L’inedito Occhio Blu di Michael Jackson

Michael Jackson's Blue Eye.jpg

Ad un anno esatto dalla morte di Michael Jackson, spunta una nuovissima immagine inedita del cantante: si tratta di una delle opzioni di copertina per il decimo album dell’artista, Invicible, pubblicato nel 2001, il quale, come tutti sappiamo, ha avuto una ben diversa cover, con un Michael Jackson in primo piano, ritratto in bianco e nero, come una sorta di disegno. La fotografia in questione, il cui titolo è L’occhio blu di Michael Jackson (Michael Jackson’s blue eye) è invece uno scatto del fotografo francese Arno Bani, che ha ritratto il cantante nel 1999. Secondo Bani sarebbe stato lo stesso Michael a contattarlo, dopo aver visto alcuni suoi scatti glamour su delle riviste di moda.

La foto ritrae un Michael Jackson in una posa solenne, con una pelle super-levigata e bianchissima, quasi come una statua di cera, ed un make-up molto curato che cerchia di glitter blu l’occhio sinistro del cantante scomparso un anno fa. Michael indossa una giacca nera lucida, interamente ricoperta di specchi e lustrini.

Il ritratto, presentato in occasione dell’anniversario della morte dell’artista che cade domani 25 Giugno, sarà messo in vendita insieme ad altre undici foto inedite di Michael il prossimo dicembre, dalla casa d’aste Pierre Berge & Associates. Il banditore d’asta Frederic Chambre, ha detto che per ogni ritratto si prevede una base di partenza di oltre mille dollari.

Britney Spears all’asta

Britney Spears VMA 2008.jpg

Non ha preso parte al Telethon Hope for Haiti, ma Britney Spears non per questo disdegna la beneficenza: ma l’entourage della cantante ha ottenuto il permesso di mettere all’asta il luccicante abito argento indossato dalla Spears ai Video Mtv Music Awards del 2008.

Jamie Spears, padre della cantante, e i tutori legali dell’artista, hanno infatti ottenuto il permesso di vendere il vestito all’asta al miglior offerente. Il ricavato dell’asta benefica andrà alla popolazione di Haiti colpita dal terremoto il 12 Gennaio scorso.

La vendita di quel vestito in particolare, come ricorda Ok! Magazine, ha forse anche una valenza simbolica: con quell’abito Britney fece una vera incetta di premi, vincendo nella categoria di miglior video per un’artista femminile, miglior video pop ed infine quello di video dell’anno per Piece of Me, ed è senz’altro ricordato come l’abito della rinascita, dopo la penosa esibizione dell’anno precedente nell’ormai celeberrima esibizione scoordinata di Gimme More.

All’abito sarà anche aggiunta la vendita di alcuni beni immobili e diversi beni di Britney, che dopo aver consultato il Commissario Reva Goetz, ha dato il suo assenso per la vendita.