Riccardo Muti, concerto esclusivo nell’Antica Pompei

MaestroRiccardoMuti_photoFrancescoSqueglia_H.jpg

A rischio di apparire impopolari e snob, oggi parliamo di musica classica, e più precisamente del maestro che più di tutti la rappresenta e rappresenta l’Italia nel Mondo: Riccardo Muti. Il prossimo 10 Giugno il celebre direttore d’Orchestra napoletano, inaugurerà infatti il Teatro Grande degli Scavi di Pompei insieme all’Orchestra Luigi Cherubini alle ore 21,10 (con l’unica replica il giorno successivo alla stessa ora). L’evento esclusivo è a cura del Teatro San Carlo di Napoli per rilanciare il sito archeologico come prestigiosa sede di kermesse internazionali e celebrare il ritorno del grande spettacolo nell’area archeologica. La riqualificazione della struttura è stata realizzata in quindici mesi di lavoro dal Commissario per l’emergenza dell’area archeologica di Napoli e Pompei, Marcello Fiori.

Il concerto è soltanto il primo di un ricco calendario di eventi, realizzati in collaborazione con le principali istituzioni culturali del Mezzogiorno, che oltre alla fondazione del Teatro San Carlo, vede anche la partecipazione della Fondazione Campania dei Festival.

«La riapertura  e la restituzione al mondo  intero del Teatro Grande dell’area archeologica di Pompei è un fatto di straordinaria importanza – ha detto il maestro Riccardo Muti – Tale avvenimento si inserisce in quel processo di rilancio della vita culturale di Napoli e della Campania,  che tramite le sue istituzioni, in primo luogo il Teatro di San Carlo, si pone l’obiettivo di trasmettere alle nuove generazioni la consapevolezza delle antiche tradizioni partenopee. È solo attraverso il riappropriarsi delle sue profonde radici, che Napoli può rivendicare il futuro luminoso che attende e merita».

Riccardo Muti, concerto esclusivo nell’Antica Pompeiultima modifica: 2010-05-17T19:23:40+02:00da marianocervone
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento