I Backstreet Boys ci riprovano col “canto di Natale”

621316_10151136511133379_1201438724_o.jpg

558928_10151142970688379_632656753_n.jpgI tempi dei primi posti in classifica sono ormai finiti da un po’. Dopo scioglimenti, abbandoni e reunion, i Backstreet Boys ritornano adesso con un singolo natalizio. Il brano s’intitola It’s Christmas Time Again, pubblicato lo scorso 6 Novembre. Il singolo, scritto dai membri della band Nick Carter e Howie Dorough è prodotto da Reid. Il pezzo vede anche il ritorno di un altro componente del gruppo, il bel Kevin Richardson, che ben sei anni fa aveva deciso di abbandonare i compagni, per una (non proprio promettente) carriera da solista.

Il gruppo statunitense ha eseguito il brano durante la parata Christmas Day nel Parco Disney in California.

Inutile dire che il gruppo ha perso un po’ del suo smalto. Se si considerano gruppi come i One Direction, vero nuovo mito degli adolescenti di tutto il mondo, i BSB appaiono adesso dei bambinoni cresciuti che non sono riusciti ad evolvere, e distaccarsi dall’ormai pesante etichetta di “boy band”. Nel frattempo ecco uno dei brani che ci terrà compagnia quest’anno addobbando l’albero.

Rihanna: on-line il video di “Diamonds”

Rihanna-Unapologetic-Promo-rihanna-32700463-1920-1440.jpg

Non c’è stato l’exploit di We found love, brano in coppia con il Dj Calvin Harris, subito in vetta alla Billboard Chart, ma Rihanna può ritenersi altrettanto soddisfatta: questa settimana infatti, ad oltre un mese dal lancio, il suo nuovo singolo Diamonds, che anticipa l’album Unapologetic (in uscita a metà novembre), ha raggiunto il suo picco più alto, piazzandosi al quarto posto della classifica statunitense, e raggiungendo invece la prima posizione su iTunes in ben ventisette paesi, Italia inclusa, dove il brano è già stato certificato disco d’oro digitale.

Per promuoverne il pezzo non poteva mancare il videoclip, giunto a sei settimane dalla pubblicazione su iTunes, che adesso Rihanna posta on-line, sul canale VEVO, dopo una premiere esclusiva su MTV.

Il video, non proprio originalissimo, con elementi già visti in altre clip dell’artista, è a metà strada tra We found love e altri videoclip della bella cantante delle Barbados, e vede una Rihanna in splendida forma, tra effetti vintage (tanto di moda nella videografia e nella fotografia), bianchi e neri e paesaggi naturali, che canta: «Siamo bellissimi come diamanti nel cielo».

Rihanna: un duetto con Chris Brown scritto da Michael Jackson per “Unapologetic”

Rihanna_Unapologetic.jpg

Non smette di scioccare i suoi fan Rihanna, che ritorna con il suo nuovo album di inediti, Unapologetic, a fine anno. Se quest’anno infatti la bella cantante delle Barbados aveva scandalizzato producendo un remix, Birthday Cake, insieme al suo ex violento Chris Brown, che qualche anno fa l’aveva percossa, per il suo settimo album da studio RiRi va oltre, e memore del “perdona e dimentica”, ha deciso addirittura di includere un nuovo duetto insieme. Rihanna ha infatti reso nota, via twitter, la tracklist che andrà a comporre questo capitolo musicale, nella quale si legge che il brano Nobodies Business, pezzo scritto da Nash, Carlos McKinney e Michael Jackson, vede il featuring proprio di Chris Brown.

Ma quello con Brown non è la sola collaborazione che i Navy, nomignolo dei fan dell’artista, andranno a ritrovare in questo disco. Lungo la tracklist infatti c’è anche il nome di Eminem, con il quale l’artista ritorna a duettare dopo il grandissimo successo di Love the way you lie, brano del 2010 contenuto nel disco del rapper bianco di Detroit, che con Numb, scritto da Kanye West, pare ora restituire il favore. Ma in questo disco trovano spazio altri due duetti, meno “illustri”, quello con il rapper Future, e con Mikky Ekko.

Unapologetic, anticipato dal singolo Diamonds, sarà composto da quattordici brani, quindici se consideriamo la Deluxe Edition, che vede il pezzo Half of Me in chiusura, scritto per l’artista dalla cantante Emeli Sandé e Adele.

Un album ricchissimo di collaborazioni vocali e, soprattutto, autorali e produttive, che mostrerà di sicuro una Rihanna più matura, ma non per questo, priva della verve degli inizi.

 

1. ”Fresh Out The Runway”

2. ”Diamonds”

3. ”Numb” (featuring Eminem)

4. ”Pour It Up”

5. ”Loveeeeeee Song” (featuring Future)

6. “Jump”

7. ”Right Now”

8. ”What Now”

9. ”Stay” (featuring Mikky Ekko)

10. ”Nobodies Business” (featuring Chris Brown)

11. ”Love Without Tragedy / Mother Mary”

12. ”Get It Over With”

13. ”No Love Allowed”

14. ”Lost In Paradise”

15. “Half of Me” (Bonus track)

Aguilera: on-line il leak di “Lotus”. L’artista vulnerabile e emozionante nel nuovo disco

155385_10151290135020803_1181595485_n.jpg

christinaaguileralotusc.jpgTrapelato da qualche ora on-line sui siti di file sharing e streaming, il nuovo album di Christina Aguilera, Lotus, in uscita (quella ufficiale) il prossimo 13 Novembre, rivela che oltre  quel “corpo”, Your Body, il non proprio fortunatissimo singolo di lancio, c’è molto di più, e che forse, ancora una volta, la casa discografica e la stessa Christina hanno sbagliato a lanciare il pezzo prodotto da MaxMartin per promuovere l’uscita di un disco che prospetta invece di essere molto di più di un gratuito tentativo di sorprendere e scandalizzare, nel tentativo di emulare i fasti del passato, e del fortunatissimo Stripped in particolare, ad oggi quello che forse è il miglior album prodotto dall’artista. Con Lotus Christina smette di autoproclamarsi donna bionica, in grado di fare ed affrontare ogni cosa, dalla maternità all’allora ruolo di moglie, per gridare al mondo la propria debolezza, l’umana natura di una donna che è caduta, ma che, al tempo stesso, come quel fiore di loto che dà il titolo all’album e sopravvive in ogni condizione atmosferica, trova la forza di rialzarsi e andare avanti. La Aguilera lo fa in tredici brani (diciassette nell’edizione Deluxe), in cui ancora una volta rischia, evolvendo il proprio sound, a cominciare dalla Intro, prodotta insieme al gruppo M83, in cui la voce di Christina si fonde al vocoder per dar vita ad un pezzo elettronico ed orecchiabile, o Army of Me, in cui dance e rock sembrano camminare fianco a fianco, per trasformarsi in dance pura in Let there be love. Secondo le indiscrezioni che si rincorrono on-line sarebbe Red Hot Kinda Love il secondo estratto di questo disco, ma i brani migliori sono, come sempre, le grandi ballad cui ci ha abituato in questi anni Christina, a cominciare da Blank Page, postata on-line qualche giorno fa dalla stessa artista, Sing for me o, in chiusura, il bellissimo duetto con il cantante country Blake Shelton, Just a fool. Lotus è dunque, per stessa ammissione dell’artista, un album variegato, che spazia tra generi diversi, ma non per questo incoerente, nel quale Christina evidenzia le sue potenzialità vocali, confermando di essere un’artista poliedrica, capace di andare oltre il prodottino commerciale del momento, senza paura di sperimentare e mostrarsi ai fan per ciò che è in questo momento: vulnerabile sì, ma con una forza (vocale) che è ancora in grado di emozionare ed arrivare al cuore.

Britney Spears diventa scrittrice

Britney Spears book.png

Britney Spears ha spesso cambiato pelle, passando da teen idol di successo a cantante più matura e riflessiva, dai grandi successi ai flop, alternando momenti di sovraesposizione mediatica a quelli del buio delle rehab e dei problemi con alcol e droga. Nella sua carriera la cantante di …baby one more time ha pubblicato ben sette album, trasformandosi al contempo in una donna d’affari con il lancio di nove fragranze dal 2004 ad oggi, e tentando con il lancio (fallito) del suo ristorante newyorkese, Nyla. Smessi, provvisoriamente, gli abiti di principessa del pop, Britney Spears potrebbe presto aggiungere al suo curriculum un altro, ennesimo, lavoro: quello di scrittrice. Secondo quanto riporta oggi mtv.com la cantante sarebbe in trattative con la casa editrice HarperCollins per scrivere il suo primo romanzo. Il sito di musica on-line ha chiesto maggiori informazioni ad un portavoce dell’artista, il quale ha confermato dicendo: «Secondo la mia conoscenza c’è una contrattazione in corso ma nulla di confermato».

Non sarebbe proprio la prima volta della Spears nel mondo dell’editoria: negli anni 2000 infatti la cantante aveva partecipato alla co-scrittura del romanzo di sua madre “Britney Spears: Heart to Heart”, cuore a cuore, in cui si parlava di momenti della vita reale di Britney, dagli esordi alla fama.

