Geri Halliwell: «È tempo di ritornare di nuovo nelle classifiche»

Geri Halliwell.jpgI fan saranno lieti di sapere che Geri Halliwell ha ritrovato l’entusiasmo e la giusta motivazione per il suo ritorno da solista. L’ex Spice Girls infatti si dice “molto eccitata” per il suo prossimo album, ancora senza titolo, la cui uscita dovrebbe essere prevista per la prossima estate 2011. Secondo le prime indiscrezioni, l’ex Ginger Spice starebbe infatti registrando e provando una serie di cover da riproporre in chiave dance: «Sono davvero emozionata – ha detto qualche giorno fa la cantante al Daily Star – ci ho pensato a lungo e le cose mi sembrano giuste».  

La Halliwell ha iniziato il suo percorso solista subito dopo l’abbandono del gruppo Spice Girls proprio all’apice, trovando un proprio successo personale con il suo primo album solista Schizophonic nel 1999, mantenendo negli anni a venire una costante di vendite e fama con il successivo lavoro Scream if you wanna go faster, ma lo scarso successo dell’album Passion nel 2005, seppure più maturo rispetto agli altri e con una virata verso la musica da ballo, ne segna il momentaneo abbandono delle scene musicali, dedicandosi al suo lavoro di madre della piccola Bluebell (oggi quattro anni) e alla stesura di una serie di racconti per bambini, molto noti nel Regno Unito, dal titolo Ugenia Lavender. Nel 2007 il ritorno con le Spice Girls ed un nuovo tour mondiale, che non ha tuttavia suscitato l’interesse e il successo sperato, facendo così terminare la reunion un po’ prima del previsto. Adesso, seguendo le orme della collega di band Melanie C, la Halliwell ha deciso di continuare il suo excursus solista e autoprodursi: «Ho sempre pensato di continuare con la musica in qualche modo – ha aggiunto l’ex Spice – sono andata in studio per avere un po’ di musica dance. Adoro ballare e ascoltare questo tipo di beat nei club e tutto sta venendo molto bene». Una decisa virata verso la musica dance insomma, sulla scia di colleghe come Lady Gaga e Rihanna, e di un genere, la dance, che va per la maggiore al momento: «Sono orgogliosa di tutta la mia musica solista – ha infine detto la Spice – e questo è solo il capitolo successivo. È tempo di ritornare ancora nelle classifiche».

Kelly Rowland e Nelly di nuovo insieme dopo otto anni

Kelly-Rowland2-e1275172224619.jpg

A otto anni di distanza dal suo primo successo come solista, Dilemma, brano che inizialmente Nelly propose a Christina Aguilera che declinò l’offerta, Kelly Rowland torna a duettare ancora con il rapper americano sulle note di Gone, ma il brano, che farà parte del prossimo album di Nelly, non vuole essere un sequel del successo del 2002, che riuscì a conquistare un Grammy come migliore collaborazione dell’anno. A dirlo è lo stesso rapper americano al sito news mtv.com: «Non voglio dire che è un sequel, non voglio sminuire in alcun modo “Dilemma” o avere una aspettativa, non si può vivere facendo ciò».

L’ultimo album di Nelly, Brass Knukless del 2008 non ha riscontrato lo stesso successo commerciale dei suoi precedenti lavori discografici, consumandosi nella sola hit Just a dream,  entrata nella top ten della Billboard Chart. Questo sesto album da studio, la cui uscita era già prevista per il 2009, potrebbe dunque rappresentare per il rapper americano il riscatto e l’occasione per farsi (ri)scoprire anche oltre oceano.

In merito al brano in coppia con l’ex Destiny’s Child, il rapper dice: «È una di quelle cose che ci ha fatti ritrovare. Che fosse sul palco o in studio, la nostra alchimia ha già dimostrato di essere buona, ed è stato qualcosa che abbiamo voluto ritrovare. È stato prodotto da Jim Jonsin, è molto cool». Nelly sembra non temere il possibile paragone con il precedente successo: «Penso che la gente capirà. Non potrà mai essere “Dilemma”, ma abbiamo voluto ampliare la storia. È un continuare la storia un po’ di più, viverla ancora».

Michael Jackson: ancora vivo e ustionato

michael-jackson.jpg

Michael Jackson, vivo e nei panni di un ustionato. È l’ultimo ennesimo gossip sulla morte di Michael Jackson che sta scatenando la fervida fantasia del popolo della rete: blogger e siti dedicati al cantante, scomparso lo scorso 25 Giugno, ne sono assolutamente convinti, dietro il volto ustionato di Dave Rothenberg, amico di vecchia data del cantante, ci sarebbe lo stesso Michael Jackson. Rothenberg è infatti apparso in TV al Larry King Live il giorno stesso della morte di Jackson: ad insospettire inizialmente i fan quella voce, così maledettamente simile a quella di Jackson, ma anche un sospetto cambio di colore degli occhi dell’uomo, che da azzurro-verdi sono diventati scuri come quelli di Michael: «Ha preso i panni di un suo amico» ha affermato con certezza un blogger in rete.

Sin dal primo momento, la morte di Michael Jackson non ha mai convinto del tutto i suoi fan: prima il fantasma avvistato all’interno di Neverland a poche ore dalla morte, poi il video con un’auto del coroner che avrebbe fatto scendere il cantante in un luogo non precisato, ed infine il sospetto che Michael possa andarsene liberamente in giro per il mondo travestito da un ustionato. A riportare oggi la notizia il sito de il Corriere.

La blogger olandese Souza, amministratrice di michaeljacksonhoaxforum.com ne è assolutamente convinta: «Fin dall’inizio, la stampa ci ha raccontato due storie diverse sulla morte – al detto al brittanico Sun –  secondo TMZ.com, sarebbe morto sei minuti prima che il medico ne decretasse il decesso, mentre la CNN continuava a ripetere che era in coma. Cosa sia davvero successo resta, però, ancora un mistero».

Brian Oxman, avvocato di Rothenberg, naturalmente smentisce categoricamente la possibilità che Dave possa in realtà essere un travestimento di Michael. La verità probabilmente non la sapremo mai, e come molte altre grandi star, diventate leggenda, da Elvis Presley a Marylin Monroe, la sua morte sarà avvolta nel mistero regalandogli l’immortalità.