrate, postato on-line qualche giorno fa dallo stesso artista, e vede il featuring d’eccezione del cantante statunitense Pharrel Williams: «Il singolo è ciò che ti succede quando a ventidue anni incontri on-line Fryars, con l’extra-planetario Nick Littlemore e Pharrel Williams» ha detto Mika di questa interessante (anche se non troppo orecchiabile) collaborazione: «È stato scritto da me, Pharrell e Fryars e prodotto da Nick: questo genere di collaborazione è possibile solo quando ognuno ci si getta completamente con la voglia di divertirsi senza alcun ego. Questo comportamento collettivo e aperto è al centro di The Origin of Love. È un album con canzoni d’amore pazzesche e sulla tolleranza. È stato registrato a Miami e Londra, ma soprattutto nello studio della camera da letto di Fryars!».

Ma quella con Pharrell Williams non è la sola collaborazione per l’attesissimo seguito di Life in Cartoon Motion. Come scrive lo stesso Mika su facebook ad arricchire il disco ci saranno anche Empire of the Sun, Benny Benassi, William Orbit, Klas Ahlund (Robyn ‘Body Talk) e Greg Wells.

Nuovi pezzi saranno presentati domani al Lovebox di Londra ed altri festival in tutto il mondo.

Whitney Houston: on-line “Celebrate”, l’ultimo brano dell’artista scomparsa

WhitneyHoustonAlbum.jpg

A poco più di tre mesi dalla morte di Whitney Houston, spunta in rete il primo inedito. Come molti sapranno la cantante di I will always love you non stava lavorando ad un nuovo album, eppure la sua eredità ai fan l’ha tuttavia assicurata. Whitney infatti, nei mesi che hanno preceduto la sua morte, aveva completato le riprese del film musicale Sparkle, remake dell’omonimo film del 1976, che ripercorre la carriera delle Supremes. Il film, la cui uscita era già fissata per l’agosto di quest’anno (da noi a settembre), vede protagonista la vincitrice di American Idol, Jordin Sparks, di cui Whitney ne interpreta la madre, e di cui Whitney, com’era prevedibile ne ha inciso anche la colonna sonora.

Ed è il duetto Celebrate, in coppia con la Sparks, a regalarci l’ultima Whitney, molto più matura, intensa e vicina alla cantante che abbiamo (ri)conosciuto in I Look to You, il disco che ne segnò il ritorno sulle scene musicali dopo un lungo periodo di assenza nel 2009. Nessun artifizio del computer, nessun eccesso, un toccante ed emozionante duetto, che arriva a meno di ventiquattrore dall’omaggio live che la Sparks ha tributato ieri alla cantante, prematuramente scomparsa all’età di quarantotto anni, durante la cerimonia dei Billboard Music Awards 2012, intonando I will always love you.