Lady Gaga: «Il video di “Judas” è un’affermazione sociale»

h7E73.png

Ragazzi miei è inutile negarlo: negli ultimi dodici mesi si parla solo di lei, Lady Gaga, la nuova star della musica (e icona della moda) mondiale, che non solo ha scalato le classifiche ed è stata in testa per oltre sette settimane con il nuovo singolo Born this way, ma che in poco più di un anno e mezzo ha già collezionato collaborazioni prestigiosissime, da Beyoncé, con un duetto che le ha fruttato un Grammy Awards, a Jennifer Lopez, per la quale ha scritto ben due canzoni per l’ultimo album Love?. Ancora una volta Miss Germanotta è riuscita a catalizzare l’attenzione dei media con il secondo singolo estratto dal suo imminente album Born this way (in uscita il 23 Maggio). Stiamo parlando di Judas, il cui testo ha già fatto discutere, non solo per l’omonimia con il più noto discepolo-traditore, ma anche per i controversi riferimenti religiosi, cui farà anche riferimento il videoclip, ma Lady Gaga ha subito puntualizzato: «Non vedo il video come una dichiarazione religiosa – ha detto la cantante in una recente intervista a E! – ma come un’affermazione sociale. L’ho visto come una dichiarazione culturale».

Una speciale versione del video di sette minuti, un vero e proprio cortometraggio come ormai ci ha abituati Gaga, verrà presentata alle diciannove di oggi (ora americana, quindi dovremo attendere fino all’una di questa notte o, per i dormiglioni, domattina) sul canale ET, per poi essere pubblicato sul canale VEVO. Nel frattempo eonline.com ha pubblicato un caps, con l’accenno di una coreografia, per ingolosire ulteriormente i fan della cantante che però precisa: «È una metafora, non vuole essere una lezione biblica».

Lady Gaga: «Il video di “Judas” è un’affermazione sociale»ultima modifica: 2011-05-05T17:06:00+02:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento