RAI 5, l’intrattenimento culturale di qualità (gratuita) per tutti i gusti

 

 

Con il graduale passaggio al digitale terrestre, l’innovativa tecnologia di trasmissione televisiva, oltre ad una migliore qualità dell’immagine, anche in alta definizione, ed una trasmissione stereo del sonoro, arrivano anche nuovi canali, che vanno così ad arricchire la vecchia TV con un’offerta semi-generalista di qualità, ma soprattutto gratuita. Dallo scorso 26 Novembre, in concomitanza con lo switch-off in Lombardia, un nuovo nato in casa RAI va ad aggiungersi al già nutrito parterre televisivo della TV di Stato, e così se gli sportivi possono contare su ben due canali dedicati al calcio e non solo (RaiSport) e gli amanti di serial e cinema possono affidarsi a RAI4, da qualche settimana anche gli appassionati di arte, cultura e intrattenimento potranno così sintonizzarsi su RAI 5. La nuova rete di mamma Rai va dunque a sostituirsi a quello che un tempo era Rai Extra, posizionandosi al numero 23 dell’LCN nazionale.

Oltre a riproporre programmi di grande importanza culturale come Passepartout condotto da Philippe Daverio, alla scoperta di musei e opere d’arte nell’Italia e nel mondo, RAI 5 trasmette anche una serie di format originali come Africa Benedetta, che vede il debutto nella conduzione di Benedetta Mazzini (figlia di Mina), Step – passi di danza, dove personaggi del mondo della danza sono raccontati dal ballerino Kledi Kadiu e A lunga durata Renzo Arbore e gli Arborigeni, il mondo e la tv del noto cantante-attore pugliese raccontati da ospiti illustri. Ma RAI 5 è anche Teatro, portando, con un ricco calendario di appuntamenti, le più importanti pieces nella prima serata del sabato.

Con Il Bello il brutto e il cattivo, magazine settimanale di Gregorio Paolini, il quinto canale della RAI va ad indagare lo stile italiano nella moda, nel design e nell’architettura, all’insegna del living e del lifestyle, svelando le nuove tendenze, ma denunciando anche il cheap, le imitazioni e il cattivo gusto. Ma ampio spazio è dedicato anche alla musica e ai suoi protagonisti, dal programma Rock e i suoi Fratelli, con i suggerimenti musicali di Omar Pedrini, che introduce piacevoli serate musicali, alle esclusive e più importanti aperture di stagione lirica, come La Valchiria di Richard Wagner trasmessa qualche giorno fa in diretta dalla Scala di Milano, per la regia di Guy Cassiers.

RAI 5 è anche interattività con il sito www.rai5.rai.it, pagina web davvero ben strutturata, cove potrete trovare ogni tipo di informazione e approfondimento sulla rete e i programmi che trasmette con diretta streaming, e soprattutto perfetta integrazione con i social network più diffusi, da facebook a twitter per restare sempre in contatto e aggiornati direttamente dalla propria piattaforma di social networking preferita.

Insomma con la nascita di RAI 5, mamma RAI dimostra che non sempre occorre fare costosi abbonamenti alla pay-tv per una televisione di qualità e, accontentando anche i palati più esigenti, tiene fede al suo nuovo slogan offrendo “la TV, in tutti i sensi”.

Per chi vuole saperne di più sul programma di Renzo Arbore “A lunga durata”, ecco un video di presentazione dello show e tutti gli appuntamenti per non prenderlo!

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-516c1004-038d-4671-b1c4-4747cbbbd274.html#p=0

 

RAI5
5 sensi
intrattenimento culturale
Renzo Arbore
musica

Articolo sponsorizzato

Condividi su Wikio

RAI 5, l’intrattenimento culturale di qualità (gratuita) per tutti i gustiultima modifica: 2010-12-09T17:38:00+01:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento