“Ti lascio una canzone”: cominciano i casting per i talenti della prossima edizione

Ti lascio una canzone logo.jpg

Sono tanti i genitori che ci inviano delle mail o lettori che lasciano commenti sotto i nostri post per iscriversi ai programmi di piccoli talenti come Ti lascio una canzone e Io Canto, presentati rispettivamente da Antonella Clerici e Gerry Scotti sulle reti ammiraglie RAI e Mediaset. Ma cosmomusic.it, sebbene per tanti sia diventato nel tempo un vero e proprio punto di riferimento per news e aggiornamenti musicali, non è in alcun modo legato alle suddette trasmissioni. Tuttavia siamo finalmente lieti di annunciare quella che per molti di voi sarà una bella notizia: la macchina dello show di RaiUno si è già messa in moto, ed è alla ricerca dei piccoli protagonisti per la quinta edizione del programma della conduttrice de La Prova del Cuoco. A darne notizia la pagina facebook ufficiale, che comunica ai suoi fan l’indirizzo web cui poter inviare, attraverso diverse modalità, il proprio audioprovino registrato in formato mp3. Per maggiori informazioni vi basterà andare su www.tilasciounacanzone.tv leggere il regolamento e seguire le istruzioni per potersi candidare e sperare di essere tra i protagonisti del prossimo anno. Nel frattempo cosmomusic.it fa un grande in bocca al lupo a tutti i suoi lettori, grandi e piccini, che continuano a leggerci con affetto, augurandovi di essere i nuovi protagonisti di Ti lascio una canzone.

Sanremo 2011: la RAI in alto mare, è ripartito il toto-conduttore

antonella-clerici-massimo-ranieri-sanremo.jpegE dopo la pausa estiva ecco che si ritorna a parlare di Sanremo e conduzioni: archiviata la possibilità di una Antonella Clerici 2.0, che lascia al suo successore una pesante eredità, avendo superato nei numeri persino il festival di Paolo Bonolis, con i suoi oltre dodici milioni di telespettatori, la Rai è ancora in alto mare per il prossimo Sanremo 2011, ed ecco che subito riparte il toto-conduttore, che, se in un primo momento vedeva finalmente spuntare il nome di Carlo Conti in pole position, come logica conseguenza dell’edizione clericiana, si è finito invece col fare i nomi più disparati: da Ezio Greggio, da sempre volto e simbolo non soltanto di Striscia la Notizia, diretto concorrente del programma, ma di Mediaset, che ha prontamente smentito i roumors, alla coppia da spot pubblicitario Christian De SicaBelen Rodriguez, quest’ultima scartata per volontà del sindaco della città dei fiori, per aver ammesso durante un’inchiesta giudiziaria di aver fatto uso di cocaina. Insomma anche un anno dopo Sanremo non perdona, lo sa bene Morgan, che per aver dichiarato candidamente in un’intervista distorta di fare uso di droga, non solo è stato eliminato dalla gara, ma è stato bandito da X Factor. Ed è proprio in queste ore che il toto-conduttore è ripartito, proponendo i nomi più (im)probabili: dal giornalista Bruno Vespa, che ha elegantemente rifiutato l’offerta, «Lusingato, ma faccio altro mestiere – ha detto il noto conduttore di Porta a Porta dalle pagine del Corriere – non sarei in grado di gestire bene una prestigiosa macchina di spettacolo come il Festival di Sanremo», all’ultimo aggiunto alla lunga lista dei papabili, Massimo Ranieri. È proprio di queste ore infatti l’ANSA secondo la quale il popolare cantante ed attore partenopeo sarebbe sì “onorato”, ma non disdegnerebbe l’ipotesi di una conduzione del festival dove vinse nel 1988 con Perdere l’Amore, pur temendo un maggior rigore: «Ne sarei onorato, ma non sono proprio adatto – ha riportato l’agenzia – Non so quanto ti facciano sperimentare. Parlerò col direttore di Raiuno Mauro Mazza dopo le vacanze». E da qui parte oggi il nostro nuovo sondaggio: chi vorreste alla conduzione del Festival? Votate!

