“Summer and the City”, il ritorno di Carrie Bradshaw

candace-bushnell diari di carrie.jpgForse non ci sarà un terzo capitolo cinematografico di Sex and the City, ma i cultori della serie, da cui sono stati tratti i due film, possono ben sperare di rivedere comunque, o almeno per il momento immaginare, le quattro protagoniste del serial cult, e scoprire quello che erano prima di diventare delle fashion donne in carriera newyorkesi. People magazine ha infatti pubblicato in anteprima esclusiva la copertina del nuovo libro di Candace Bushnell, autrice del romanzo che ha ispirato il telefilm originale della HBO. Inizialmente annunciato come un diario adolescenziale della giornalista Carrie Bradshaw, protagonista del romanzo e del telefilm, il libro s’intitola in realtà Summer and the City, L’Estate e la Città, “A Carrie’s Diaries Book”, un libro dei Diari di Carrie, lasciando presupporre che a questo nuovo progetto editoriale potrebbero seguire degli altri volumi. E chissà che anche questo nuovo romanzo della Bushnell non ispiri una nuova serie pepata e glamour in stile Gossip Girl. Nel nuovo libro, rivela l’editore, i lettori potranno seguire Carrie alla scoperta della Grande Mela, durante questa “estate di novità assolute”. Inizierà la storia d’amore tra Carrie e New York, facendo nuove amicizie e incontrando gli affascinanti ragazzi che hanno caratterizzato la sua infanzia. L’appuntamento nelle librerie statunitensi è per il 26 Aprile 2011.

Sex and the City 2: sul tetto del mondo, ma non basta…

Sex and the City 2 poster.jpg

È sul tetto del mondo, ma non basta. Il secondo capitolo cinematografico di Sex and the City, tratto dall’omonima serie televisiva, è al primo posto del box office americano, ma gli incassi sono notevolmente al di sotto delle aspettative e dello stesso primo film del 2008. Nel primo fine settimana, la pellicola, uscita soltanto lo scorso giovedì, ha incassato appena poco più di 43 milioni di dollari, niente se paragonati agli incassi della prima pellicola, che mostrava finalmente l’attesissimo matrimonio tra la giornalista Carrie Bradshaw e il suo Mr. Big, che in un solo week-end incassò ben 57 milioni di dollari.

Il sequel, pur avendo conquistato nel solo giovedì d’uscita ben 14 milioni e passa di dollari, non è riuscito tuttavia a bissare il record del primo film: colpa forse dell’agguerrita concorrenza, quella di “Shrek After Ever”, che con la nuova tecnologia del 3D e le esilaranti parodie dei cartoon classici, sta tallonando senza tregua la pellicola sul sesso e la città. O colpa delle cattive recensioni che la pellicola ha ingloriosamente conquistato, e a nulla sono valsi gli scenari da favola e il fatidico ritorno di Aidan Shaw (John Corbett), ex fiamma di Carrie Bradshaw, o la sbandata che Mr.Big prende per la bella Penelope Cruz. La crisi economica e quella matrimoniale non riesce ad attrarre il giusto pubblico e la stampa americana già punta il dito parlando quasi di flop. Ma è pur sempre in cima al box office, no?