Lady Gaga, ascesa e declino nel corto “Merry the Night”

Lady Gaga, Born this way, Merry the Night, videoclip, vevo, youtube, singolo, 2011

Se MTV ha riscritto le regole della musica a metà degli anni ’80, associando alle canzoni la nobile arte del videoclip, trent’anni dopo Lady Gaga è andata oltre. La cantante di Born this way infatti già da tempo ha fatto dei suoi videoclip, eccessivi e provocatori, vere e proprie opere filmiche di arte contemporanea, curatissime in ogni dettaglio glamour, a tratti kitsch. E dopo Alejandro e Telephone anche per il video del nuovo singolo estratto da Born this way, Merry the Night, Miss Germanotta ha deciso di farne (e dirigere) un vero e proprio cortometraggio di quasi quattordici minuti. La scena iniziale è quella di una donna ferita che viene trasportata in ospedale, in cui Lady Gaga non si risparmia in scene di ballo e in scene di nudo. Dando inizio al brano vero e proprio soltanto a partire dall’ottavo minuto.

E anche in questa ennesima clip sono tantissimi i riferimenti agli anni ’80, e a Madonna, inconsapevole musa della Germanotta: dall’allenamento in palestra, alla cotonatura dei capelli platino, al balletto in strada sotto la pioggia in stile Fame.

Insomma, incassate le critiche per The Edge of the Glory, che secondo i fan era troppo “semplice” e dimesso, assolutamente non in linea con lo stile trasgressivo della cantante, Lady Gaga ritorna agli eccessi e alle provocazione che, insieme alla sua musica, caratterizzano la sua carriera, con tanto di delirio con rasatura di capelli annessa.

Lady Gaga, ascesa e declino nel corto “Merry the Night”ultima modifica: 2011-12-02T17:00:00+01:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento