Cinquanta Cambiamenti di Grigio

Fifty-Shades-of-Grey-011.jpg

Mentre continua on-line il toto attori per chi interpreterà il fascinoso Mr. Gray e chi sarà invece l’angelica attrice a prestare il volto alla ingenua Ana, un’altra amletica domanda si pongono i fan della saga letteraria porno chic di E L James: chi sarà lo sceneggiatore che metterà su carta la storia di Christian Gray e della sua Camera Rossa delle Torture? Tra i papabili c’è Kelly Marcel.

Nel frattempo però trapelano on-line i primi cambiamenti che potrebbe subire la trasposizione cinematografica rispetto al romanzo originale, Cinquanta Sfumature di Grigio. A darne notizia la stessa Universal (acquirente dei diritti del libro) la quale in un comunicato annuncia quali saranno cinque i nodi sui quali verteranno i cambiamenti della pellicola: il SESSO. Inutile girarci intorno, il romanzo della James resta fondamentalmente una novella erotica, e pertanto le scene di sesso (non solo esplicito, ma sadomaso e violento) è il problema principale, poiché i produttori non vogliono che Cinquanta Sfumature sia un film pornografico. Marcel dovrà dunque trovare insieme ad un regista (ancora da definire) il giusto equilibrio tra ciò che potrà essere mostrato, ascoltato e cosa invece andrà nascosto.

La storia ruoterà dunque principalmente sul conflitto di Ana di firmare o meno il contratto di Christian Gray, e su questo punto pare che Marcel dovrà collaborare con la James.

Le EMAIL. Nel romanzo Christian e Ana hanno un corposo scambio di mail, che prende buona parte del romanzo, e pare che nel film invece questa parte sarà (per ovvie ragioni) notevolmente ridotta.

L’ANTIEROE. Christian Gray è di sicuro la figura dell’anti-eroe contemporaneo: abusato da bambino, adottato, e questi traumi l’hanno portato ad essere freddo e distaccato. Nonostante tutto milioni di lettrici nel mondo se ne sono innamorate. Ciò dipenderà anche e soprattutto dall’attore che andrà ad interpretarlo sul grande schermo, conferendogli un carattere salvifico, il personaggio che trascende il male per trasformarsi in eroe.

Ed infine il PUBBLICO. Il romanzo della James è senza dubbio orientato ad un pubblico femminile, mentre la pellicola dovrà cercare di abbracciare un più ampio raggio di pubblico, che vada al di là delle sole donne, per trasformarsi, naturalmente, in una hit da botteghino.

Alexis Bledel e Matthew Bomer per il film “Cinquanta Sfumature di Grigio”

Cinquanta Sfumature di Grigio poster film.jpg

Con i suoi quaranta milioni di copie vendute dell’intera trilogia, Cinquanta Sfumature di Grigio, il primo dei tre romanzi di E.L. James, è di sicuro il fenomeno letterario di questa estate. Consigliato dalle sue stesse lettrici, che hanno diffuso il “verbo” con il passaparola e attraverso i social network, fino a farlo arrivare in cima alle classifiche di tutto il mondo (Italia compresa), la saga erotico-amorosa tra la dolce Anastasia Steele, protagonista del romanzo, e il bello e tenebroso Christian Gray (Grigio in inglese, da qui il titolo), si appresta adesso a diventare una trasposizione cinematografica che potrebbe arrivare nelle sale il prossimo anno. E a Hollywood è già caccia ai nomi degli attori che potrebbero dare il volto alla bella protagonista, dalla pelle diafana, gli occhi azzurro e lunghi capelli castani, e al “bello bello bello” Mr. Gray, che, con i suoi occhi (rigorosamente) grigi, e l’aria impenetrabile, agita il cuore e le passioni della dolce Ana. Ma se negli States danno già per certa Emma Watson, l’intelligente Hermione di Harry Potter, e Cillian Murphy, al cinema nel sequel del Cavaliere Oscuro, noi di cosmomusic invece puntiamo su Alexis Bledel, la bella e intelligente Rory Gilmore della serie Una Mamma per Amica, e il bel Matthew Bomer, noto per il serial White Collar di cui è protagonista.

Se avete letto il libro e pensate anche voi che Alexis e Matthew rappresentino l’essenza della descrizione fatta dall’autrice, aderite alla nostra iniziativa: andate sulla nostra pagina facebook, e condividete le foto dei nostri poster. Iscrivetevi al gruppo Alexis Bledel and Matthew Bomer for Fifty Shades movie, e cliccate mi piace al nostro articolo. Votate il sondaggio o suggerite quali, secondo voi, potrebbero essere gli attori, per questo romanzo che ha saputo conquistare il mondo intero.

Anne Hathaway: la diva de “Il Diavolo veste Prada” diventa cantante ne “I Miserabili”

anne hathaway,i miserabili,les miserables,film,movie,trailer,i dreamed a dream,musical,youtube,canta,video,foto,cast

L’abbiamo amata tutti nel film cult Il Diavolo veste Prada, accanto alla straordinaria Meryl Streep, e nel tempo ne abbiamo apprezzato le doti di attrice talentuosa ed eclettica nei ruoli più disparati: dalla fragile Emma di One Day alla perfida Cat Woman dell’imminente Batman, dalla determinata Jane Austin alla problematica Rachel sono tanti i ruoli e le vite in cui ha saputo egregiamente calarsi, ma oggi Anne Hathaway, presentatrice della passata edizione degli Oscar, si cimenta anche nel ruolo di cantante. L’attrice infatti, oggi trentenne, sarà tra i protagonisti della nuova trasposizione cinematografica de Les Miserables (I Miserabili), il musical che dal 1980 miete successi in tutto il mondo, insieme ad un cast di tutto rispetto, tra cui  Hugh Jackman, Russell Crowe, Amanda Seyfried, Sacha Baron Cohen, Colm Wilkinson.

Nelle prime immagini del trailer, diffuso da poche ore on-line, Anne canta il noto brano I Dreamed a Dream, riportato in auge qualche anno fa anche dalla cantante Susan Boyle, interpretando il ruolo di Fantine, ragazza madre che, per mantenere sua figlia presso dei tutori, si prostituisce.

Il musical è basato sull’omonimo romanzo di Victor Hugo del 1862, girato tra l’Inghilterra e Parigi, è una storia corale sullo sfondo della rivoluzione francese, il cui cardine è l’ex prigioniero Jean Valjean, che sconta una pena nel bagno penale per aver rubato un pezzo di pane.

La pellicola è diretta da Tom Hooper, regista del pluripremiato agli Oscar Il Discorso del Re, e sarà nei cinema statunitensi a partire dal prossimo 14 Dicembre.

La fine di Desperate Housewives? Teri Hatcher non più “disperata”

Teri-Hatcher-029.jpg

La fine di Desperate Housewives? Il serial cult della ABC che ha rilanciato la carriera di Marcia Cross, Teri Hatcher, Felicity Huffman e Eva Longoria, della quale originariamente erano previste nove stagioni, visto il perenne successo della serie, potrebbe invece fermarsi alla numero otto. Una fonte segreta avrebbe infatti rivelato al Mail che una delle protagoniste, Teri Hatcher, che ha finora prestato il volto a Susan Mayer, avrebbe invece intenzione di abbandonare il tranquillo quartiere residenziale di Wisteria Lane. Dopo essersi sposata tre volte, aver avuto due figli, essere stata presa in ostaggio da un serial killer e aver tentato di fare la stripper on-line, la Hatcher sente che il suo personaggio forse non ha molto altro da dire e così come è già successo per Nicolette Sheridan (la procace Edie Britt) e Dana Delany (Katherine Mayfair nel serial) anche la Hatcher potrebbe presto dire addio al telefilm che le ha donato fama e successo dopo la stagione numero otto. Come già successo per la Delany, ora protagonista di un serial tutto suo, Body of Proof sempre sulla ABC, anche la Hatcher, stando alle indiscrezioni del quotidiano britannico, avrebbe già in cantiere un altro progetto televisivo di cui vorrebbe girare l’episodio pilota a gennaio. Ma non è la sola brutta notizia per i fedelissimi del serial cult della ABC, anche un’altra casalinga disperata potrebbe smettere di disperarsi dopo l’ottava serie: si tratterebbe di Felicity Huffman, presente nella serie sin dal primo episodio nelle vesti Lynette Scavo. Per il momento si tratta solo di indiscrezioni, ma già si parla della fine anticipata (di una stagione) del serial, e dagli studios nessuna conferma né smentita: «Al momento stiamo lavorando sulla prossima stagione – ha detto un portavoce della ABC – e non abbiamo nulla da dire su quella successiva».

La settima stagione, già in onda negli Stati Uniti, è invece attesa sul canale satellitare FoxLife a partire dal prossimo 24 Novembre.

Debutto al cinema per Rihanna

Rihanna.jpg

Musica e cinema, connubio sempre più indissolubile. Se agli inizi degli anni ’90 era Madonna a voler conquistare anche il grande schermo, da qualche anno a questa parte anche le nuove leve della musica vogliono lasciare il segno ad Hollywood, e così dopo Faith Hill, Beyoncé e Christina Aguilera (che debutterà questo autunno), ultima a sentire il richiamo delle sirene del cinematografo è Rihanna. Secondo le ultime indiscrezioni che si rincorrono su svariati siti di news on-line, la cantante delle Barbados potrebbe entrare a far parte del cast di Battleship, adattamento cinematografico dell’omonimo gioco degli anni ’80 di Hasbro. Nulla è dato sapere sul personaggio che la cantante di Te Amo dovrà interpretare, ma secondo il sito Variety.com, nel cast ci saranno anche Taylor Kitsch e Alexander Skarsgård. Ad oggi la bella Rihanna non è mai apparsa sul grande schermo, ma dal 2008 persistono roumors insistenti che vorrebbero un suo debutto al cinema e questa potrebbe essere l’occasione giusta per farlo.

Per Emanuele Filiberto “Così fan tutte”

Emanuele Filiberto - Photomovie Marco Rossi.jpg

Da cantante (?) ad attore il passo è stato breve. Dopo il clamoroso secondo posto allo scorso Festival di Sanremo, insieme a Pupo e al tenore Luca Canonici (con il brano Italia amore mio), e la vittoria a Ballando con le Stelle, Emanuele Filiberto non ha mai fatto mistero di voler fare spettacolo, e così dopo la conduzione del programma Ciak si canta, sembra che il principe di Savoia passerà da mamma Rai a Mediaset, per dieci nuovi episodi della sit-com di Canale 5 Così fan tutte, accanto a Alessia Marcuzzi e Debora Villa. A darne notizia un’ansa, dalla quale si apprende che ad annunciare il nuovo ruolo televisivo di Filiberto è il settimanale Diva e Donna, diretto da Silvana Giacobini, che da qualche indiscrezione sul ruolo che il neo attore dovrà interpretare. Sembra infatti che Emanuele non interpreterà sé stesso, ma dovrà calarsi nei panni di un ruolo prefissato, benché pensato sulla sua figura e con accenti nobiliari.

 

La foto di Emanuele Filiberto è di Photomovie/Marco Rossi

Sex and the City 2: il nuovo trailer… con sorpresa!

Sex and the City 2.jpg

Sarah Jessica Parker (Sex and the City 2).jpgOggi parliamo di SATC2: no, non preoccupatevi, non è una nuova formula chimica, ed i veri fan avranno già capito dove vogliamo andare a parare: è stato diffuso in rete il nuovo trailer di Sex and the City 2, e benché la trama sia ancora blindatissima e nulla è dato sapere a riguardo, possiamo già fare le prime congetture e cercare di capirci qualcosa: nel primo capitolo cinematografico della serie, Carrie Bradshaw (Sarah Jessica Parker), dopo una serie di peripezie, sei stagioni ed un film dopo, è finalmente riuscita a sposare il suo Mr. Big (Chris Noth), insieme a lei le sue inseparabili amiche Samantha (Kim Cattrall), Miranda (Cynthia Nixon) e Charlotte (Kristin Davis). Dalle pochissime informazioni che è possibile reperire dal web, si sa soltanto che questa seconda pellicola tratta dal serial cult omonimo, dovrebbe affrontare la crisi “ai tempi del lusso”. Nel frattempo però il trailer conferma alcune indiscrezioni: confermata la presenza dell’attrice spagnola premio Oscar, Penelope Cruz, dove sarà Lydia, e Liza Minnelli, che invece interpreterà sé stessa. Ma la Minnelli non sarà l’unica guest star musicale della pellicola: dopo Jennifer Hudson nel primo film, per il secondo è stata assoldata la talentuosa Miley Cyrus, la nuova Hilary Duff, che alterna alla carriera cinematografica quella musicale, o viceversa, e che nel film sarà semplicemente sé stessa.

