Sex and the City 2: sul tetto del mondo, ma non basta…

Sex and the City 2 poster.jpg

È sul tetto del mondo, ma non basta. Il secondo capitolo cinematografico di Sex and the City, tratto dall’omonima serie televisiva, è al primo posto del box office americano, ma gli incassi sono notevolmente al di sotto delle aspettative e dello stesso primo film del 2008. Nel primo fine settimana, la pellicola, uscita soltanto lo scorso giovedì, ha incassato appena poco più di 43 milioni di dollari, niente se paragonati agli incassi della prima pellicola, che mostrava finalmente l’attesissimo matrimonio tra la giornalista Carrie Bradshaw e il suo Mr. Big, che in un solo week-end incassò ben 57 milioni di dollari.

Il sequel, pur avendo conquistato nel solo giovedì d’uscita ben 14 milioni e passa di dollari, non è riuscito tuttavia a bissare il record del primo film: colpa forse dell’agguerrita concorrenza, quella di “Shrek After Ever”, che con la nuova tecnologia del 3D e le esilaranti parodie dei cartoon classici, sta tallonando senza tregua la pellicola sul sesso e la città. O colpa delle cattive recensioni che la pellicola ha ingloriosamente conquistato, e a nulla sono valsi gli scenari da favola e il fatidico ritorno di Aidan Shaw (John Corbett), ex fiamma di Carrie Bradshaw, o la sbandata che Mr.Big prende per la bella Penelope Cruz. La crisi economica e quella matrimoniale non riesce ad attrarre il giusto pubblico e la stampa americana già punta il dito parlando quasi di flop. Ma è pur sempre in cima al box office, no?

Sex and the City 2: sul tetto del mondo, ma non basta…ultima modifica: 2010-05-31T10:38:00+02:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento