Beyoncé: anteprima esclusiva di “I was here” per la Giornata Umanitaria Mondiale

Beyoncé I was here.jpg

19 Agosto. Giornata Umanitaria Mondiale, il giorno in cui ognuno dovrebbe far sentire la propria presenza ed il proprio sostegno al prossimo con un piccolo-grande gesto. Non soltanto le solite donazioni, atte forse più ad alleggerire la propria coscienza, ma un piccolo aiuto concreto anche a chi ci è vicino. Lo sa bene Beyoncé Knowles, da sempre attenta ai temi sociali, che con il suo brano, I was here, estratto dall’album 4, celebra questa giornata indetta dall’ONU, dove ne ha girato anche un video, facendone il simbolo di questa importante iniziativa. L’ex Destiny’s Child spinge i propri fan, e non solo, a dare di più, e poter dire con orgoglio “I was here”, io ero qui. E per lasciare un proprio contribuito è stato aperto il sito internet www.whd-iwashere.org dove Beyoncé ha presentato in anteprima esclusiva lo straordinario videoclip del suo intenso brano. Visitate il sito, lasciate un segno, lasciate la vostra firma e condividetelo con i vostri amici sui social network e non solo, e siate fieri anche voi di poter gridare al mondo, insieme a Beyoncé, “I was here”.

Lady Gaga presenta l’inedito “Princess Die” al pubblico australiano

Lady Gaga Born this way tour 2012.jpg

Martedì scorso a Melbourne, durante il suo Born this way Tour, Lady Gaga ha presentato un brano inedito, dicendo: «Questa potrebbe o potrebbe non esserci nel mio prossimo album». Solo qualche settimana fa, Lady Gaga ha detto che annuncerà il titolo del suo prossimo album, la cui data di uscita è ancora da definire, alla fine di questa estate. Io brano che ha presentato in Australia s’intitola Princess Die, una ballad, anche un po’ triste, come l’ha definita la stessa artista, ispirata da qualcuno che ha gettato una tiara sul palco. «Non l’ho mai suonata per nessuno prima – ha aggiunto la cantante di Bad Romance – e riguarda alcuni pensieri più profondi e personali che io abbia mai avuto».

Non è la prima volta che Lady Gaga propone i suoi pezzi in chiave acustica, anzi spesso le sue esibizioni dal vivo hanno fatto trasparire un talento ed una voce, che i costumi vistosi e la dance tendono invece a nascondere, ma l’esibizione di questo pezzo potrebbe far pensare ad un cambio di rotta per l’artista, stanca forse di quel genere che l’ha finora caratterizzata e forse, ingiustamente, etichettata.

 

Lay the coffin open when I go

Leave my pearls and lipstick on so everybody knows

Pretty’ll be the photograph I leave …

 

I wish that I was wrong

I wish that I could cope …

 

But I took pills and left a note

I’m hungry from an anorexic heart

I’ve been trying to tell you how I feel

But was never very smart …

 

I’ll be a Princess Die and die with you

Beyoncé Knowles presenta adesso “1+1”, nuovo singolo ufficiale di “4”

Beyoncé 1+1 (cover).jpg

Per ogni attesa che finisce ce n’è sempre una invece che comincia, e così se Born this way di Lady Gaga è già storia, o forse meglio dire leggenda, avendo mandato in tilt il sito amazon.com, scatenando una vera guerra tra piattaforme digitali con iTunes, è partito nel frattempo il countdown per 4, Four, il nuovo lavoro di Beyoncé, che, reduce da un singolo, Run the world (Girls), che proprio non è piaciuto, prova adesso a risalire la china proponendo già il singolo successivo, 1+1, di cui ha postato anche la cover ufficiale sul web.

Contrariamente a quanto si pensava fino a ieri dunque, il brano in questione non sarà il pezzo trapelato in rete qualche giorno fa, Till the end of time, ma 1+1, pezzo che apre la tracklist del disco, svelata ieri sulla pagina facebook ufficiale dell’artista. E con un po’ di stupore scopriamo che Till the end of time è stato rinominato in End of Time. Beyoncé ha presentato 1+1 ieri, alla finalissima del talent American Idol e, al contrario del primo singolo estratto da Four, scopriamo che si tratta di una romantica ballad, in puro stile Beyoncé, la quale però, come il brano precedente, continua a non convincerci del tutto. Per farvene anche voi un’idea, ecco la clip della performance live durante lo show americano.

Christina Aguilera: il momento migliore e il momento peggiore

Christina Aguilera before-after.jpg

Se ci trovassimo in un episodio di Sex and the City lo potremmo intitolare “Il momento migliore, il momento peggiore”, sì perché Christina Aguilera sta vivendo proprio quello che potrebbe essere uno dei momenti più felici ed infelici della sua carriera artistica e la sua vita personale, e proprio come Samantha Jones in un episodio del noto serial della HBO, che mescola moda e sesso, la cantante di Not myself tonight ha recentemente scandalizzato gli inglesi con una performance bollente alla finalissima di X Factor a limite della censura. Chiuso definitivamente il capitolo “flop” Bionic, l’ultimo disco della cantante che ha venduto poco più di duecentomila copie, ed il divorzio dall’ormai ex marito Jordan Bratman, la Aguilera va avanti e, guardata con favore dalla stampa per il suo debutto cinematografico in Burlesque, si gode al contempo la sua nuova relazione con l’attore Matthew Rutler conosciuto proprio sul set della pellicola che la vede protagonista in questi giorni. Eppure il momento peggiore sembra proprio non voler passare e, osservando gli ultimi scatti dai red carpet mondiali per la presentazione del film, ci si domanda che fine abbia fatto la figura filiforme che la cantante sfoggiava qualche mese fa, quando all’inizio dell’anno prese parte al concerto benefico Hope for Haiti Now. Oggi infatti Christina sfoggia forme decisamente più generose e morbide, lontana anni luce dall’esile figura degli inizi del 2010 e dalla ragazza che si muove con disinvoltura sul grande schermo interpretando la nobile arte dell’ironico spogliarello nato a metà dell’Ottocento nell’Inghilterra vittoriana, il burlesque. Ma il momento migliore è la probabile nomination agli Oscar 2011: Bound to You, la straordinaria ballad che fa da colonna sonora al film interpretato proprio da Christina, e scritto da lei stessa in collaborazione con Samuel Dixon e Sia Furler, è infatti rientrato nella rosa dei papabili top five ai prossimi Academy Awards, ma prima di cantare vittoria bisognerà tuttavia aspettare il prossimo 11 Gennaio, quando saranno ufficializzate le nomination dei prestigiosi premi cinematografici americani. E sicuramente questo è dunque per Christina il momento migliore e il momento peggiore.

Lady Gaga canta l’inedito “Living on the radio”

Lady Gaga.jpg

Che dal suo prossimo album ci si dovrà aspettare qualcosa di nuovo lo si era capito. Lady Gaga, che ha definito il suo nuovo disco, in uscita agli inizi del 2011, “scioccante” per i fan secondo il produttore RedOne, potrebbe forse cambiare genere e dimostrare di non essere soltanto la cantante dance del momento che conquista il pubblico con motivetti facili e provocazioni gratuite, ma di essere un’artista ben più profonda, che all’occorrenza sa anche maturare e crescere, e magari cambiare pelle: lo dimostrano i suoi studi di composizione per pianoforte, ma anche la ballad You and I presentata all’esclusivo party di Elton John lo scorso giugno, completamente diversa dall’elettro-pop finora proposto. Dalla rete arriva in queste ore quella che potrebbe essere un’altra anticipazione (o forse un abile depistaggio) del sound del nuovo disco dell’artista, il cui titolo sarà svelato la notte di Capodanno: si tratta del brano inedito Living on the radio, una ballad voce e piano, cantato durante una tappa del suo Monster Ball Tour. Non è dato sapere se questi due brani entreranno a far parte della tracklist del nuovo disco della cantante di Alejandro, ma nel frattempo Lady Gaga dal palco ha intonato: «Ragazzi, avete un’amica / e tanti piccoli mostri [little monsters, il soprannome dei suoi fan ndr] / continuate a mantenere viva la radio».