Il trailer mostra il ritorno di Aidan Shaw (ancora una volta interpretato da John Corbett): gli appassionati della serie sanno bene che è uno dei grandi amori di Carrie. Sembra infatti che i due si incontreranno casualmente durante un esotico viaggio ad Abu Dhabi, che la protagonista fa con le sue amiche, e che potrebbe portare la giornalista-antropologa e scrittrice Carrie ad una sbandata ed una conseguente crisi con il suo neo-marito Big: «Ci siamo imbattuti l’un l’altro a metà strada all’altro capo del mondo, credo che significhi qualcosa» dice Carrie all’amica Charlotte, raccontando l’incontro con Aidan, ma l’amiche le risponde: «Io credo che stai giocando con il fuoco».

A giudicare dalle prime immagini pubblicate in rete sembra che il film celebrerà in qualche modo gli anni ’80, con Sarah Jessica Paker-Carrie nelle vesti di Madonna, mentre le quattro protagoniste si diletteranno in uno spettacolo di karaoke (?). Per saperlo però bisogna aspettare il prossimo 27 maggio, mentre gli italiani dovranno pazientare fino al 4 Giugno. Nel frattempo, ecco a voi il trailer.

 

P.S. La colonna sonora del trailer è la straordinaria Empire state of Mind di Alicia Keys, mai canzone fu più azzeccata per un trailer o un film, cui protagonista silente è il meraviglioso stato di New York!

Lady Gaga, in lista per il tema del prossimo 007

Lady Gaga.jpgSta vivendo proprio un momento magico Lady Gaga, che in poco più di un anno è riuscita a diventare una vera icona pop moderna e affermarsi nel mondo della musica contemporanea, collezionando prestigiose collaborazioni come Beyoncé Knowles, FloRida e molti altri. L’ultima notizia potrebbe legare l’eccentrica cantante anche al mondo del cinema, ma non temete, Lady Gaga non sarà la prossima cantante che vuole a tutti costi comparire sul grande schermo: secondo quanto riporta oggi il sito Hola, Lady Gaga potrebbe invece firmare il tema principale del prossimo film di James Bond, che dovrebbe rivedere nei panni dell’agente segreto più famoso del mondo Daniel Craig, che vestirebbe così gli abiti dello 007 per la terza volta.

Secondo il sito on-line spagnolo, i produttori della pellicola sarebbero grandi fan ed estimatori dell’artista, ed avrebbero già deciso di proporre a lei questo lavoro: «Il suo sound e il suo sendo del drama hanno portato a questa scelta», rivela una fonte al Sun.  Tra gli artisti che hanno già firmato una colonna sonora per un precedente capitolo di 007 ci sono Madonna, i Garbage, Paul McCarthney, Shirley Bassey. Una curiosità: l’ultimo film della saga, Quantum of Solace del 2008, ha visto cantare il tema principale del film per la prima volta da un duo d’eccezione, Jack White accompagnato dalla calda voce di Alicia Keys. Lady Gaga dunque si andrebbe ad aggiungere ad una prestigiosa lista di artisti di successo, che hanno dato la loro personale impronta ad ogni pellicola: «Lady Gaga ha l’aspetto e la voce adeguata per affrontare una power ballad. È una grande cantautrice, ed è perfetta sotto ogni aspetto».

Oggi, noi di Cosmomusic, vogliamo proporvi quello che è uno dei temi più belli della saga:

 

Justin Timberlake di nuovo con Cameron Diaz, e in rete spunta anche un nuovo album

Justin Timberland and Cameron Diaz.jpg

Justin Timberlake e Cameron Diaz di nuovo insieme: gli amanti del gossip andrebbero a nozze per un titolone del genere su di un magazine di cronaca rosa, ma in realtà si tratta soltanto di finzione. Sembra infatti che l’ex Nsync dovrà recitare insieme alla bella Cameron, con la quale, qualche anno fa, formava una delle coppie più bollenti di Hollywood. I due sono infatti già al lavoro sul set del film Bad Teacher, una commedia la cui storia ruoterebbe intorno ad un insegnante sboccato di un liceo americano che inizia a corteggiare una sua collega. Nella pellicola, la cui uscita è prevista negli States nel 2012, pare che Justin e Cameron abbiano anche qualche scena di sesso, la quale però non preoccupa minimamente i due: «Si sono lasciati da anni – dice una fonte al sito britannico digitalspy.co.uk – ma sono rimasti amici, e la loro amicizia è migliorata e cresciuta nel tempo».

Anche a Cameron Diaz, che aveva già lavorato con Justin doppiando il lungometraggio d’animazione Shrek Terzo, l’idea di lavorare con il suo ex non la preoccupa minimamente al contrario: «Cameron ha amato Justin – prosegue la fonte – ed insieme hanno sempre cercato di elaborare nuovi progetti al di là di “Shrek”, e lei è molto felice che sia venuto fuori “Bad Teacher”».

Nel cast anche Segel, volto noto in Italia per il ruolo di Mashall Eriksen nella serie E alla fine arriva mamma!.

Nel frattempo, in rete, per la gioia dei fan del cantante, è spuntato un nuovo album fanmade, intitolato Suite 806, che riassume le recenti collaborazioni e incisioni che Timberlake non ha né incluso né pubblicato in un proprio progetto discografico. La tracklist include la cover di Leonard Cohen, Hallelujah, cantata in occasione dell’evento benefico Hope for Haiti, Carry Out collaborazione con il rapper Timbaland e Love Sex Magic con Ciara. Questa la tracklist completa:

 

01. CARRY OUT

02. LOVE DEALER

03. WINNER

04. LOVE SEX MAGIC

05. CANT BELIVE IT

06. TAKE ME ALIVE

07. HOLE IN MY HEAD

08. ACROSS THE SKY

09. BETTER NOT TOGETHER

10. CASANOVA

11. CRAZY GIRL

12. BIGGER THAN THE WORLD

13. IF I

14. FOLLOW MY LEAD

15. LOVE SEX MAGIC part 2

16. HALLELUJAH

Nine, il musical che omaggia Fellini

nine-poster.jpg

nine ost cover.jpgÈ costato 64 milioni di dollari, ma dal 18 dicembre scorso ne ha incassati solo 16, il musical Nine, tratto dall’omonimo musical di Broadway (vincitore di ben cinque Tony Awards) a sua volta seguito ideale di 8 e ½ di Federico Fellini, nonostante un prestigiosissimo cast da Oscar, da Daniel Day Lewis a Judi Dench, da Nicole Kidman a Sophia Loren, si è rivelato un flop al botteghino. A nulla è servita la fastosa rievocazione della Roma degli anni ’60, quella della dolcevita felliniana, cui il film vuole rendere omaggio, né le spettacolari coreografie e nemmeno l’inedita veste sensuale e canterina di Kate Hudson e Penelope Cruz. Nine insomma non decolla, ma il blog di Cosmomusic non poteva esimarsi dall’occuparsi della colonna sonora della pellicola, sugli scaffali il 22 Gennaio, appena una settimana dopo l’uscita italiana del film che da oggi debutta anche nel bel paese.

Sedici le tracce in tutto cantate dai vari attori del film, ma anche brani cantati da Fergie, voce dei Black Eyed Peas, che ha preso parte al film con un piccolo cameo, e che nel disco interpreta Quando Quando Quando, inclusa in chiusura del CD come bonus track. Sorprende Kate Hudson con la sua Cinema Italiano, così come Marion Cotilard, attrice premio Oscar per La Vie en Rose in cui interpretava Edith Piaf, che qui canta Take it all. È invece ormai una veterana del musical, Nicole Kidman, che ritorna a “recitar cantando”, dopo la felice parentesi con Moulin Rouge, in una orecchiabile Unusually Way. Un disco che forse restituisce a metà l’atmosfera patinata e glamour di una pellicola cinematografica che forse avrebbe più propriamente dovuto restare sui palcoscenici di Broadway.