… e dopo Sanremo ritorna «Io Canto»

Io Canto logo.jpg

Raffaella Carrà.jpgRitorna, dopo la pausa sanremese, il programma di piccoli talenti di Canale 5, Io Canto, e domani, ritroveremo tutti i piccoli protagonisti che in questa prima edizione abbiamo conosciuto ed imparato ad amare. E se all’inizio lo show condotto da Gerry Scotti stentava a decollare, qualche settimana fa ha invece addirittura battuto il competitor di Milly Carlucci su RaiUno, Ballando con le Stelle, totalizzando una media di ascolto di sei milioni di telespettatori: merito di bambini carismatici e vocalmente dotati, come Cristian Imparato, vero idolo del televoto sin dalla seconda puntata, o la simpatica Sara Musella, Zendryll Lagrana, la Charice italiana, o il piccolo tenore Mattia Rossi. Sono davvero tanti i nomi delle piccole grandi voci del programma che potrebbero qui essere elencate, e nessuno forse meriterebbe l’esclusione, poiché Roberto Cenci, regista ed autore della trasmissione, ha davvero fatto uno straordinario lavoro di scouting alla ricerca di questi piccoli talenti.

Guest star d’eccezione questa settimana, uno dei volti di RaiUno, che con i suoi programmi ha conquistato e commosso tutta l’Italia, Raffaella Carrà, cui i ragazzi del programma Mediaset hanno omaggiato interpretando ironicamente una delle canzoni simbolo della Carrà, Tanti Auguri, in una versione rivisitata più adatta agli under 14. Appuntamento dunque per domani, sabato 27 Febbraio 2010, alle ore 21.10 sempre su Canale 5.

Sanremo 2010: il trionfo del Tarocco?

Valerio Scanu Sanremo 2010.jpgIl sipario è ormai calato da qualche giorno su questo sessantesimo festival di sanremo, eppure le polemiche sembrano non placarsi: la Guardia di Finanza di Sanremo sembra infatti che abbia aperto un’inchiesta al fine di verificare che i voti che hanno decretato vincitori e vinti non siato stati commissionati da alcuna agenzia pagata proprio dai cantanti in gara al fine di ottenere il piazzamento più alto. Ma a gettare altra benzina sul fuoco ci ha pensato Striscia la Notizia, il programma di Antonio Ricci che è andato ad analizzare e pizzicare le battute finali della kermesse canore, ovvero il momento del verdetto. Nonostante infatti Antonella Clerici annunci che la vittoria di Valerio Scanu sia “un a sorpresa”, in realtà almeno i tre finalisti, Marco Mengoni, Pupo-Filiberto-Canonici e lo stesso Scanu, già conoscevano il proprio piazzamento prima dell’apertura della glitterata busta rossa. Gli indizi ci sono tutti: il Principe Emanuele Filiberto, al suo ingresso sul palco dell’Ariston accenna a qualcuno con la mano, tentando forse goffamente di nascondere il gesto, un segno “due”, indice forse del secondo posto ottenuto, Marco Mengoni invece ha un misterioso broncio, indice del suo terzo posto, mentre Valerio Scanu ha già le cuffie ed il microfono in mano per cantare la canzone vincitrice secondo consuetudine sanremese.

Per vedere il video basta collegarsi al sito www.striscialanotizia.mediaset.it è cliccare sul video in home page “Il Trionfo del Tarocco”.

«Io Canto», la sesta puntata

Io Canto.jpg

Gerry Scotti.jpg

Sesta serata per il programma del sabato sera di Canale 5, Io Canto, che ha visto ancora una volta protagonisti i piccoli talenti canori di Gerry Scotti. Ospite musicale della serata Claudio Baglioni, il quale, alla vigilia di San Valentino, ha cantato insieme ai bambini quei successi che hanno accompagnato intere generazioni, e che continuano a far sognare gli innamorati di tutta Italia, da sabato pomeriggio a questo piccolo grande amore in un’intensa esibizione rigorosamente dal vivo. Con grande soddisfazione Scotti ha poi parlato del successo di vendite della compilation del programma, la quale è abbinata all’associazione onlus di Mediaset, Mediafriends, che ne devolverà il ricavato all’emergenza Haiti. Bellissima l’interpretazione di Zendryll Lagrana, che ha reso giustizia al brano di Giorgia, Di sole e d’azzurro,  secondo al Festival di Sanremo del 2001.

Secondo ospite musicale di questa puntata è stato Michele Zarrillo, che, insieme ad alcuni dei piccoli interpreti dello show, ha emozionato il pubblico con la sanremese Cinque giorni e Una rosa blu, annunciando il suo nuovo lavoro discografico per il prossimo autunno, di cui però non ha svelato il titolo.

In questa sesta puntata è senza dubbio nata una stella, parliamo della napoletana tutto pepe Sara Musella, che ha incantato con una sognante Over the Rainbow, tema principale del film Il Mago di Oz.

A vincere il premio della giuria, capitanata da Federica Panicucci, insieme a Claudio Cecchetto e Katia Ricciarelli, Francesco Pugliese, il quale, nonostante la voce bassa ha dato una grande prova di professionalità e talento intonando Margherita di Riccardo Cocciante; altro premio giuria a Alessandro La cava. Annunciata ormai la vittoria di Cristian Imparato, che ha invece cantato il brano inglese New York New York, in una manifestazione ormai dove non c’è partita né suspence, ma solo un televoto, che a dispetto delle canzoni, continua a premiare un solo bambino. Ma, voce e talento a parte, le sue sono davvero le canzoni più belle o è lui ad aver conquistato un posto fisso nel cuore dei telespettatori? Lo scopriremo solo continuando a seguire lo show.

Filipino Para sa mga kaibigan na may bumisita sa aming blog (sana hindi masyadong masalanta ang iyong maganda ang wika)

Maganda ang interpretasyon ng Zendryll Lagrana song Lagrán nota ng Giorgia , «Di sole e d’azzurro» («na may araw at azure») bilang kanyang dalawahang-tinig, noong nakaraang linggo, kasama ang mga Italyano mang-aawit Alessandra Amoroso, na kasama na siya ay kilala ng mga kamakailan-lamang na tagumpay sa dalawahang-tinig «Senza Nuvole» («Walang Ulap»).

 

Io Canto: i vincitori della quinta puntata

Mario Biondi.jpg

Si è aperta all’insegna della grande musica la quinta puntata di Io Canto, il prime time del sabato di Canale 5, che la scorsa settimana è riuscito, seppur per un pelo, a superare il competitor danzerino di Milly Carlucci ed il suo Ballando con le Stelle. Ospite della serata è stata infatti Alessandra Amoroso, vincitrice della scorsa edizione di Amici e triplo disco di platino, con il suo album di debutto Senza Nuvole. La Amoroso ha duettato con alcune delle voci di maggior talento del programma, tra cui la simpatica Sara Musella, mascotte del programma, duettando sulle note di Stupida, primo vero successo dell’ex amica di Maria De Filippi.

Secondo ospite della serata Mario Biondi, la voce italiana più calda del momento, che ha duettato insieme a Christian Imparato, con il quale ha cantato Be Lonely, tratto dal suo ultimo successo discografico, If, che da settimane domina le rotazioni radiofoniche e le classifiche italiane.

Giurato d’eccezione Fausto Leali, che ha naturalmente anche regalato momenti di musica, cantando alcuni dei suoi grandi successi tra cui Io amo, e A chi. A comporre il parterre della giuria, insieme a Leali anche Katia Ricciarelli, Cecchetto e Iva Zanicchi.

A conquistare gli ambiti premi dello show televisivo Zendryll Lagrana, la Charice italiana, premio della giuria, con la bellissima Greatest love of all di Whitney Houston, secondo premio della giuria a Dalia Di Prima in coppia con Ferrauto, che hanno cantato Un amore così grande.  A vincere invece con il televoto da casa, ancora una volta Christian Imparato, quarta vittoria consecutiva, che ha cantato Ancora 

Charice, da YouTube a Io Canto: il fenomeno del web di nuovo in Italia

Charice.jpg

Charice My Ispiration.jpgL’Italia l’ha conosciuta durante il programma condotto da Antonella Clerici Ti lascio una canzone, ma Charice, diciassettenne di origine filippa, nota in tutto il mondo per la sua poderosa estensione  vocale, è ritornata in Italia ospite del programma-fotocopia Io Canto, condotto invece da Gerry Scotti su Canale 5, e che fedele all’originale di RaiUno ha riproposto persino la stessa ospite, facendola, ancora una volta duettare con i piccoli concorrenti-prodigio. Ma chi è Charice? Anche lei, come i concorrenti delle due trasmissioni, è stata una bambina prodigio, cantando in pubblico in tenerissima età.

In pochi sanno che Charice Pempengco, questo il suo nome completo, è stata cresciuta, insieme a suo fratello, soltanto dalla madre Raquel, che aveva abbandonato il padre in seguito alle violenti liti domestiche quando Charice aveva soltanto tre anni. Per aiutare la famiglia, Charice sin da giovanissima (già a sette anni) comincia a gareggiare in diverse manifestazioni canore locali. La svolta arriva nel 2005, quando la piccola Charice partecipa al programma Little Big Star, format dedicato a baby talenti, su modello del più noto American Idol, in onda su un broadcaster nazionale filippino. Nonostante il talento e la poderosa estensione locale, la prima performance live di Charice non convince, e viene eliminata al primo turno. Ripescata come concorrente-jolly, una sorta di riserva, riesce a rientrare nella rosa dei finalisti del programma. Nonostante fosse una delle possibili vincitrici del programma, Charice deve accontentarsi solo di un terzo posto. Fino al 2007, Charice fa soltanto sporadiche apparizioni su reti locali, ma è grazie ad un accanito fan che carica i suoi video su YouTube che esplode on-line il fenomeno Charice: il web impazzisce per quella ragazzina dalla incredibile estensione vocale, che riesce a passare con nonchalance da Whitney Houston a Celine Dion, senza cambiare una sola nota dei toni originali delle canzoni.

Il primo album omonimo dell’artista, Charice, esce nel maggio del 2008, costituito per lo più da cover di Whitney Houston, Jennifer Holliday, Amy Diamond e molti altri.

Il secondo album, My ispiration, esce invece in occasione della festa della mamma, nel maggio del 2009, nel quale Charice duetta con la madre Raquel in You and me against the world.

Il prossimo singolo dell’artista-bambina è Pyramid, in uscita il prossimo febbraio.

Nel frattempo abbiamo selezionato una performance live che Charice ha tenuto nel salotto americano per eccellenza, all’Oprah Winfrey Show.

Gerry Scotti: «conduco lo stesso show della Clerici»

Gerry Scotti.jpgDebutterà questa sera in prime time il nuovo programma di Canale 5 Io Canto, show televisivo in cui dei bambini si sfideranno a suon di musica e canzoni, condotto da Gerry Scotti. Immediate le polemiche che da subito lo hanno accostato al successo della scorsa stagione di RaiUno, Ti lascio una canzone condotto da Antonella Clerici e che dovrebbe ritornare il prossimo 27 Marzo, ma Gerry Scotti, da anni vero mattatore della rete non ama le polemiche e, tagliando corto dice subito: «Non è somigliante – fiferendosi al programma – è quello». Mediaset infatti, spiega il conduttore, ha chiuso un contratto in esclusiva con Roberto Cenci, già autore e regista del programma della Clerici, il quale naturalmente ha portato con sé tutto il suo lavoro già svolto in Rai, compresi i provini dei piccoli divi che si esibiranno, unica “gentilezza” nei confronti della Rai, spiega Scotti dalle pagine di tgcom, è stata quella di cambiargli il nome, benché nulla ne avesse vietato l’uso.

A scontrarsi con Gerry Scotti, nella nuova sfida del sabato sera, ci sarà l’ormai storico programma ben collaudato di Milly Carlucci, che ritorna dopo la parentesi di Miss Italia a Settembre, con il suo Ballando con le Stelle: «È un peccato scontrarsi – dice Gerry in merito allo show della Carlucci – sono convinto che il loro programma avrà la meglio». Lo spettacolo di Scotti infatti ha ben tre blocchi pubblicitari da smaltire e, lavorando con dei minori, deve necessariamente chiudere entro le ventiquattro, mentre lo show della Carlucci va ben oltre la mezzanotte e con uno spacco pubblicitario in meno: «Mi accontenterei di perdere con onore» chiude Scotti. Questa sera ai telespettatori l’ardua sentenza.