Grammy Awards 2011: i primi nomi dei performer live

katy_perry_640_104655000.jpg

Manca esattamente un mese alla cerimonia di premiazione dei prossimi Grammy Awards, prestigiosi premi musicali, da molti considerati come i veri e propri Oscar della musica internazionale, e già si susseguono le voci su chi potrebbero essere i prossimi performer della serata in onda in diretta nazionale sul network televisivo americano CBS il prossimo 13 Febbraio. E per un nome che va, tanti invece gli artisti che vengono: se è stata infatti smentita una performance live di Britney Spears, reduce dal successo di Hold it against me, nuovo singolo che anticipa il settimo album della cantante subito schizzato al primo posto di iTunes, i telespettatori saranno invece contenti di sapere che tra le esibizioni dal vivo della serata ci sarà Lady Gaga. Miss Germanotta ha commentato con un secco “Sì” sulla sua pagina ufficiale ai tanti fan che le chiedevano se la voce era vera. La cantante di Poker face arriverebbe sul palco dei grammofoni d’oro giusto in tempo per presentare Born this way, singolo in uscita a metà febbraio che anticipa l’album omonimo che sarà pubblicato a maggio.

Ma tra le esibizioni della serata potrebbe esserci un’altra regina delle chart, Katy Perry, ancora in vetta alle classifiche con il terzo singolo estratto dal suo secondo album Teenage Dream, Fireworks. Ma non solo regine per la 53esima edizione dei premi americani, anche Eminem reduce dal successo del suo ultimo album Recovery, tra i best seller del 2010, e del singolo-tormentone con Rihanna, love the way you lie, potrebbe aggiungersi alla lista di celebrity che allieteranno telespettatori e gente in sala con la loro esibizione, e d’altronde uno dei veri mattatori della serata potrebbe essere proprio lui con le sue dieci nomination, ma questa è un’altra storia.

Sanremo 2011: presentata la lista ufficiale dei Big in gara

sanremo09.jpg

Più che il festival della canzone italiana, il prossimo Sanremo, condotto da Gianni Morandi insieme alla bella Elisabetta Canalis e Belen Rodriguez, ricorderà la finalissima di un talent show, sì, perché sono tanti i vincitori e finalisti di programmi televisivi che quest’anno si contenderanno il titolo principe della musica italiana, da Giusy Ferreri, con il brano Il mare immenso, a Emma Marrone, fresca di vittoria ad Amici, la quale, insieme al gruppo Modà, porta la canzone Arriverà, passando per Nathalie, neo-vincitrice di X Factor 4 che arriva sul palco dell’Ariston con Vivo sospesa. Grande ritorno invece per Anna Oxa, l’artista femminile che vanta il maggior numero di presenze nella città dei fiori, che ritorna a distanza di quattro anni (l’ultimo Sanremo per lei è stato quello del 2006) con il brano La mia anima d’uomo. Proverà a contendersi la vittoria, magari ancora una volta con un pizzico di trasgressione come nel 2009, anche Patty Pravo con Il vento e le rose. E non poteva mancare una che sul palco dell’Ariston (artisticamente) ci è nata, come Anna Tatangelo, o Lady Tata com’è stata simpaticamente ribattezzata da Francesco Facchinetti durante la sua non felice parentesi ad X Factor, la quale dopo aver cantato i temi più disparati, dall’amore all’affermazione femminile, passando per la tematica gay, proporrà la canzone Bastardo. Confermata la presenza di Franco Battiato che si propone in un inedito duo con il cantautore Luca Madonia cantando L’Alieno, così come quella di Roberto Vecchioni che canterà invece Chiamami ancora amore. Sarà probabilmente il brano di Al Bano Carrisi a mantenere vive le polemiche per la prossima edizione, la sua Amanda è libera, pare affronti il delicato tema della prostituzione.

Anche Luca Barbarossa torna sul palco dell’Ariston in coppia e, insieme a Raquel Del Rosario, canta il brano Fino in fondo. Sul fronte gruppi quest’anno ritroveremo invece i La Crus, che annoverano tra i loro maggiori successi di sempre la cover Pensiero Stupendo proprio con Patty Pravo e con la quale invece dovranno inevitabilmente scontrarsi con Io Confesso. Tra i big troveremo anche il poco noto cantautore di Monza Davide Van De Sfroos con Yanez, e Tricarico con 3 colori. Sfumata invece la partecipazione di Giorgia, la cui presenza pareva sicura con un brano di Tiziano Ferro, la vecchia guardia della canzone italiana, è ben rappresentata dall’ex 883 Max Pezzali con Il mio secondo tempo.

A dispetto delle inevitabili polemiche che ne verranno, sarà un Sanremo che non punterà solo su tette e gossip, ma, pur guardando l’audience con presenze “gigione”, punta soprattutto alla qualità, ponendo finalmente l’attenzione a quell’Italia cantautorale troppo a lungo dimenticata.

Benedetta Caretta vince “Io Canto 2” e l’Italia scopre i The Priests

benedetta-caretta-vince-la-terza-puntata-di-i-L-HKHz1q.jpegSi è conclusa ieri sera la seconda edizione di Io Canto, fortunatissimo programma di piccoli talenti, condotto da Gerry Scotti, che ha visto trionfare quest’anno proprio le due favorite di quest’anno, Benedetta Caretta, già nota al grande pubblico dello show Mediaset dallo scorso anno, trionfatrice assoluta con una impeccabile interpretazione del non facile brano Insieme di Mina, e la giovane rumena Andrea Olariu, che ha vinto invece il premio giuria in abbinato, in occasione della finalissima, con il premio Bravo Bravissimo! della Fondazione Bongiorno che consentirà anche a lei, come la Caretta, di frequentare un corso dove potrà studiare canto.

Tanti gli ospiti di questa finalissima, da Nek, che insieme ai ragazzi ha interpretato i suoi successi fino all’ultimo singolo E da qui, a una emozionatissima Raffaella Carrà, passando per Renato Zero che ha presentato il suo nuovo album antologico, Segreto Amore, e lo show Zero Sessanta in onda sabato 18 Dicembre su Canale 5.

Tra le emozioni e le sorprese della serata The Priests, gruppo irlandese composto da tre sacerdoti, di cui due fratelli, Padre Eugene e Padre Martin Hogan che, insieme a David Delargy hanno fondato il trio canoro. Il primo album omonimo è stato inciso nel 2008, da allora hanno venduto oltre tre milioni e mezzo di copie ed hanno inciso altri due dischi, tra cui Noel quest’anno, una raccolta di brani della tradizione natalizia. Il secondo disco, Harmony del 2009, sulla scia del primo progetto discografico, reinterpreta brani classici religiosi e non, da Te Deum a Stabat Mater, da How great thou art a Amazing Grace per un ascolto piacevole e ieratico.

Benedetta Caretta vince la terza puntata di “Io Canto 2”

C_22_fotogallery_771_lstFoto_foto_3_upiFoto2.jpgPassato dalla scorsa settimana nel venerdì di Canale 5, Io Canto continua a mietere successi con i suoi piccoli grandi talenti. Ospiti musicali della serata Alessandra Amoroso, che ha riproposto brevemente le tappe salienti della sua carriera, da Stupida (riproposta ancora con la bravissima Sara Musella) a Estranei a partire da ieri, fino all’ultimo successo La mia storia con te, primo singolo estratto dal suo nuovo album Il mondo in un secondo, e Max Pezzali, che ha invece ripercorso i successi degli 883.