Secondo le prime indiscrezioni raccolte da The Hollywood Reporter, anche questo nuovo libro potrebbe avere degli elementi di vita vera di Britney, e dovrebbe seguire lo stile della stellina di MTV Lauren Conrad.

Ancora non è dato sapere quando Britney potrebbe iniziare la scrittura di questo lavoro letterario, poiché pare che, per il momento, la Spears è altamente concentrata sul suo lavoro di giudice alla trasmissione FOX, X Factor USA, rivelando a Extra TV che le piacerebbe ritornare per la prossima stagione.

“ARTPOP”: i due volti di Lady Gaga

Lady Gaga.jpg

Negli ultimi mesi Lady Gaga ha collaborato con un così ampio parterre di artisti, che il suo imminente album, ARTPOP, potrebbe essere suddiviso addirittura in due volumi. A darne notizia la stessa Miss Germanotta attraverso il suo social network littlemonsters.com, dal quale dice che il suo terzo lavoro discografico potrebbe essere suddiviso in due capitoli, uno “commerciale”, più radiofonico, e l’altro invece che andrebbe a raccogliere quelle che sono le tracce più “sperimentali” cui l’artista sta lavorando: «È un po’ più moderno – ha detto Gaga – e non sai quanto le radio siano pronte. Non posso ancora decidere quante tracce saranno, e sto pensando che un volume potrebbe avere tutti i brani commerciali, e riservare il materiale sperimentale ad un secondo capitolo».

Non è dato sapere se ARTPOP sarà dunque composto di due album, come fu qualche anno fa per Beyoncé Knowles con I’m…Sasha Fierce – o se il disco vedrà due diverse release, con due diversi dischi che andranno a comporre due facce della stessa medaglia.

Consapevole dell’importanza della comunicazione “social”, Lady Gaga ha inoltre dichiarato che al disco corrisponderà un’app, che andrà dunque a fare di questo album un vero e proprio progetto a trecentosessanta gradi: «L’app sta venendo davvero bene, è incredibile – ha detto la cantante di Born this way – sto ritornando a Chicago per lavorarci».

Chris Mann: il finalista di The Voice, tra Andrea Bocelli e Michael Bublé

Chris-Mann.jpg

Se avete seguito la passata edizione del talent statunitense The Voice, allora avrete senza dubbio notato la voce tenorile del bel Chris Mann, “pupillo” del team capitanato da Christina Aguilera. A quasi un anno dalla sua partecipazione, Mann fa ora il suo debutto sul mercato discografico con Roads, strade. Undici brani, undici reinterpretazioni, che riassumono la sua partecipazione allo show della NBC, da Cuore, lirica della nota aria sulla quarta corda di Bach, nel tentativo (non proprio riuscito, ammettiamolo, ma comunque gradevole) di emulare Bocelli, a My Way di Frank Sinatra, dall’Ave Maria a Viva la Vida dei Coldplay.

Nel disco trova posto anche un piccolo cameo di Christina Aguilera, per il brano di Damien Rice, Blower’s Daughter, in cui i vocalizzi della bella cantante di Your Body si fondono con la voce calda di Mann. Tra i brani migliori l’intensa Need you now, dei Lady Antebellum. Nella titletrack Roads, che anticipa questo lavoro discografico, Chris Mann ricorda Michael Bublé. Un buon album, con atmosfere intime e calde, ottime per i primi freddi autunnali, e per le serate natalizie in casa con gli amici.

Lady Gaga: tante collaborazioni per ARTPOP, da RedOne a Lana Del Rey!

Lady Gaga Lana del Rey.jpg

Per il suo secondo album, Born this way, Lady Gaga aveva detto che non avrebbe inserito duetti, ritenendo che dopo Telephone con Beyoncé, della riedizione del disco The Fame Monster, non sarebbe riuscita a trovare quella stessa sinergia che, insieme all’ex Destiny’s Child, le ha consentito di vendere oltre due milioni del solo singolo.

Adesso Miss Germanotta, delusa forse dal riscontro ottenuto da Born this way (che ha tuttavia venduto oltre cinque milioni di copie nel mondo), pare abbia cambiato idea, e per l’attesissimo ARTPOP, progetto discografico che vedrà la luce agli inizi del 2013, la cantante di Judas pare voglia includere un seguito del fortunatissimo singolo inciso insieme a Queen B. A darne notizia il sito di informazione musicale mtv.com dal quale si legge che lo scorso 24 Ottobre, Lady Gaga avrebbe confermato l’indiscrezione. Tuttavia l’entourage della Knowles si dice estraneo alla notizia, il che fa pensare che il duetto possa essere stato inciso insieme ad un’altra star.

Lady Gaga ha inoltre confermato di aver collaborato con la bella Lana Del Rey, vera rivelazione musicale dello scorso anno, che insieme all’artista avrebbe confezionato la versione LP di Princess Die, pezzo che Gaga presentò ai suoi fan durante una tappa della sua tournée. Ma Lana non è la sola guest di questo disco. Anche la rapper Azealia Banks apparirà in ARTPOP. Durante una chat del suo personalissimo social network, littlemonsters.com, Lady Gaga ha infatti confermato di aver registrato un brano intitolato Ratchet.

E per ingolosire ulteriormente i suoi fan, Lady Gaga ha postato un tweet con le parole di un brano intitolato Tea, dicendo inoltre di aver collaborato con i Dj e produttori Fernando Garibay, DJ White Shadow, RedOne e Zedd.

Christina Aguilera: «Con “Lotus” celebro la libertà e la felicità»

christina-aguilera-lotus-8102012.jpg

Incurante del flop di Your Body, che ha fatto un balzo (indietro) di ben trenta posizioni, passando dal trentatreesimo posto al sessantaquattresimo in una sola settimana, continua la massiccia promozione di Christina Aguilera per il suo prossimo album, Lotus, il quale pare riserverà non poche sorprese. Ancora nel mistero la tracklist del disco, lungo la quale troveranno comunque posto diverse collaborazioni: dall’intro del gruppo elettronico M83 al duetto con Cee Lo Green, che con la Aguilera è giudice del talent The Voice. Secondo alcune speculazioni nel disco troverebbe posto anche un duetto con Beyoncé Knowles, voce, questa, mai confermata dalla Aguilera né dall’ex Destiny’s Child.

Ed oggi Christina parla al magazine più amato d’America, People, dal quale svela il rapporto con il suo corpo, e le ormai generose forme, e di cosa i fan dovranno aspettarsi da questo atteso lavoro discografico, sulla copertina del quale compare come una novella Venere che nasce da un fiore di loto, completamente nuda: «È strano perché non guardo la copertina dell’album come all’essere completamente nuda – ha detto dalle pagine di People magazine – mi sento completamente coperta, e tutto dipende dall’abbracciare la luce bianca e la libertà, ed io non volevo che fosse “fashion” più di tanto. Ho voluto che fosse crudo, reale e libero, una celebrazione della vita e della donna che sono diventata».

Christina sembra non temere il tempo che passa e l’età che avanza e continua: «Alcune persone hanno paura dei cambiamenti e pensano che invecchiare sia una brutta cosa, ma io amo invece maturare ed acquisire saggezza».

Più saggia e ieratica, è questo ciò che Lotus il nuovo album in uscita il prossimo 13 Novembre rappresenta per la cantante: «Sono sempre stata una che mette le cose in chiaro: amami o odiami, prendimi o lasciami, questo è ciò che sono. Io abbraccio il mio corpo e tutto di me stessa. Il cerchio si chiude con una celebrazione della libertà e della felicità perché è questo ciò che il mio nuovo album Lotus rappresenta. Ho imparato ad accettare tutto ciò con cui sono cresciuta e mi ha insegnato ad essere me stessa».

Barbra Streisand (quasi) inedita con “Release me”

Release_Me_Barbra_Streisand.jpg

L’autunno del 2012 è senza dubbio uno dei più ricchi di uscite discografiche degli ultimi tempi. Ad aggiungersi al già affollato parterre che, da Christina Aguilera a Rihanna, vede quanto mai grandi ritorni e attesi inediti si aggiunge anche Barbra Streisand. L’attrice e cantante americana è uscita infatti in questi giorni con Release me, liberami, compilation di brani rari e mai pubblicati prima, registrati dall’ex Funny Girl nel corso della sua carriera, e che trovano con questo lavoro discografico la degna collocazione che gli mancava. Undici tracce, da È nata una stella a The Wiz, per ripercorrere le pellicole musicali, ma soprattutto i brani, registrati da Barbra. Un album per appassionati, e per chi vuole (ri)scoprire una Barbra inedita, che vede la multi-edizione in LP, compact e, naturalmente, versione digitale iTunes.

Ecco la tracklist completa:

 

1.     Being Good Isn’t Good Enough (from Hallelujah, Baby!)

2.     Didn’t We

3.     Willow Weep For Me

4.     Try To Win A Friend

5.     I Think It’s Going To Rain Today

6.     With One More Look At You (from A Star Is Born)

7.     Lost In Wonderland

8.     How Are Things In Glocca Morra? / Heather On The Hill (from Finian’s Rainbow / Brigadoon)

9.     Mother And Child

10.  If It’s Meant To Be

11.  Home (from The Wiz)