Carmen Masola, quando i sogni diventano realtà: a fine giugno l’album “Vissi d’Arte”

Carmen Masola.jpg

La prima edizione di Italia’s got Talent è ormai storia vecchia: come ormai saprete, il programma di Canale 5, che ritornerà la prossima primavera, è stato vinto dalla cantante lirica Carmen Masola, la giovane donna che sognava di vivere della sua musica, e con un nome come il suo, Carmen, non poteva essere altrimenti. Il suo talento non è passato inosservato, la perseveranza e la passione, a dispetto delle delusioni e sacrifici, alla fine sono state premiate, e la Masola è riuscita a conquistare e commuovere il pubblico con la sua voce, trasmettendoci le sue emozioni. Tra qualche settimana quel sogno di vivere cantando potrà finalmente diventare realtà: il 29 Giugno esce infatti il primo album della Masola, dal titolo Vissi d’Arte. Il disco è prodotto da Celso Valli, e conterrà alcune tra le più famose arie liriche, dalla Casta Diva, con cui la Masola si è fatta conoscere nel talent Mediaset, tratta dalla Norma di Bellini, a O mio babbino caro dall’opera Gianni Schicchi di Puccini, fino a classici come l’Adagio di Albinoni.

In attesa dell’album di debutto, sarà possibile rivedere Carmen domenica 6 Giugno all’Arena di Verona, per Arena di Verona 2010 – Lo spettacolo sta per iniziare, condotto da Antonella Clerici in diretta su RaiUno.

Ti lascio una canzone: prima puntata

Ti lascio una canzone logo.jpg

Noi che… la musica non ci basta mai, nemmeno durante un tranquillo sabato sera casalingo. Figli della generazione Io Canto e di quelli che pensando “quando la copia è meglio dell’originale”, abbiamo provato a vincere la diffidenza verso una stagione televisiva, questa, che straborda di bambini, da Chi ha incastrato Peter Pan? a Io Canto, e ci siamo sintonizzati fiduciosi su RaiUno per Ti lascio una canzone, l’omologo (originale) del programma del sabato sera di Canale 5 condotto da Gerry Scotti.

Presentato ancora una volta da Antonella Clerici, che, dopo Sanremo, vive una seconda giovinezza artistica, il programma è giunto con successo, ed una media di sette milioni di telespettatori, per la terza edizione: un programma qualitativamente inferiore rispetto alla “copia”. Molti i bambini, ma pochi i veri talenti e nessuna voce che fuoriesca dal coro. La terza edizione del programma Rai è di fatto al di sotto delle aspettative, al di sotto di un livello posto dallo stesso programma con le passate edizioni.

Al palco dell’Ariston si sostituisce quest’anno l’Auditorium Rai di Napoli e subito si passa alla “sceneggiata”: i bambini della Clerici infatti appaiono vagamente costruiti, mettendo in scena, tra un’esibizione e l’altra, veri e propri sketch con la conduttrice quale spalla d’eccezione, vestiti con un forte retrogusto anni ’50.

Tra gli ospiti della serata Claudio Baglioni, neo-prezzemolino della TV italiana che da Io Canto a Questo sono io (di Gigi D’Alessio) è ormai onnipresente, e non perde occasione per riproporsi ad un pubblico giovane, cantando tutte le canzoni del suo repertorio: da Questo piccolo grande amore a Strada facendo.

A duettare invece con il gruppo femminile denominato “Le Tagliatelle” Sylvie Vartan, che ha invece ripercorso velocemente la storia delle sigle TV. Ospite a sorpresa invece Valerio Scanu, che ha cantato con una concorrente, sulla falsariga di Alessandra Amoroso, la sua canzone vincitrice di Sanremo, Per tutte le volte che…, annunciando anche il suo primo tour, con tappa a Napoli il 16 Maggio al Palapartenope.

Tra i giurati fissi l’ex Pooh Stefano D’Orazio e la bellissima Barbara De Rossi nella sera ritrovata forma fisica, più sensuale e meno burrona.

In chiusura, cantante d’eccezione della serata Claudia Gerini, già giurata della prima puntata, che si è esibita insieme ad una piccola concorrente.

Bizzarra invece l’idea di mandare nello spazio, in un viaggio shuttle, l’incisione della canzone che vincerà il programma, chi potrebbe mai ascoltarla? A dispetto delle tante, troppe voci, che non conquistano e che non vengono fuori dal coro.

Premio speciale della giuria, esclusivamente assegnato ai concorrenti delle passate edizioni, a Gabriele e Veronica, che hanno interpretato Ti lascerò, brano vincitore di Sanremo ’89 di Fausto Leali e Anna Oxa.

