Christina Aguilera denuncia: «Dovevo essere magra come uno stuzzicadenti»

christina aguilera pink hair.png

chrisitna-aguilera billboard cover.jpgÈ vero: nel 2010 Christina Aguilera e Lady Gaga sono state dipinte dalla stampa e dai fan come acerrime rivali, ma su di una cosa le due oggi sono d’accordo: il peso. Stando a quanto mostrano le foto dei giornali di gossip e dei settimanali patinati d’americani, sia Miss Germanotta che Xtina hanno messo su peso, eppure ad entrambe la cosa pare non dare fastidio, al contrario, entrambe difendono all’unisono la loro fisicità: «Non mi sento in colpa» aveva infatti detto Gaga per aver preso undici chili, spingendo i suoi Littlemonsters ad amarsi così come sono.

Ultima a fare dichiarazioni sul proprio corpo è Christina Aguilera, dalle pagine del magazine Billboard che a lei dedica la copertina: «Durante la promozione del mio album Stripped – ha detto la cantante di Your Body – mi sono stancata di essere una magra ragazza bianca». Per la prima volta Christina rivendita le sue vere origini: «Sono ecuadoriana – dice [da parte di padre, ndr] – ma la gente si sentiva così sicura passandomi per una magra ragazza dagli occhi azzurri».

Christina continua il suo racconto, svelando quanto le major vogliano avere un controllo totale degli artisti che producono: «Quando la mia etichetta discografica mi rivide, pesavo di più, ero più scura e piena di piercing!» ha aggiunto Christina, ricordando gli anni di quando a modo suo tentava di ribellarsi al sistema: «Fu un boccone amaro da mandar giù per loro. Avevo preso circa quindici chili durante la promozione e durante il mio Stripped Tour».

Christina racconta anche che i manager discografici avevano indetto una riunione d’emergenza in cui dovevano discutere del suo peso e di quanto questo avrebbe influito negativamente sulle persone che seguono l’artista: «Sostenevano che anche le persone con le quali ero in tour ne avrebbero risentito, perché non avrei venduto dischi o biglietti per i miei spettacoli – dice Christina che subito aggiunge – ero giovane, così ho perso peso in modo rapido ed ero magra come uno stuzzicadenti durante la promozione e il tour di Back to Basics».

Adesso Christina si sente abbastanza matura, e artisticamente pronta, da prendere in mano le sorti del suo destino artistico e, soprattutto, del suo corpo: «Durante la registrazione di Lotus [il suo prossimo album in uscita il 13 Novembre] gli ho detto: “state lavorando con una ragazza grassa, sappiatelo e accettatelo”. A volte hanno bisogno di un promemoria per ricordare che non appartengo a loro» ed infine la cantante grida a gran voce: «È il mio corpo e il mio corpo non metterà nessun altro a rischio di non fare più soldi. Il mio corpo non è più in gioco in quel modo».

È questo lo spirito che si nasconde dietro il suo prossimo album, Lotus, del quale dice: «Quest’album rappresenta la celebrazione della nuova me stessa, e per me il loto ha sempre rappresentato questo fiore indistruttibile che resiste anche alle peggiori condizioni atmosferiche, non teme il tempo e continua a rimanere bello e forte».

Christina pare dunque abbia ritrovato la verve creativa, e comunicativa soprattutto, dei tempi di Stripped e dice: «Adesso ho trentun anni, l’ultima volta che mi sono sentita così è stato quando ne avevo ventuno con Stripped, e avevo molto da dire e da esprimere».

Problemi di peso per Lady Gaga

Lady Gaga grassa composizione.jpg

In periodo di spiagge e costumi da bagno, è quasi un piacere consolatorio sapere che anche i very important people abbiano problemi di peso. Ultima solo in ordine cronologico è Lady Gaga, a dimostrazione che le cantanti (vedi Britney Spears e Christina Aguilera, ma anche Janet Jackson) sono senza dubbio la categoria più colpita. Noi l’avevamo già presagito in questo post, quando Miss Germanotta, posando contro la bulimia, aveva mostrato delle forme più burrose, ben distanti dalla figura filiforme che si scatenava nel videoclip di Born this way. Adesso è il Daily Mail che ne parla, mostrando gli ultimi scatti del tour dell’artista, in cui Lady Gaga appare appesantita, e fuori forma. Con un giro vita senza dubbio più largo ed un sedere più grosso di quanto negli ultimi video non aveva mostrato. Ma in fondo lei è nata così, sta bene in ogni sua forma, e a noi piace comunque.

Paola e Chiara: le sorelle della musica italiana divise per tre progetti solisti

Paola Iezzi - xcept you cover 2012.jpg

Chiara Iezzi.jpgUn gruppo, anzi un duo, ben lontano dalla separazione, ma con due anime distinte. Paola e Chiara, le sorelline della canzone italiana, continuano felicemente ad alternare concept comuni a progetti solisti, e così se Paola Iezzi, la bruna, ha da poco duettato con con il cantautore toscano Stiv nel brano In adorazione di te, Chiara, la bionda, abbandonata per un po’ la lingua inglese, e l’influenza di Madonna (un po’ troppo evidente e, forse, poco originale), lancia adesso il singolo intimo e delicato L’altra parte di me (in vendita dal 25 Giugno su iTunes), tema portante della colonna sonora di Maledimiele di Marco Pozzi. Il film racconta della storia di Sara, una ragazza adolescente, apparentemente semplice e tranquilla, che tenta in realtà di nascondere il disagio dell’anoressia, in una terrificante escalation di rituali ed ossessioni per controllare il proprio corpo e riuscire a raggiungere il peso (spaventoso) di 38 kili. Un film che prende spunto dai siti pro-ana (vere e proprie community virtuali che incitano al dimagrimento convulsivo), che, a detta dello stesso regista, non intende né giudicare, né essere gratuitamente voyeuristico, ma mostrare semplicemente il vortice di questa terribile malattia.

Il tema, per Chiara Iezzi, non è proprio una novità: già nel 1997, in coppia con la sorella Paola, aveva cantato uno dei maggiori successi del duo, Bella, brano dedicato proprio ad una ragazza che soffriva di anoressia.

Un progetto completamente da sola però l’ha fatto anche Paola Iezzi. Proprio in queste ore infatti, la brunetta del duo ha lanciato su iTunes l’EP xcept you, brano presentato ai fan come colonna sonora della campagna primavera/estate 2012 di Enrico Coveri. Il pezzo, di cui ce ne siamo già occupati in qualche precedente post, è un brano dance, creato ad hoc per la maison di moda italiana, e si caratterizza per il sound internazionale e la facile presa del ritornello. Curatissimo l’art-work di copertina, che vede una Paola, icona della moda italiana, fotografata da Paolo Santabrogio, con solo un reggiseno arancio di Jean Paul Gaultier per LA PERLA. Nel disco, che in poche ore si è piazzato al terzo posto degli album più venduti della classifica generale di iTunes, sono presenti anche altri tre remix, e sarà di sicuro la colonna sonora ideale per i vostri party estivi sulla spiaggia e non.