A vincere il premio giuria l’inedita coppia formata da Sara Musella e Davide Cacci, il quale senza la sua ormai storica compagna Ludmilla, ha intonato Tu sì na cosa grande insieme alla talentuosa bambina napoletana. Grande stupore ha invece riservato il pubblico da casa, che alla rumena Andrea Olariu, che ha cantato Caruso, ha preferito invece il talento di Benedetta Caretta (foto) che ha magistralmente interpretato Insieme di Mina, facendo rabbrividire aspiranti cantanti (e cantanti) molto più grandi di lei che invece Mina proprio non la sanno cantare. Momento di tenerezza e divertimento con il piccolo Nicolas Bozzato (cinque anni appena) che ha invece esatto di cantare Il Coccodrillo come fa?. Tra le new entry Benedetta Del Freo, che ha invece interpretato una Sally degna della stessa Fiorella Mannoia. Giurata d’eccezione la bellissima Lola Ponce, che non ha mancato di deliziare il pubblico di Mediaset con una bellissima interpretazione del repertorio latino americano.

Nel corso della serata è stato presentato anche l’album di questa seconda edizione, i cui proventi, grazie a Mediafriends, andranno in favore del Pakistan.

Kassandra, la nuova rivelazione di X Factor Italia

1285109034100kassandra.jpg

Iniziato ormai da qualche settimana, X Factor Italia vede in netto svantaggio la squadra femminile under 24 capitanata dal giudice Anna Tatangelo, che nel corso delle due puntate ha già perso ben due dei suoi tre membri originali. Ma ad X Factor, si sa, ai tempi di eliminazione seguono quelli di new entry, e per due Borghi Bros che vanno, c’è una Cassandra (in arte Kassandra) che viene. È lei infatti la nuova rivelazione del programma, che sin dalle prime note di Città vuota, canzone con cui ha sfidato gli altri concorrenti della serata, ha conquistato il pubblico con i suoi vocalizzi e la particolare timbrica vocale, aggiudicandosi il televoto che le permesso di entrare a far parte della già nutrita squadra di Elio. Classe 1975, Cassandra è nata a Vittoria in provincia di Ragusa ed è laureata in Tecniche Neurofisiologiche. Dal sito ufficiale del programma, apprendiamo che quando non scrive canzoni, Cassandra monta e smonta basi con i suoi programmi audio. Insomma, una vera forza della natura, che ci ha subito conquistati. Se ve la siete persa, eccovi il video.

Anna Tatangelo tra i papabili per X Factor 4

Anna Tatangelo X Factor.jpg

Le prime selezioni sono cominciate da un pezzo, giornali e siti web già riportano date e location delle audizioni, eppure la quarta edizione di X Factor è ancora in alto mare. Se è già stato confermato Francesco Facchinetti, al timone del programma dall’inizio, lo stesso non può dirsi per il parterre dei giudici, che per quest’anno vedrebbe riconfermata solo la discografica Mara Maionchi. Bandito dalla RAI in seguito allo scandalo droga, anche Morgan non siederà tra il bando dei giudici, così come Claudia Mori, il cui ritorno per una seconda volta nel programma è molto improbabile. Dal canto suo anche Simona Ventura ha seccamente smentito un suo (attesissimo) ritorno allo show. Iniziano così a profilarsi le prime ipotesi per chi saranno gli altri due giudici della trasmissione il prossimo autunno, e addirittura si pensa ad un quarto giudice, secondo una opzione del format originale del programma. Tra i papabili, spunta in queste ore il nome di Anna Tatangelo, la bella compagna di Gigi D’Alessio che ha recentemente dato alla luce luce il piccolo Andrea, sempre più donna di spettacolo e meno cantante.

Se l’anno scorso si faceva il suo nome quale probabile giudice, quest’anno invece Ambra Angiolini, che ha tra l’altro dei trascorsi canori, potrebbe far parte degli opinionisti fissi del programma, e se aggiungiamo il fatto che tra i possibili giudici si fa anche il nome del suo compagno Francesco Renga, lo show potrebbe trasformarsi in una sorta di programma a conduzione familiare.

Tra i nomi che girano nei corridoi di mamma RAI c’è anche quello, forse improbabile, di Miguel Bosé, che tanto successo sta riscuotendo con il suo ultimo disco Cardio, e che al suo attivo ha già la conduzione di un talent musicale, Operazione Trionfo.

Infine potrebbe sedere sullo sgabello di giudice anche Elio delle storie tese. Ma nulla è certo, le trattative sono ancora in corso e tutto è ancora da scoprire. Per saperlo con certezza forse non resterà altro da fare che sintonizzarsi il lunedì sera su RaiDue il prossimo settembre per la prima puntata dello show.

I must see musicali della prossima settimana

Christina Aguilera.jpg

Inauguro eccezionalmente oggi una rubrica che sarà invece pubblicata il venerdì  di ogni settimana, gli appuntamenti dal non perdere con la musica in televisione.

Tempo d’estate, tempo di musica. È ormai un connubio indissolubile quello tra le sette note e la bella stagione, che da sempre apre le porte a concerti ed eventi anche gratuiti, con artisti di qualità per un’estate in musica. Ma per chi se ne resta a casa, o non può raggiungere le suggestive location di manifestazioni e festival, col finire di format originali e reality, anche la televisione concede sempre più spazio alla musica nei suoi palinsesti.

Armatevi di smartphone e palmari, e segnate in agenda di appuntamenti in musica davvero da non perdere.

Si parte con Sabato 12 Giugno: il canale MTV Italia dedica uno speciale ai Green Day, Rocks Broadway, con scene inedite dello spettacolo della rock band americana, interviste esclusive e backstage.

Rai4 invece risponde riproponendo alle 21.10 Dreamgirls, film cult tra gli amanti del musical cinematografico, in cui una bellissima e bravissima Beyoncé Knowles, insieme a Jennifer Hudson, attrice premio Oscar proprio per questo ruolo, ripercorre la salita e l’ascesa della storia di un gruppo musicale anni ’60, ispirato alla storia di Diana Ross e le Supremes.

Appuntamento da non perdere invece per Domenica 13, quando MTV proporrà in prima serata Storytellers: Christina Aguilera, spettacolo in cui la cantante americana reinterpreta in versione acustica alcuni dei suoi più grandi successi, fino ai brani inediti dell’ultimo album Bionic (pubblicato l’8 Giugno).

Mercoledì invece Italia1 propone la terza e ultima puntata dei Wind Music Awards 2010, condotta in prima serata da Paola Perego: lo show, nella straordinaria Arena di Verona, vede salire sul palco artisti quali David Guetta e Kylie Minogue, che presenta al pubblico italiano il brano All the lovers.

I must della prossima settimana si chiudono venerdì 18 con uno Storytellers d’annata, quello di Kid Rock, nell’attesa di vedere il rocker live da Malta il prossimo 30 Giugno.

«Italia’s got Talent» il meglio della prima puntata

Italia's got Talent.jpg

Non è uno show esclusivamente musicale, ma noi di Cosmomusic non potevamo mancare alla prima delle sei puntate di Italia’s got Talent, il nuovo programma Mediaset, che dopo una puntata pilota in onda lo scorso dicembre, sarà trasmesso su Canale 5 fino alla fine di maggio. Ci occuperemo non soltanto dei talenti vocali e musicali che inevitabilmente via via incontreremo nel corso del programma, ma anche di quei “talenti” o pseudo-tali curiosi, strani o semplicemente simpatici. L’appuntamento dunque è sul nostro sito, Cosmomusic, ogni martedì con i migliori video dello show di Canale 5 e tutti i link per rivederli on-line.

La prima puntata dello show è stata all’insegna della simpatia: dopo una cover dei Pooh, “Tanta voglia di lei” di Pasquale Vitale, in salsa neo-melodica partenopea, è stata la volta del bizzarro Pietro Margiotta, trentanovenne illibato, che ha tentato di conquistare i giurati, Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Gerry Scotti, con la sua straordinaria memoria, dalle declinazioni di latino ad una prolissa spiegazione dello spinterogeno. Poi è la volta del ventinovenne Enzo Paudice, un neo-Marco Marfé dello striptease, destinato a diventare un vero cult in rete con la sua esibizione, ma è con il cinquantunenne Marco Tassani, personal trainer, sposato, marito e nonno felice, col la passione per il canto che finalmente il vero talento viene fuori: nonostante un’operazione che gli ha asportato mezzo polmone, Tassani ha dimostrato che il suo polmone e mezzo vale più di due regolamentari di alcuni cantanti professionisti, emozionando il pubblico con una intensa e sentita interpretazione di “L’amore è una cosa meravigliosa” e non poteva che passare alla fase successiva del programma. Da non perdere Angela favolosa cubista, una esilarante signora di 66 anni, che ama andare in discoteca, la sua, dice, è una “energia pulita” senza l’uso di alcol o stupefacenti. Straordinaria! Una curiosità: la sua pagina facebook è passata da mille e passa fan a quasi trentamila in poco più di un’ora.

Commuove invece con la sua storia Nathalie Zeolla, che con la sua voce spera di riscattare la famiglia ed in particolare la madre, cameriera ai piani, vedova a poco più di trent’anni, che ha dovuto provvedere alla famiglia, composta da Nathalie, sua sorella ed il suo ragazzo. La Zeolla, studentessa universitaria, e cantante non-professionista, interpreta la non-facile Luce di Elisa, e pur non avendo preso mai una lezione di canto, riesce a toccare le corde del cuore di chi l’ascolta, riuscendo a passare la prima selezione.

 

Ti lascio una canzone: prima puntata

Ti lascio una canzone logo.jpg

Noi che… la musica non ci basta mai, nemmeno durante un tranquillo sabato sera casalingo. Figli della generazione Io Canto e di quelli che pensando “quando la copia è meglio dell’originale”, abbiamo provato a vincere la diffidenza verso una stagione televisiva, questa, che straborda di bambini, da Chi ha incastrato Peter Pan? a Io Canto, e ci siamo sintonizzati fiduciosi su RaiUno per Ti lascio una canzone, l’omologo (originale) del programma del sabato sera di Canale 5 condotto da Gerry Scotti.

Presentato ancora una volta da Antonella Clerici, che, dopo Sanremo, vive una seconda giovinezza artistica, il programma è giunto con successo, ed una media di sette milioni di telespettatori, per la terza edizione: un programma qualitativamente inferiore rispetto alla “copia”. Molti i bambini, ma pochi i veri talenti e nessuna voce che fuoriesca dal coro. La terza edizione del programma Rai è di fatto al di sotto delle aspettative, al di sotto di un livello posto dallo stesso programma con le passate edizioni.

Al palco dell’Ariston si sostituisce quest’anno l’Auditorium Rai di Napoli e subito si passa alla “sceneggiata”: i bambini della Clerici infatti appaiono vagamente costruiti, mettendo in scena, tra un’esibizione e l’altra, veri e propri sketch con la conduttrice quale spalla d’eccezione, vestiti con un forte retrogusto anni ’50.

Tra gli ospiti della serata Claudio Baglioni, neo-prezzemolino della TV italiana che da Io Canto a Questo sono io (di Gigi D’Alessio) è ormai onnipresente, e non perde occasione per riproporsi ad un pubblico giovane, cantando tutte le canzoni del suo repertorio: da Questo piccolo grande amore a Strada facendo.

A duettare invece con il gruppo femminile denominato “Le Tagliatelle” Sylvie Vartan, che ha invece ripercorso velocemente la storia delle sigle TV. Ospite a sorpresa invece Valerio Scanu, che ha cantato con una concorrente, sulla falsariga di Alessandra Amoroso, la sua canzone vincitrice di Sanremo, Per tutte le volte che…, annunciando anche il suo primo tour, con tappa a Napoli il 16 Maggio al Palapartenope.

Tra i giurati fissi l’ex Pooh Stefano D’Orazio e la bellissima Barbara De Rossi nella sera ritrovata forma fisica, più sensuale e meno burrona.

In chiusura, cantante d’eccezione della serata Claudia Gerini, già giurata della prima puntata, che si è esibita insieme ad una piccola concorrente.

Bizzarra invece l’idea di mandare nello spazio, in un viaggio shuttle, l’incisione della canzone che vincerà il programma, chi potrebbe mai ascoltarla? A dispetto delle tante, troppe voci, che non conquistano e che non vengono fuori dal coro.

Premio speciale della giuria, esclusivamente assegnato ai concorrenti delle passate edizioni, a Gabriele e Veronica, che hanno interpretato Ti lascerò, brano vincitore di Sanremo ’89 di Fausto Leali e Anna Oxa.

Ma a vincere invece il televoto da casa, il brano La prima cosa bella, cantato dal gruppo I Fantastici Quattro, forte forse della seconda giovinezza che vive grazie alla cover di Malika Ayane, colonna sonora dell’omonimo film di Virzì. Per noi di Cosmomusic la canzone vincitrice della serata era Tutt’al più di Patty Pravo, cantata da Grazia Buffa. Insomma, qualche aspettativa è stata già delusa, ma noi di Cosmomusic, siamo ancora fiduciosi e, nonostante tutto, sabato prossimo ci sintonizzeremo su RaiUno, per la seconda puntata.

Sabato 27 ritorna “Ti lascio una canzone”

Ti lascio una canzone.jpg

Antonella Clerici.jpg

È proprio il caso di dire “morto un papa se ne fa un altro”: conclusa solo da qualche giorno la finalissima di Io Canto, il programma Mediaset che ha visto trionfare il palermitano Cristian Imparato, gli appassionati del genere, orfani di Gerry Scotti che ritonerà il prossimo anno, potranno ora rifarsi con Ti lascio una canzone, format originale di RaiUno, da cui ha avuto origine l’omologo di Canale 5, che sarà condotto anche per questa seconda edizione da Antonella Clerici in diretta dall’Auditorium Rai di Napoli e che ritornerà da sabato 27 marzo per otto puntate sulla rete ammiraglia RAI.

Protagonisti trentacinque nuovi giovanissimi di età compresa tra i sette e i quindici anni, che si contenderanno la vittoria finale, che provengono dalle scuole ed accademie di canto di tutta Italia. I piccoli talenti di Antonella Clerici, che avranno il doppio compito di sostituire i beniamini della prima edizione e i simpatici talenti di Gerry Scotti, saranno accompagnati ogni settimana da un’orchestra di trenta elementi, che sarà diretta dal maestro Leonardo De Amicis.

Invariato il meccanismo del programma, identico tra l’altro a quello di Cologno Monzese, che vedrà una giuria in studio esprimere opinioni e consegnare premi di qualità, ed il pubblico da casa televotare decretando la vittoria finale dei concorrenti e delle loro canzoni in gara.

Siederanno tra i giurati l’attrice Barbara De Rossi, che messe da parte le scarpette da ballo, avrà il non facile compito di valutare i ragazzi in gara insieme all’ex Pooh Stefano D’Orazio, compositore e produttore musicale. Guest-star della serata, in veste di giurata d’eccezione, l’attrice Claudia Gerini. Molto ricco invece il parterre vip degli ospiti musicali che si esibiranno e duetteranno con i ragazzi: da Claudio Baglioni, recentemente visto nel programma di Gigi D’Alessio “Questo sono io”, ma anche ad Io Canto, a Valerio Scanu vincitore di Amici e dello scorso Festival di Sanremo condotto proprio da Antonella Clerici. Ma ci sarà spazio anche per la cantante Sylvie Vartan, e i tre piccoli Gianluca, Ignazio e Piero, concorrenti della prima edizione dello show, che tanto successo hanno riscosso anche dopo la fine del programma, vantando anche una presenza come ospiti sul palco dell’Ariston.