Ma a vincere invece il televoto da casa, il brano La prima cosa bella, cantato dal gruppo I Fantastici Quattro, forte forse della seconda giovinezza che vive grazie alla cover di Malika Ayane, colonna sonora dell’omonimo film di Virzì. Per noi di Cosmomusic la canzone vincitrice della serata era Tutt’al più di Patty Pravo, cantata da Grazia Buffa. Insomma, qualche aspettativa è stata già delusa, ma noi di Cosmomusic, siamo ancora fiduciosi e, nonostante tutto, sabato prossimo ci sintonizzeremo su RaiUno, per la seconda puntata.

Sabato 27 ritorna “Ti lascio una canzone”

Ti lascio una canzone.jpg

Antonella Clerici.jpg

È proprio il caso di dire “morto un papa se ne fa un altro”: conclusa solo da qualche giorno la finalissima di Io Canto, il programma Mediaset che ha visto trionfare il palermitano Cristian Imparato, gli appassionati del genere, orfani di Gerry Scotti che ritonerà il prossimo anno, potranno ora rifarsi con Ti lascio una canzone, format originale di RaiUno, da cui ha avuto origine l’omologo di Canale 5, che sarà condotto anche per questa seconda edizione da Antonella Clerici in diretta dall’Auditorium Rai di Napoli e che ritornerà da sabato 27 marzo per otto puntate sulla rete ammiraglia RAI.

Protagonisti trentacinque nuovi giovanissimi di età compresa tra i sette e i quindici anni, che si contenderanno la vittoria finale, che provengono dalle scuole ed accademie di canto di tutta Italia. I piccoli talenti di Antonella Clerici, che avranno il doppio compito di sostituire i beniamini della prima edizione e i simpatici talenti di Gerry Scotti, saranno accompagnati ogni settimana da un’orchestra di trenta elementi, che sarà diretta dal maestro Leonardo De Amicis.

Invariato il meccanismo del programma, identico tra l’altro a quello di Cologno Monzese, che vedrà una giuria in studio esprimere opinioni e consegnare premi di qualità, ed il pubblico da casa televotare decretando la vittoria finale dei concorrenti e delle loro canzoni in gara.

Siederanno tra i giurati l’attrice Barbara De Rossi, che messe da parte le scarpette da ballo, avrà il non facile compito di valutare i ragazzi in gara insieme all’ex Pooh Stefano D’Orazio, compositore e produttore musicale. Guest-star della serata, in veste di giurata d’eccezione, l’attrice Claudia Gerini. Molto ricco invece il parterre vip degli ospiti musicali che si esibiranno e duetteranno con i ragazzi: da Claudio Baglioni, recentemente visto nel programma di Gigi D’Alessio “Questo sono io”, ma anche ad Io Canto, a Valerio Scanu vincitore di Amici e dello scorso Festival di Sanremo condotto proprio da Antonella Clerici. Ma ci sarà spazio anche per la cantante Sylvie Vartan, e i tre piccoli Gianluca, Ignazio e Piero, concorrenti della prima edizione dello show, che tanto successo hanno riscosso anche dopo la fine del programma, vantando anche una presenza come ospiti sul palco dell’Ariston.

 

Jennifer Lopez regina del Festival di Sanremo

Jennifer Lopez.jpg

Tony Maiello.jpgFanalini di coda per il Festival di Sanremo che, dopo quattro serata record, si avvia ora verso la fase finale. Ma le polemiche, a dispetto dell’enorme successo raccolto, non sono destinate a placarsi su questa (chiacchieratissima) sessantesima edizione: tra i big eliminati a sorpresa, o forse a tradimento, c’è Enrico Ruggieri con La notte delle fate, e Fabrizio Moro, che cantava invece i disagi del lavoro italiano con Non è una canzone. Riammesso clamorosamente in gara ieri sera, il trio Canonici-Pupo-Filiberto continua la sua corsa verso la vittoria con la patriottica, e poco cantata, Italia amore mio, brano che sin dall’inizio ha destato non poche critiche e che ancora una volta ha scatenato l’ira del pubblico in sala che l’ha fortemente contestata. L’Italia insomma sembra non ricambiare l’amore che il Principe le dichiara cantando (?).

La guest star più attesa della cinque giorni di musica sanremese era lei, Jennifer Lopez, apparsa in una forma smagliante, che ha regalato al pubblico italiano una energica performance di What is love?, brano che anticipa il suo nuovo lavoro discografico, Love?. Ma la bella e brava Jennifer ha anche concesso ad Antonella Clerici ed il pubblico di RaiUno un’ampia ed intima intervista, in cui ha parlato di sé stessa, della sua famiglia e di quanto la sua vita sia cambiata dopo  la nascita dei suoi gemelli, Emme e Max. Ed è stata proprio Jennifer Lopez la regina di questa penultima puntata del Festival, esibendosi nella seconda serata in un medley delle sue hit di maggior successo, da Jenny from the block a Waiting for Tonight, fino al latineggiante Let’s get loud, in un gioco di luci, colori e balli, strizzata in un completo di pelle nero che esaltava quelle curve che l’hanno resa celebre in tutto il mondo.

Anche Antonella Clerici, si è concessa un momento di ironico protagonismo, esibendosi in un rap con il Dj Bob Sinclair, che ha aperto la serata sulle note del successo World hold on.

A vincere nella categoria Nuove Proposte Tony Maiello, finalista della prima edizione di X Factor e protetto di Mara Maionchi che l’ha prodotto, con la canzone Il linguaggio della sera.

Domani sarà la volta del gran finale, per una serata divisa in due fasi: nella prima si esibiranno i dieci artisti rimasti ancora in gara, votati sia dalla giuria tecnica, composta dall’Orchestra del Festival, sia dal televoto: le tre canzoni più votate passeranno alla fase successiva, e godranno del solo televoto che ne decreterà la disposizione sul podio.

Sanremo 4, con J.Lo e Tokio Hotel

Jennifer Lopez.jpg

Quarta serata per il festival dei record, quello di Antonella Clerici, che ha superato persino gli straordinari ascolti ottenuti dalla scorsa edizione dell’amico-collega Paolo Bonolis. Ricchissimo il parterre di gest star che animeranno questa quarta serata festivaliera, un nome in particolare fra tutti, quello di Jennifer Lopez, regina di Hollywood con le sue commedie romantiche e delle classifiche mondiali con i suoi album, che spaziano dalla musica latina all’R&B più puro. Non molti ricordano che J.Lo, come amano chiamarla i suoi fan, è legata al Festival di Sanremo da una sottile linea rossa: nel 1999, Jennifer Lopez inserì nel suo album di debutto, On the 6, la canzone No me ames, versione spagnola della canzone Non amarmi con cui Aleandro Baldi in coppia con Francesca Alotta vinse il Festival nel 1992, cantata in coppia con quello che sarebbe diventato suo marito, il cantante latino Marc Anthony.

Spazio anche per i giovanissimi con quella che è la band del momento, i Tokio Hotel, vera rivelazione della musica contemporanea, ma spazio anche a Bob Sinclair, noto Dj che negli ultimi anni ha incendiato le estati italiane ed internazionali con le sue hit divenute veri tormentoni, e Cristiana Capotondi, una delle più promettenti attrici del cinema italiano contemporaneo, che ritornerà sugli schermi RAI con l’attesa fiction Sissi.

Per quanto concerne invece la gara, delle dodici canzoni (10 finalisti + 2 ripescaggi) due dovranno abbandonare definitivamente la gara, mentre le altre dieci correranno verso la fase finale. Serata finale invece per la Nuova Generazione, ex Giovani: delle quattro canzoni giunte fino a qui, sarà finalmente proclamata quella vincitrice.

Sanremo 2010, la scaletta della prima serata

Antonella Clerici - Sanremo 2010.jpg

Sarà Irene Grandi la prima a salire sul palco dell’Ariston, la sua cometa di Halley sarà infatti il brano che inaugurerà questa sessantesima edizione del Festival di Sanremo, a chiudere invece questa prima puntata Fabrizio Moro con Non è una canzone. Ad annunciarlo, un’ansa di poche ore fa che ha presentato la scaletta completa della prima serata del festival.  Confermati dunque Paolo Bonolis e Luca Laurenti, che debutteranno questa volta in veste di ospiti subito dopo la cantante fiorentina, a metà serata invece ci sarà la performance di Susan Boyle e in chiusura, Dita Von Teese, che proporrà un elegante spogliarello in stile burlesque, per il quale era appunto doveroso una seconda serata. Come prevedibile, la canzone di Povia, La verità, sul delicato tema dell’eutanasia, una delle più attese per le polemiche suscitate in queste settimane, sarà una delle ultime performance live, dopo i Sonhora e prima di Irene Fornaciari con i Nomadi.  In chiusura Antonella Clerici annuncerà le 12 canzoni che passeranno il turno e presenterà i giovani cantanti della categoria “nuova  generazione”. Una programmazione molto ricca e trasversale, che tenterà di accontentare un vasto pubblico e bissare il successo dell’edizione dello scorso anno.

Per consultare l’intera scaletta della serata e la lista dei cantanti concorrenti rimandiamo direttamente al link ANSA: http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/speciali/2010/02/09/visualizza_new.html_1701593960.html

Nastri di partenza per “Sanremo 60”

Sanremo 2010.jpg

Tutto è ormai pronto, inizia ufficialmente oggi la sessantesima edizione del Festival di Sanremo. Antonella Clerici, terza donna a condurre la kermesse musicale, dopo Raffaella Carrà e Simona Ventura, raccoglie la pesante eredità lasciatale da Paolo Bonolis, che lo scorso anno è riuscito a bissare e superare anche gli straordinari ascolti del festival che condusse nel 2005. E se l’anno scorso si è molto giocato sulla possibile partecipazione di Mina al festival, quest’anno invece la Rai e la Clerici tergiversano sulla partecipazione dell’escluso Morgan, che potrebbe esserci ma “non fisicamente”. La Rai comunque ha prontamente smentito voci che si rincorrono su web e giornali da tempo, dicendo che il cantautore non prenderà parte in nessun modo al festival.

La prima serata però si preannuncia molto interessante: tra gli ospiti italiani proprio Paolo Bonolis e Luca Laurenti, mattatori di Sanremo 2009, che passano così idealmente il testimone alla conduttrice di RaiUno, ma anche Antonio Cassano, che qualche anno fa fu già tra i nomi legati al festival, per aver inviato cinquecento rose rosse a Michelle Hunziker, co-conduttrice insieme a Baudo dell’edizione del 2007.

Tra gli ospiti internazionali, interviene invece questa sera Susan Boyle, rivelazione del programma inglese Britain’s got talent, che ha venduto con il suo album di debutto, I Dreamed a dream, oltre sette milioni di copie.

Cambiata nuovamente la formula del programma che reintroduce la classifica sin dalla prima serata e una prima eliminazione immediata: questa sera infatti si esibiranno i quindici big in gara, i tre che risulteranno meno votati dalla giuria demoscopica in sala saranno immediatamente eliminati, ma potranno comunque sperare nel ripescaggio (di cui ci occuperemo a momento debito). Vengono presentati anche i dieci concorrenti nella categoria “Nuova Generazione” (Giovani).

Da questa sera, fino a sabato 20 (giorno della finalissima) si aprirà un nuovo sondaggio, e sarà possibile votare la propria canzone-cantante preferito. Molto sentito il nostro sondaggio sul caso Morgan, alla domanda se sia giusto o meno escludere il cantautore dalla gara il 52% dei votati ha risposto NO, mentre secondo il restante 48% è giusto così. Ancora poche ore per esprimere il vostro parere, prima che il sondaggio sia chiuso definitivamente.

Sanremo 60: gli ospiti italiani ed internazionali

Antonella Clerici.jpgTv Sorrisi e Canzoni continua a dare anticipazioni sul prossimo Festival di Sanremo, a meno di un mese dalla messa in onda della prima delle quattro puntate: secondo il settimanale diretto da Alfonso Signorini infatti, gli ospiti “probabili” sarebbero tanti. Assicurata la presenza di Miguel Bosé, gli altri nomi cui si potrebbero aggiungere spaziano dalla musica pop alla classica, da Tiziano Ferro a Andrea Bocelli, da Elisa, vincitrice del Sanremo nel 2001 con , a Biagio Antonacci.

Per quanto concerne invece gli ospiti stranieri sarebbero già stati confermati le due rivelazioni, anche in Italia, del momento, la stella della dance Lady Gaga, e Susan Boyle, rivelazione del talent inglese Britain’s got talent, ai vertici delle classifiche con il suo primo album di cover I Dreamed a dream. Oltre alle due dive della musica mondiale, dovrebbero esserci anche i Tokio Hotel, gruppo molto amato dai teenagers di tutto il mondo.

Sono già tanti i due di picche giunti alla redazione del festival, da Ezio Greggio, che in diretta tv in una puntata di Striscia la Notizia, dice che non prenderà parte alla kermesse canora, a Pippo Baudo, conduttore di ben tredici edizioni del festival, che rinuncia a prender parte alla serata finale senza dare alcuna spiegazione, con grande dispiacere di Antonella Clerici. Si vocifera tuttavia, che il Pippo nazionale non abbia gradito l’eventuale accoppiata con Maurizio Costanzo, il conduttore e giornalista, da poco passato in Rai, dopo la moglie Maria De Filippi, ospite della passata edizione, potrebbe affiancare la esuberante Antonella Clerici nella finalissima di sabato 20 Febbraio 2010.