Justin Timberlake countdown per il suo ritorno alla musica: nuovo brano lunedì

Justin Timberlake.jpg

Il 2013 è proprio l’anno dei grandi ritorni. Dopo l’annuncio di ieri di Beyoncé sul ritorno musicale delle Destiny’s Child con l’album Love Songs, in uscita a fine mese, un altro grande della musica statunitense pare si stia riaffacciando sul mercato discografico. Stiamo parlando di Justin Timberlake, il cui ultimo lavoro di inediti risale ormai al lontano 2006. Sono quasi sette anni infatti che l’ex *nsync ha abbandonato le sette note, per dedicarsi a progetti professionali (e personali) di altrettanto successo: dalla sua carriera d’attore, con pellicole come Amici di Letto (in coppia con Mila Kunis), all’acquisizione e rilancio del social network myspace, fino al matrimonio con l’attrice Jessica Biel. Insomma Justin in questi anni non se n’è certo restato con le mani in mano, impegnandosi su più fronti. Ma dal 2006 ad oggi Justin non ha abbandonato del tutto il palco: nel 2008 infatti Timberlake ha duettato con Madonna per 4 Minutes, ha collaborato più volte con l’amico e collega T.I. e Timbaland, e colleghi come Beyoncé Knowles, portando avanti una carriera di produttore discografico.

Voci su di un album o un singolo però continuano ormai a rincorrersi e popolare la rete, con grande fermento dei fan. Secondo Billboard e MTV.com Justin starebbe lavorando addirittura ad un nuovo album di inediti, ed un singolo potrebbe arrivare già lunedì.

Ad annunciarlo è stato lo stesso artista attraverso un videoclip postato su internet, ripreso in studio di registrazione, nel quale dice: «Sono pronto», ed è subito countdown anche sul suo sito internet.

Nel frattempo però il mercato discografico è cambiato: sono tanti oggi i giovani Connor Maynard con i quali ora Justin dovrà confrontarsi e dimostrare di poter essere ancora all’altezza e, soprattutto, all’altezza delle aspettative.

Justin Timberlake countdown per il suo ritorno alla musica: nuovo brano lunedìultima modifica: 2013-01-11T16:09:52+01:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento