Scandalosa Miley Cyrus: più sexy che mai, copia le regine della musica

Miley Cyrus.jpg

Miley-1.jpgSe con Can’t be tamed, primo singolo del nuovo album omonimo, Miley Cyrus aveva dichiarato la propria indipendenza dal personaggio bambinesco di una sit-com Disney, asserendo letteralmente di “non poter essere domata” come un animale selvaggio in gabbia, con il secondo singolo, Who owns my heart, chi possiede il mio cuore, l’ex Hanna Montana da avvio a quella che possiamo definire una personale rivoluzione sessuale. Più donna e meno ragazzina, la Cyrus nella clip, che accompagna l’uscita del brano, appare più sexy che mai, al punto da suscitare lo scalpore dei genitori americani, attoniti dinanzi a tanto sesso “urlato”. Le tematiche, a dire il vero, non sono proprio originali nel mondo del pop e della videografia musicale americana, tante altre star prima di Miley hanno deciso di scoprire il proprio sex appeal per vendere dischi: da Britney Spears a Christina Aguilera, da Jamelia a Jennifer Lopez, passando per l’antesignana Madonna fino ad arrivare alla trasgressiva Lady Gaga. Ed è proprio a queste regine della musica che Miley si ispira, “rubando” qualche idea alle clip che hanno decretato il successo musicale, e non solo, delle sue colleghe.

Who owns my heart è un pezzo dance che strizza l’occhio al rock, davvero molto orecchiabile e di facile impatto, e vede una Miley dimenarsi in lingerie in camera da letto, si trucca sinuosa in bagno, si dimena in auto e si scatena ad una festa. Deja vù? Può darsi, ma del resto le piccole teen star contemporanee dovranno pur iniziare in qualche modo.

Miley-4.jpg
Miley-2-2.jpg
Miley-3.jpg